La nostra immaginazione miope

After the storm - Warners Bay, Newcastle, NSU, AU - 9th June 2007, Tim J. Keegan

Tim J. Keegan, Dopo la tempesta – Warners Bay, Newcastle, NSU, AU – 9 giugno 2007

Il problema con la predizione è che richiede immaginazione. Quando gli scienziati prevedono le devastazioni del cambiamento climatico – che entro l'anno 2100 l'Artico sarà una versione molto più sottile del suo sé attuale o l'oceano sarà più alto di tre piedi – ci viene richiesto di proiettarci nel futuro. Questo non è il nostro forte suggerire Jordi Quoidbach, Daniel Gilbert e Timothy Wilson nel loro articolo The End of History Illusion (EHI.) Tendiamo a fissare il nostro sguardo sul nostro sé presente, trascurando il fatto che la vita varia nel tempo.

Per comprendere la nostra visione miope, gli autori hanno chiesto a più di 19.000 persone, di età compresa tra i 18 ei 68 anni, circa le loro personalità, ideali e presidi, così come le loro simpatie e antipatie nel presente, dieci anni prima e dieci anni nel futuro . Hanno scoperto che molti partecipanti ritenevano di essere diversi dai loro sé più giovani, ma ignoravano la nozione secondo cui la maturazione è un processo longitudinale. "Le persone", hanno detto, "… considerano il presente come un momento spartiacque in cui sono finalmente diventati la persona che saranno per il resto delle loro vite." Stiamo sbagliando dal prendere decisioni che ora deliziano, sottovalutando l'angoscia. la linea.

Lo studio non è perfetto, come sottolinea Bruce Poulsen in un altro post di Psychology Today che discute lo studio EHI. La ricerca si basa sui capricci della memoria autobiografica e interroga i partecipanti contemporaneamente, piuttosto che nel tempo. Tuttavia, costruire il proprio futuro è duro per il cervello e richiede più potere cognitivo che ricostruire il passato. Immaginare le nostre vite minacciate dai pericoli lontani del riscaldamento globale sembra particolarmente oneroso. Gilbert, coautore dello studio EHI, afferma che siamo in grado di rilevare la minaccia e considerare le nostre opzioni insieme alle loro conseguenze, ma "non abbiamo abbastanza l'abilità di trattare il futuro come il presente perché ci siamo esercitati solo per un un paio di milioni di anni ", un battito di ciglia in tempo geologico. Il cervello umano, dice, è ancora in fase di ricerca e sviluppo.

Come possiamo oscurare il bagliore miope del presente? Per i posteri, possiamo praticare l'essere nel futuro, dove il ghiaccio si è sciolto, i mari sono più alti, ei nostri figli vivono le conseguenze

Solutions Collecting From Web of "La nostra immaginazione miope"