La natura e le conseguenze della sensibilità al rumore nei cani

SC Psychological Enterprises Ltd
Fonte: SC Psychological Enterprises Ltd

Stavo visitando l'appartamento di un amico che possiede un bel Poodle Standard nero quando all'improvviso si sentì un forte rumore proveniente dall'appartamento sopra. Sembrava che qualcuno avesse rovesciato un armadietto per i file. La reazione del cane fu una dimostrazione immediata dello stress: correre verso la sua amante e star lì tremante e ansimante. Non è insolito che rumori forti causino paura e ansia nei cani e, a seconda della natura dei suoni specifici, la proporzione di cani colpiti può essere abbastanza grande. Rumori forti possono provocare una serie di comportamenti apprensivi e paurosi nei cani, che vanno dall'evidenza di disagio minore (irrequietezza, agitazione, ansimando, sbavando, congelamento, sbadigliando e cercando conforto dal suo proprietario) a comportamenti abbastanza marcati (occultamento, defecazione, minzione , automutilazione o vomito). In alcuni cani gli effetti ansiosi possono persistere per ore e possono essere piuttosto dirompenti.

Perché è il caso che alcuni cani reagiscono spaventosamente a suoni forti e altri no? Sono state suggerite una serie di spiegazioni per la sensibilità al rumore e queste includono: fattori genetici, un'esperienza traumatica associata all'esposizione al rumore, trasmissione sociale (apprendimento da altri cani impauriti) o un risultato di come il proprietario tratta il cane (punendo il cane per i suoi comportamenti legati alla paura o il rafforzamento della paura del cane essendo eccessivamente confortante). Uno studio che è stato recentemente accettato per la pubblicazione nella rivista Applied Animal Behavior Science * ha dato un nuovo sguardo alla sensibilità al rumore nei cani.

Questo nuovo studio è stato condotto da Linn Mari Storengen e Frode Lingaas della Facoltà di medicina veterinaria e scienze biologiche dell'Università norvegese di scienze della vita di Oslo, Norvegia. È stato un grande studio che ha esaminato il comportamento di 5.257 cani. I partecipanti a questa ricerca erano proprietari di cani che appartenevano a uno dei 17 diversi club di cani in Norvegia. Ogni partecipante ha compilato un sondaggio basato sul web per segnalare la sensibilità al rumore dei propri animali domestici in quattro diverse situazioni: fuochi d'artificio, rumori forti (rumori / colpi di pistola), temporali e traffico intenso. Per ogni diverso tipo di rumore, i proprietari hanno valutato la gravità delle risposte paurose del loro cane su una scala di cinque punti che va da un basso di "nessun segno" fino ad un massimo di "segni molto forti" di ansia.

Ogni cane che mostrava forti segni di ansia su uno dei quattro diversi tipi di rumori era classificato come un cane pauroso sensibile al rumore . In questo studio è stato segnalato che il 23% dei cani ha paura dei rumori, che è un po 'più di uno su cinque.

Se esiste una predisposizione genetica per cani particolari a essere sensibili al rumore, potrebbe presentarsi come differenze tra varie razze di cani. Questo studio ha esaminato 17 diverse razze e conferma che alcune razze sono molto più paurose dei suoni forti. Ad esempio, se consideriamo il numero di cani in questa indagine che sono i più temibili per i fuochi d'artificio, troviamo i Buhund norvegesi, Shiba Inus e Soft Coated Wheaten Terrier. Al contrario, la più bassa frequenza di cani impauriti si trova tra Pointers, Great Danes, Boxers e Chinese Cresteds.

Il fatto che sembra esserci un pregiudizio fisiologico verso la sensibilità al rumore è confermato da molti altri risultati in questo studio. Ad esempio, i cani di sesso femminile hanno il 30% in più di probabilità di essere più spaventati dai rumori, quindi sono cani maschi. Ovviamente la differenza tra maschi e femmine è genetica, ma è anche ormonale. La possibilità che ci possa essere un fattore ormonale che aiuta a determinare la sensibilità al rumore è stata supportata dal fatto che la castrazione fa la differenza nelle risposte paurose ai rumori. In effetti, i cani sterilizzati hanno il 72% di probabilità in più di essere spaventati dai rumori rispetto ai cani sessualmente intatti. Tali dati non escludono il fatto che la storia personale del cane possa influenzare la sua sensibilità al rumore. Ad esempio, esperienze traumatiche avvenute intorno a forti rumori o cattiva gestione del comportamento legato al rumore da parte dei proprietari del cane potrebbero comunque contribuire alla sensibilità al rumore. D'altra parte sembra suggerire fortemente che alcuni fattori fisiologici stanno giocando un ruolo in questo comportamento.

Se stiamo osservando una generale predisposizione fisiologica alla paura, allora la sensibilità al rumore dovrebbe predire anche il comportamento ansioso di un cane in altre situazioni. I risultati di questa indagine sembrano confermarlo. Un cane che ha paura dei rumori forti risulta essere tre volte più incline a mostrare ansia da separazione. Quando confrontiamo i cani con la sensibilità al rumore a quelli che sono resistenti agli effetti del rumore, scopriamo che i cani sensibili hanno 18 volte più probabilità di mostrare segni di paura nelle nuove situazioni. Questi cani sensibili al rumore hanno anche quattro volte più probabilità di impiegare più tempo per calmarsi dopo situazioni stressanti. Tutto ciò suggerisce che la sensibilità al rumore potrebbe essere un indicatore di alcuni meccanismi fisiologici sottostanti che rendono i cani più reattivi a eventi potenzialmente stressanti nel loro ambiente.

Se tutto ciò è vero, allora potremmo effettivamente usare la sensibilità al rumore dei cani per misurare la probabilità che abbiano risposte stressanti in altre circostanze. Ad esempio, recentemente i ricercatori hanno scoperto che i cani più anziani hanno molte più probabilità di reagire con lo stress in varie situazioni rispetto ai cani più giovani (clicca qui per un esempio). Se questo è il caso, questo suggerisce che anche i cani più anziani dovrebbero essere più sensibili al rumore. Si scopre che i dati di questa nuova ricerca lo confermano. Per ogni anno aggiuntivo di età del cane si è verificato un aumento del 3,4% nella probabilità che il cane mostri segni di paura forti o molto forti se esposti a forti rumori.

Quindi, se il tuo cane viene spaventato e spaventato da suoni forti, questa nuova ricerca suggerisce che è più probabile che gran parte del suo comportamento ansioso legato al rumore possa essere il risultato della sua eredità e fisiologia, piuttosto che qualcosa che è avvenuto a causa di eventi accaduti durante la sua storia di vita.

Stanley Coren è l'autore di molti libri tra cui: The Wisdom of Dogs; Do Dogs Dream? Nato per Bark; The Modern Dog; Perché i cani hanno i nasi bagnati? The Pawprints of History; Come pensano i cani; How To Speak Dog; Perché amiamo i cani che facciamo; Cosa sanno i cani? L'intelligenza dei cani; Perché il mio cane agisce in questo modo? Capire i cani per i manichini; Ladri del sonno; La sindrome di sinistra

Copyright SC Psychological Enterprises Ltd. Non può essere ristampata o ripubblicata senza autorizzazione

Dati da: Storengen, LM, Lingaas, F., (2015). Sensibilità al rumore in 17 razze canine: prevalenza, rischio di razza e correlazione con la paura in altre situazioni. Applied Animal Behavior Science, http://dx.doi.org/10.1016/j.applanim.2015.08.020

Solutions Collecting From Web of "La natura e le conseguenze della sensibilità al rumore nei cani"