La morte in Yellowstone: adeguarsi all'impermanenza della vita

Fotolia_89395574_XS copy
Fonte: copia Fotolia_89395574_XS

La vita è impermanente; Niente resta uguale. Non sappiamo mai quando la tragedia potrebbe colpire.

Quando ero in vacanza a Yellowstone, la notizia riportava un attacco da orso a una coppia sposata. Durante le escursioni, l'uomo e la donna si sono incontrati involontariamente tra un orso madre e il suo cucciolo. Entrambi furono attaccati; il marito fu ucciso e sua moglie sopravvisse a malapena con ferite multiple. Era la prima volta che qualcosa di simile accadeva in oltre venticinque anni.

Inoltre, mentre ero lì, ho visitato molte sorgenti termali e ho notato numerosi segnali che mettevano in guardia le persone a stare attenti. I segni indicavano che se ti avventuravi dal sentiero, rischievi di cadere in una sorgente calda. Questi segni erano stati pagati da una fondazione fondata dalla famiglia di un bambino di nove anni che si era allontanato dal sentiero, caduto in una delle sorgenti termali e morì.

Esempi di impermanenza della vita ci circondano. Possiamo essere felicemente sposati, godendo di una romantica escursione, e il nostro coniuge può essere ucciso da un orso grizzly. Possiamo essere in vacanza con la nostra famiglia, e il nostro bambino potrebbe cadere in una calda primavera e morire. So che questi sono casi estremi, ma una tragedia di qualche tipo colpisce la maggior parte di noi in un dato momento. Niente rimane uguale nella vita. La vita è destinata a cambiare. Se proviamo a fare in modo che la vita resti la stessa, soffriremo.

A volte questi cambiamenti sono buoni, ma a volte sono molto dolorosi. Se non impariamo a rotolare con la vita, per adattarci ai cambiamenti costanti, allora soffriremo. L'impermanenza è una garanzia assoluta nella vita. Qualunque cosa stia accadendo nelle nostre vite in questo momento, cambierà. Lungo il viaggio della vita, sperimenteremo molti cambiamenti. Un gran numero di noi divorzierà. Attualmente in America, il tasso di divorzi è quasi del 50%. Molti di noi svilupperanno alcuni tipi di cancro, malattie cardiache o altre malattie. Stiamo per essere licenziati, i nostri lavori saranno ridimensionati, la nostra compagnia si chiuderà, o qualcosa d'altro accadrà che ci farà cambiare lavoro. In effetti, molti di noi verranno riqualificati e ricominciati da capo su un percorso di carriera completamente nuovo. La persona media negli Stati Uniti avrà sei diversi lavori nel corso della vita. La vita è cambiamento La vita è impermanente

Di fronte al cambiamento, abbiamo solo due scelte su come affrontarle: possiamo affrontarlo o possiamo mascherarlo e ignorarlo. Una scelta è buona per noi, e l'altra scelta è molto negativa per noi.

Per comprendere le nostre scelte e il modo in cui si relazionano al cambiamento, pensa a ottenere una piccola ferita o un taglio. Quando otteniamo un piccolo taglio, possiamo lavarlo e curarlo e lasciarlo riparare. Ciò potrebbe essere un po 'doloroso, ma si tradurrà in un sano processo di guarigione. Oppure possiamo semplicemente prendere antidolorifici. Più profondo e intenso è il taglio, più forti saranno gli antidolorifici. Possiamo andare beatamente con le nostre vite, senza sentire il nostro taglio. Tuttavia, se lo facciamo senza trattare correttamente la ferita, il taglio sarà sicuramente infettato, continuerà a peggiorare e forse anche mettere le nostre vite in pericolo. In definitiva, la vita con i suoi continui cambiamenti è come questo esempio. Sfortunatamente, molti di noi si rivolgono agli antidolorifici invece di lavare quella ferita, affrontare quel cambiamento e andare avanti.

Considerare il matrimonio trasformato in divorzio come un altro esempio di gestione del cambiamento. Siamo appena sposati e siamo eccitati da così tanti sogni, così tante aspettative su ciò che la vita con il nostro partner porterà. E poi le cose non vanno esattamente come speravamo. Ci ritroviamo di nuovo single, forse dovendo crescere i figli da soli, impantanati dallo stress finanziario e da una miriade di preoccupazioni. Mentre lottiamo con gli effetti di questo cambiamento, possiamo affrontare le nostre emozioni e i loro problemi mentre si presentano, oppure possiamo mascherarli.

