La NFL sta imponendo nuove penalità

Giovedì, il Denver Bronco ha "svelato" il loro nuovo quarterback, Trevor Seimian, mentre gli arbitri del gioco hanno svelato le nuove e più severe regole della NFL.

Quello che può sorprendere molti (vista la trama di copertura di "Concussion") è che la NFL si è da tempo resa conto che lo scherzo è particolarmente pericoloso e, ha avuto sanzioni sui libri per quasi tre decenni .

Ho esplorato per la prima volta il rapporto tra la NFL e il taunting nel 2014, quando diversi giocatori di alto profilo sono stati umiliati e hanno chiesto spiegazioni per l'aggressione personale contro le loro mogli e figli.

Il pubblico che faceva vergognare i media mi ha fatto rabbrividire, non perché questi uomini non avessero un disperato bisogno di una resa dei conti, ma perché la relazione tra vergogna e rabbia è così ben nota.

In che modo gli atleti, quotidianamente addestrati ad essere aggressivi, reagirebbero all'umiliazione pubblica?

Essere spogliati di rispetto, tempo di gioco, persino lavori?

Sperando che non ci sarebbe stata una ricaduta in prima pagina, ho iniziato a pensare alle incriminazioni dei personaggi, alla (relativa in) capacità di negoziare l'umiliazione, alla capacità di regnare nella rabbia spesso provocata da una perdita di espressione.

Ed eccolo lì: "sfidare i rigori".

Sebbene originariamente fosse associato a festeggiamenti eccessivi nella zona finale, la NFL ha riconosciuto da tempo la necessità di frenare comportamenti che lasciavano intendere inadeguatezza da parte di un avversario. Questo ha suggerito che la NFL sapesse qualcosa di scherno e di vergogna che il resto di noi stava solo imparando.

La NFL sta stringendo le sue regole dagli anni '90, aggiungendo per la prima volta 15 yard walk-off e, all'inizio del secolo, riscuotendo multe contro singoli giocatori che ostentavano abilità di palla o in qualche modo deridevano un altro giocatore. Spingere la palla contro un avversario o picchiarla vicino a un difensore era considerata antisportiva, e qualsiasi atto che avesse attirato e / o imbarazzato avversari era pensato per minacciare l'integrità del gioco (cioè aumentare la possibilità che la competizione regolata si trasformasse in uno sport del sangue) .

Le penalità della squadra (al contrario delle multe individuali) hanno reso la responsabilità di giocatori, compagni di squadra e allenatori allo stesso modo. Hanno incoraggiato gli altri ad intervenire ea diffondere qualsiasi situazione che minacciasse di esplodere, facendo pressione sugli allenatori per assumersi la responsabilità di qualcosa di più che affrontare le abilità di gestione della palla.

Nonostante questo sistema di sicurezza, e le costose multe, continuavano a verificarsi occasionali incidenti di alto profilo. Sorprendentemente, la lega ha risposto con un aumento delle penalità, segnalando la loro posizione di tolleranza zero sul taunting (anche se questo era, in parte, perché la NFL è una franchigia da molti milioni di dollari che è pesantemente investita nella reputazione della famiglia).

Il punto è che la NFL continua a modellare i valori anti-bullismo – una scalata di vergogna e un rifiuto di tollerare umilianti insinuazioni di inadeguatezza – proprio perché sono ben consapevoli delle conseguenze di un fallimento nel farlo.

A partire da quest'anno, è in gioco una politica di "due colpi sei fuori": espulsione dal gioco per più di un'offesa.

Insieme ai nuovi elmetti per proteggersi dalle commozioni cerebrali, ci sono nuove e più severe sanzioni per proteggersi dalle conseguenze di comportamenti che scherniscono, degradano e mancano di rispetto a un avversario.

Proteggere dal comportamento che minaccia di rendere violente le competizioni sportive.

È interessante notare che questa nuova penalità trasforma le tabelle sugli aggressori, minacciandoli con il rifiuto, con la perdita di legami (amicizia, rispetto, anche contrattuale) e con la perdita della faccia (immediatamente, e privandoli pubblicamente dello status di giocatore attivo).

Queste sono esattamente le stesse minacce che gli aggressori impongono ai loro avversari con scherno.

Prendere in giro uno o l'altro difensore (suggerendo pubblicamente che è inadeguato) minaccia una perdita di faccia e un minor rispetto dei fan e dei compagni di squadra (è davvero bravo abbastanza da far parte della NFL?)

Questo 'penalty in kind' propone che sia l'aggressore che non è abbastanza bravo da continuare a giocare – e forse non è abbastanza bravo da rimanere in un roster NFL.
È lui, nonostante la sua mancanza di rispetto / rispetto, chi è inadeguato.

Come ci si può aspettare, l'applicazione di questa regola di alto profilo solleverà nuovamente la questione se e come possiamo tradurre tali sanzioni nei codici di condotta antibullismo nelle scuole e nelle società.

Come sempre "arbitrare" la competitività che è la spina dorsale della cultura americana?

Mentre difficilmente possiamo cacciare i nostri bambini dalla classe per infrazioni simili, è importante notare che la NFL continua ad arruolare i compagni (compagni di squadra) nel regnare e nel frenare gli eccessi dell'aggressività.

La loro più recente strategia, la minaccia della perdita dello stato (pubblica), potrebbe dipendere anche dal fatto che la pubblica disapprovazione si trasferisca nello spogliatoio.

Anche le aggressioni flagranti sono penalizzate dal campo?

Se le sanzioni provocatorie vengono rafforzate a porte chiuse, se lo stato di squadra e il benessere psicologico sono messi in riga da allenatori e colleghi, le iniziative potrebbero avere effetti positivi a lungo termine.

Non ultimo di questi potrebbe essere una nuova comprensione della concorrenza stessa.

Affermare che l'ambiente di una società o di una scuola è competitivo, e che le linee di demarcazione tra aggressività e egregio bullismo sono confuse, non possono giustificare un comportamento che non è più tollerato sulla griglia.

La competizione sprona ognuno di noi a esibirsi ai massimi livelli.

Ci spinge a spingerci, anche quando ci spingiamo l'un l'altro.

Questo sforzo non dovrebbe includere, o accogliere, comportamenti che abbattono gli avversari o diminuiscono le loro capacità in nome del successo.

Nel cercare di far rispettare tale etica da qualsiasi campo di gioco, i pari devono assumersi maggiori responsabilità.

Devono essere addestrati (e istruiti) per intervenire, per spezzare le crescenti tensioni; devono essere incentivati ​​a segnalare l'infrazione alle autorità; e infine, devono essere resi consapevoli del potere detenuto – e in grado di essere esercitato – dalla loro disapprovazione.

Nelle infrazioni di polizia fuori dal campo, i video di iPhone non sono diversi dai replay istantanei. Loro "armano" le autorità con il diritto di intervenire e / o penalizzare.

Con una tale "prova" da avere, si riduce la probabilità che venga fatta una chiamata di cattivo giudizio, o che le violazioni insignificanti saranno perse (o ignorate).

Solutions Collecting From Web of "La NFL sta imponendo nuove penalità"