La mamma ti amava di più! The Rise and Fall of Sibling Rivalry

(c) Tempest Photography www.tempest-photography.co.uk
Fonte: (c) Tempest Photography www.tempest-photography.co.uk

I fratelli, come la sorella e il fratello in questa foto, possono sembrare simili, condividere una casa comune, difendersi ferocemente dai coetanei che si divertono nel parco giochi e amano giocare insieme. Stanno inevitabilmente anche vivendo rivalità fraterne? Anche se crescono in un ambiente familiare emotivamente sano?

La mia cliente Carla ricordava come una ragazzina che pensava che sua madre, che amava profondamente, amasse la sua sorella più giovane più di lei. "Guarda come mia madre ride alle battute di mia sorella minore. Sembrano divertirsi così tanto insieme! "Penserebbe lei.

Carla ricorda anche il giorno traumatico, quando aveva circa 5 anni, quando suo padre portò la sorella maggiore a comprare un cono gelato. "Ha avuto un altro cono gelato di me!" Carla gemette in modo incoerente. "Ora non mi raggiungerò mai!

Carla sentiva, guardando indietro, che i suoi genitori erano stati eccezionalmente sensibili alla prevenzione della rivalità tra fratelli. Hanno fatto l'amore con tutti e quattro i bambini. Hanno supportato tutti e quattro con l'autofficina per le lezioni di pattinaggio a rotelle, gli eventi di scouting, gli amici, le lezioni di musica e ogni attività che pensavano potesse favorire la crescita e la felicità dei loro figli. E ogni cosa che facevano, lo facevano allo stesso modo.

Eppure, la rivalità fraterna aveva lasciato a Carla ricordi che risalivano molti anni dopo in una seduta di terapia in cui stava valutando un problema nella sua vita adulta e, per capirlo più profondamente, pensando al ruolo delle relazioni tra fratelli nei suoi primi anni.

La rivalità tra fratelli e sorelle è un sottoprodotto, almeno in alcuni casi, delle immaturità cognitive.

Limitazioni nello sviluppo cognitivo dei bambini rendono inevitabili questi momenti di rivalità e disperazione. Quando Carla si era concentrata sul piacere di sua madre di sua sorella minore, che come il più giovane in così tante famiglie era uno specialista nel portare gioia e risate a tutti loro, poteva facilmente concludere che la sorella minore era la numero uno negli occhi dei suoi genitori.

Solo quando è cresciuta in modo significativo, Carla ha capito che se scegli una dimensione, è probabile che un fratello sia il migliore. Suo fratello era il miglior musicista. In realtà è diventato adulto un musicista professionista. Sua sorella maggiore era la migliore artista. È diventata una fotografa premiata.

La sorella più piccola di Carla, quella divertente, ha continuato a guadagnare punti per essere bella. Non c'è da stupirsi che i suoi studenti all'università dove insegna capacità di scrittura la adorino.

La madre di Carla le diceva spesso: "Carla, sei un grande intellettuale". All'epoca, questo significava che Carla era meglio sedersi e ignorare i suoi fratelli più piccoli quando suonavano ad alta voce mentre cercava di leggere. Anni dopo, però, la carriera da adulti di Carla si rivelò coinvolgere in studi accademici.

Quindi, come le limitazioni cognitive causano problemi di rivalità tra fratelli?

Esiste un paradigma alternativo per "quale di noi i miei genitori amano il meglio". Ci sono molte dimensioni, non solo una, con cui i bambini possono essere speciali. I genitori di Carla, realizzò, amavano ciascuno dei loro figli il meglio, ciascuno per ragioni diverse.

Per quanto riguarda l'incidente del gelato, la rudimentale comprensione matematica di Carla le aveva lasciato certo che se sua sorella maggiore fosse stata in vantaggio di un cono gelato, il ruolo della sorella sarebbe durato per sempre. Se lei stessa avesse mangiato così tanti coni gelati nella sua vita, e sua sorella ora aveva avuto n + 1, avrebbe creato una posizione di comando permanente per sua sorella?

La mente del bambino di Carla poteva vedere che la sottrazione non avrebbe risolto il problema. Non c'era modo di prendere un cono gelato che sua sorella le avesse già mangiato lontano. Quello che non aveva capito era che l'aggiunta poteva risolvere il dilemma. In un altro momento, anche a Carla piacerebbe un cono gelato in più, e poi lei e sua sorella sarebbero tornate ancora.

Le giovani menti tendono a pensare anche che l'amore è una torta fissa. Se un genitore dice "Ti amo" a un bambino, i fratelli possono facilmente sentire che l'amore viene sottratto all'amore generale, lasciando meno o nessun amore rimanente per loro. "Se lo ami, allora non devi amarmi!"

Sebbene Carla non ricordasse la sofferenza di questa comune disgrazia, rideva quando ne parlavamo, dicendo: "Questo è un buon avvertimento per me. Immagino che quando dirò ad uno dei nostri quattro ragazzi che lo amo, farò in modo di dire a tutti i fratelli a distanza d'ascolto che li amo allo stesso modo. "

La mia conclusione? La rivalità tra fratelli e sorelle è qui per restare.

Per quanto i genitori possano cercare di distribuire le stesse dosi del loro amore a tutti i loro figli, a volte è probabile che ogni bambino si senta escluso, meno o addirittura perso nella folla. I genitori non sono mai perfetti, e anche se lo fossero, il pensiero dei bambini non è all'altezza del compito di comprendere le complessità dell'uguaglianza e delle sue varianti.

Nonostante i rischi della rivalità, i fratelli possono portare un grande vantaggio alla vita dei bambini piccoli e per tutta la vita. I fratelli che giocano insieme possono essere una grande parte di ciò che rende divertente la crescita. Da adulti, i fratelli possono darsi reciprocamente qualcuno da cui imparare, appoggiarsi e festeggiare con le pietre miliari della vita. Negli anni più anziani, i fratelli anziani possono guardare indietro alle loro vite, condividere la loro storia e dare un senso a tutto.

———-

Susan Heitler, Ph.D. è autore di PowerOfTwoMarriage.com, un sito web che insegna alle coppie le competenze per il successo del matrimonio.

Solutions Collecting From Web of "La mamma ti amava di più! The Rise and Fall of Sibling Rivalry"