Per adattarci ai cambiamenti della vita in modo sano, dobbiamo permettere a noi stessi di provare i nostri sentimenti, essere coinvolti con gruppi di sostegno, parlare con le persone, cercare una terapia e affrontare la tristezza e la rabbia del divorzio. Una volta fatto, ci sentiremo meglio e saremo in grado di guarire e andare avanti. Possiamo fare bene quando la vita presenta un cambiamento, anche quando il cambiamento è tragico, a patto che siamo disposti ad adattarci al cambiamento, a sentirlo e poi ad andare avanti.

Tuttavia, in questa situazione, potremmo rivolgerci agli antidolorifici invece di affrontare i nostri sentimenti. Sfortunatamente, possiamo usare tutti i tipi di antidolorifici per mascherare i nostri sentimenti. Forse dopo il divorzio iniziamo a bere, e questo bere diventa un'abitudine, che si trasforma in una dipendenza. Potremmo chiedere a un medico una prescrizione che toglie la nostra ansia, il nostro stress e la nostra depressione. Potremmo buttarci nel lavoro o diventare dipendenti dalla televisione. Potremmo immergerci in un'altra relazione, metterci tutto il nostro tempo, sforzo e sentimento, pensando che questo ci risolverà in qualche modo. Potremmo iniziare a mangiare eccessivamente, rivolgendoci al cibo per il massimo comfort. L'elenco di ciò che possiamo fare invece di affrontare veramente l'impermanenza della vita nella forma di un divorzio o di qualsiasi altro cambiamento è infinito.

Molti di noi non si adattano bene all'impermanenza della vita. La combattiamo, la resistiamo e usiamo gli antidolorifici come modo per affrontarla. Ma se realizziamo a un livello profondo che la vita è impermanente e non c'è nulla che possiamo fare per aggirare questo fatto, saremo davvero meglio. Dobbiamo fluire con la vita, adattarci al cambiamento, e renderci conto che nulla di ciò che abbiamo in questo mondo è una garanzia. Proprio come con la famiglia che ha perso il loro bambino a Yellowstone, il dolore e la tragedia possono essere trasformati in qualcosa di meraviglioso e che può aiutare gli altri. La famiglia Yellowstone è la prova che possiamo adattarci a qualsiasi cosa e trovare ancora bellezza e significato nella vita.

Lasciatemi offrire ancora un altro esempio. Forse quando eravamo al liceo, ci aspettavamo di frequentare il college, ottenere buoni voti, laurearsi e ottenere un ottimo lavoro, ma questo non è successo. Invece, non ci siamo adattati alla nostra nuova libertà, e abbiamo festeggiato troppo e gestito male il nostro tempo a tal punto che abbiamo dovuto abbandonare e ottenere un lavoro. Questo non significa che dobbiamo intorpidire noi stessi per cambiare. La vita è cambiamento e il cambiamento accade a tutti. Abbiamo bisogno di sentire, adattarci e quindi sfruttare al massimo ciò che la vita ci ha dato. Rotolarsi in auto-colpa non aiuterà. Sì, potremmo essere stati la causa del cambiamento, ma incolpare noi stessi non ci aiuterà ad adattarci e ad accettare il cambiamento. Possiamo adattarci a qualsiasi cosa, purché siamo disposti a lasciar andare la nostra convinzione che la vita debba andare in un certo modo. Se combattiamo la vita, sarà molto dura e molto probabilmente passeremo alle dipendenze per chiudere il nostro dolore. Tuttavia, se fluisci con la vita, allora la vita procederà molto meglio e alla fine saremo molto più sani.

Promettiamo che non importa quale sia la vita che ci ha gettato addosso o ci butterà contro, ci adegueremo. Non saremo autocritici, non resteremo bloccati e non ci intorpidiamo al dolore. Invece, sentiremo la perdita e la tristezza, e poi passeremo e trarremo il massimo dalle nostre vite con ciò che abbiamo. Quando ci adattiamo al cambiamento, facilitiamo una vita bella, piena, felice.

Solutions Collecting From Web of "La morte in Yellowstone: adeguarsi all'impermanenza della vita"