La musica di sottofondo è un boost o un problema?

Music icons

La musica è multitasking?

"Sei multitasking se ascolti musica di sottofondo?" Questa è una delle prime domande che di solito ottengo dopo aver realizzato le mie presentazioni di cyberoverload. Come dimostra costantemente la ricerca, il multitasking riduce l'efficienza, la precisione e la qualità di ciò che fai. Quindi, se la musica introduce o meno un secondo compito che distrae è una domanda importante.

Non è una domanda facile rispondere perché più si guarda alla ricerca, più diventa complicata la risposta. Ho esaminato dozzine di studi sul problema e, presi insieme, mostrano che la musica può avere tre effetti importanti: può distrarre la tua attenzione da qualsiasi altra cosa tu stia facendo; può influenzare il livello di eccitazione; e può cambiare il tuo stato d'animo o stato affettivo. La linea di fondo è che la musica può aiutare o ostacolare il tuo lavoro a seconda della natura dell'attività che stai cercando di eseguire e della natura della musica. Quindi ecco alcune conclusioni generali:

1. La musica può migliorare la produttività su attività ripetitive . I lavoratori delle linee di assemblaggio o gli operatori di controllo della qualità devono rimanere concentrati sul loro lavoro anche se ciò che stanno facendo non è necessariamente intrinsecamente interessante, e l'attenzione tipicamente svanisce nel tempo. La musica ottimista ha dimostrato di migliorare l'efficienza e la precisione in queste situazioni. È interessante notare che questo funziona meglio se la musica non viene riprodotta costantemente, ma se viene introdotta periodicamente ad intervalli quando è probabile che la normale attenzione diminuisca. In queste situazioni, la musica può rendere il compito meno noioso e può anche aumentare l'eccitazione e l'attenzione. Gli studi a sostegno di questa conclusione hanno raccomandato di utilizzare la musica senza testo; o che se si usa la musica con le parole, le parole dovrebbero essere familiari o noiose! (1)

2. La musica può darti un avvio motivazionale prima di iniziare sia sui compiti cognitivi che su quelli che richiedono creatività. La musica piacevole e graduale può aumentare il tuo umore ed essere motivante. Ad esempio, in uno studio interculturale, gli studenti canadesi si sono comportati meglio con un test del QI dopo aver ascoltato una selezione ottimista di Mozart che dopo un pezzo lento e di minore importanza di Albinoni. E i bambini giapponesi spendono più tempo a produrre disegni e disegnare in modo più creativo dopo aver ascoltato le canzoni dei bambini che hanno apprezzato, piuttosto che dopo aver ascoltato musica classica non familiare.

Mood signs

Scegli la musica per creare l'atmosfera in cui devi lavorare

3. Rilassante, ripetitivo, a basso carico di informazioni, la musica di sottofondo può migliorare le prestazioni in alcuni compiti cognitivi. Uno studio ha utilizzato un brano sintetizzatore altamente ripetitivo con una gamma tonale ristretta e lo ha paragonato a un "brano dissonante, ritmicamente vario e altamente dinamico" (e al silenzio) come sfondo mentre gli studenti delle scuole superiori stavano leggendo. I punteggi di lettura erano significativamente più alti nella condizione di musica a basso carico di informazioni rispetto alle altre condizioni (3). Uno studio simile ha esaminato l'effetto della musica di Koan, che consiste in suoni armoniosi e fluidi, spesso usati per la meditazione. Gli studenti si sono comportati significativamente meglio su una serie di elementi di test di intelligenza quando la musica di Koan suonava in background piuttosto che in silenzio (4). In entrambi gli studi, la musica di sottofondo sembra non aver interferito con l'elaborazione delle informazioni nel compito, e può aver aiutato il rilassamento e lo stress ridotto.

Listening to music through earphones

La musica popolare può davvero distrarre

4. Tipica musica popolare di solito interferisce con compiti complessi e comprensione della lettura. Soprattutto quando la musica ha un testo, la musica più popolare introduce una situazione multitasking che interferisce con la comprensione della lettura e l'elaborazione delle informazioni. Diversi studi hanno dimostrato questo (ad esempio, 5, 6, 7). Uno studio ha mostrato, tuttavia, che suonare musica classica tranquilla durante una lezione registrata ha migliorato l'apprendimento della lezione, forse perché ha reso la situazione di apprendimento più gradevole o gradevole o ha aiutato le persone a mantenere la concentrazione senza introdurre distrazioni (8).

Questa area è un work in progress. C'è ancora molto altro che dobbiamo sapere. Ma sulla base di studi fino ad oggi, ecco il consiglio:

1. Se stai svolgendo un'attività ripetitiva che richiede attenzione ma non molta elaborazione cognitiva, puoi usare musica ottimista per aumentare la tua energia e attenzione.

2. Anche se il tuo compito richiede elaborazione cognitiva o creatività, puoi usare la musica motivazionale in anticipo e durante le pause.

3. Con attività di elaborazione di informazioni elevate, la musica di sottofondo monotona e zen può talvolta promuovere prestazioni migliori in attività cognitive.

4. Per compiti complessi o altamente cognitivi e complessi, evita la musica popolare tipica con i testi poichè probabilmente interferirà con la qualità del tuo lavoro. Prova invece a premiarti durante le pause.

Ci sono indubbiamente molte differenze individuali nel modo in cui le persone rispondono alla musica quando lavorano. Se preferisci il silenzio e funziona bene per te, non è necessario cambiare le tue abitudini. Ma se trovi il silenzio snervante o inquietante, prova la musica che aggiunge il minimo in termini di carico cognitivo, ma che aumenta l'eccitazione o riduce la tensione (qualsiasi cosa tu abbia bisogno) o semplicemente ti fa sentire bene.

(1) Fox, JG, & Embry, ED (1972) Music-Un aiuto alla produttività. Ergonomia applicata, 3 (4), 202-205.       

(2) Schellenberg, EG, Nakata, T., Hunter, PG e Tamoto, S. (2007). Esposizione alla musica e performance cognitive: test di bambini e adulti. Psicologia della musica, 35 (1), 5-19.

(3) Kiger, D. (1989). Gli effetti delle informazioni musicali vengono caricati su un'attività di comprensione della lettura. Competenze percettive e motorie, 69, 531-534.

(4) Cockerton, T., Moore, S., & Norman, D. (1997). Performance del test cognitivo e musica di sottofondo. Competenze percettive e motorie, 85, 1435-1438.

(5) Anderson, SA, & Fuller, GB (2010). Effetto della musica sulla comprensione della lettura degli studenti delle scuole medie. School Psychology Quarterly, 25 (3), 178-187.

(6) Johansson, R., Homqvist, K., Mossberg, F., & Lindgren, M. (2011). Movimenti oculari e comprensione della lettura durante l'ascolto di musica di studio preferita e non preferita. Psicologia della musica, 40 (3), 339-356.

(7) Avila, C., Furnham, A., & McClelland, A. (2011). L'influenza di distrarre la musica vocale familiare sulle prestazioni cognitive di introversi e estroversi. Psicologia della musica, 40 (1), 84-93.

(8) Dosseville, F., Laborde, S., & Scelles, N. (2012). Musica durante le lezioni: gli studenti impareranno meglio? Apprendimento e differenze individuali, 22, 258-262.

Solutions Collecting From Web of "La musica di sottofondo è un boost o un problema?"