La libertà di cambiare la tua esperienza delle vacanze

La maggior parte di noi ha l'aspettativa che le vacanze debbano essere un momento di gioia, celebrazione e fratellanza. La realtà, tuttavia, è che molti di noi guardano alle vacanze con un senso di presagio e anticipazione di bisogni e aspettative insoddisfatti. Alcuni di noi si recheranno nella casa di un parente con un senso di terrore, e alcuni di noi si prepareranno meticolosamente a salutare l'assemblea nelle nostre case. In questi contesti, ci troviamo spesso di fronte a interazioni gioiose e spiacevoli che sembrano caratterizzare la stagione e ripetersi anno dopo anno. Nonostante la nostra crescente angoscia, la risoluzione del mistero alla base di questi schemi sembra di sfuggirci. Le emozioni confuse che sperimentiamo potrebbero scomporre i nostri pensieri e lasciarci afferrare per dare un senso a quelli che sembrano essere modelli di relazione complessi. Potremmo pensare a noi stessi: "Se solo riuscissi a capirlo, potrei sistemarlo e godermi la vacanza".

Bene, la buona notizia è che nella maggior parte dei casi i modelli sottostanti potrebbero essere più semplici di quanto si pensi. Ho intitolato questo articolo, "la libertà di cambiare", perché una volta afferrati alcuni principi di base, è possibile implementare strategie che consentano un nuovo modello di dispiegarsi in modo naturale rispetto al tentativo di forzare una soluzione che ci si aspetta dall'inizio potrebbe essere condannato al fallimento.

I principi che sto avanzando qui escono dalla mia ricerca sulle relazioni e regolazione delle emozioni, dai principi della terapia cognitivo comportamentale, e sono stati informati lavorando con molti clienti nel corso degli anni.

In primo luogo, dovresti concentrarti meno sulle parole specifiche che le persone dicono e più sul loro significato sottostante o su ciò che stanno cercando. In secondo luogo, non dovresti dare per scontato che tutti abbiano intenzione di pensare a come pensano che ti stiano influenzando. Faresti meglio a pensare ai comportamenti delle persone in termini di come li usano per regolare le loro emozioni. Terzo, dovresti pensare alle tue emozioni come dati o informazioni che ti stanno dicendo qualcosa sulla situazione e non come una certa verità su cui devi agire. Utilizzando questi principi di base, ho sviluppato una serie di dodici suggerimenti che possono lasciarti libero di goderti le vacanze.

  1. Considera di abbassare le tue aspettative per abbinare il mondo così com'è, invece del tuo sogno su come dovrebbe essere.

  2. Assumiti la responsabilità di ciò che stai pensando e di ciò che stai dicendo a te stesso nella tua testa. Cambia il modo in cui pensi e cambierai le tue emozioni e come ti comporti.

  3. Chiediti: "cosa succederebbe se lasciassi andare quel commento e non rispondessi? Farebbe davvero la differenza nel lungo periodo? "

  4. Ricorda, le riunioni di vacanza non sono il momento migliore per affrontare i problemi di relazione sottostanti.

  5. Usa l'umorismo per deviare e rinominare le interazioni negative. Crea un gioco fuori da esso (nel senso divertente, non manipolativo).

  6. Pianifica le attività per coinvolgere le persone e mantenere i tuoi ospiti impegnati a interagire tra loro.

  7. Avere un'idea di quali sono le esigenze di base di ogni ospite e provare a fare in modo che sia possibile consentire a tali bisogni di essere soddisfatti.

  8. Dai un'occhiata a ciò che potrebbe essere gratificante e rinforza i comportamenti negativi degli altri e porta via la ricompensa.

  9. Non premiare i comportamenti negativi degli altri con una risposta intensa. Rimani misurato e calmo quando reagisci negativamente, ma forte ed eccitato quando reagisci positivamente ai comportamenti degli altri.

  10. Se in genere ti senti deluso con i tuoi doni o la loro mancanza, pianifica dei modi per essere sicuro che ci sia qualcosa di speciale sotto l'albero.

  11. Considera tutte le informazioni a tua disposizione su te stesso e su quelle con cui interagirai durante le vacanze e sviluppa un piano che ti permetterà di goderti il ​​più possibile il tuo tempo.

  12. Considera come puoi raggiungere e toccare con chi non hai in programma di interagire durante le festività natalizie.

Di seguito è riportata un'elaborazione di questi punti e cosa è necessario sapere per metterli in azione

Esamina le tue aspettative

A un certo punto ti sei venduto all'idea che le vacanze siano qualcosa che dovrebbe assomigliare a un dipinto di Norman Rockwell? Hai un'immagine di persone sane sorridenti che ridono e cantano canti di fuoco accanto al fuoco? Oppure, ti aspetti che le vacanze siano un momento in cui ti imbatti in critiche a volte velate ea volte non così velate di come stai conducendo la tua vita o di come decorare la tua casa? In entrambi i casi, le tue aspettative potrebbero farti provare emozioni negative e magari anche recitare e dire cose che potrebbero non essere ricevute bene dagli altri.

  • Considera di abbassare le tue aspettative per abbinare il mondo così com'è, invece del tuo sogno su come dovrebbe essere.

Se anno dopo anno ti ritrovi ad essere deluso dal fatto che i momenti di gioia non sono saltati fuori come speravi, allora potrebbe essere necessario dare una nuova occhiata a quale sia la situazione reale. Carl Rogers, un pioniere della "Psicoterapia centrata sulla persona", aveva la teoria che le persone si sentano male nella misura in cui la loro situazione idealizzata è lontana dalla loro situazione reale. Quindi, dai un'occhiata alla tua famiglia e ai tuoi amici e chiediti se stai cercando di inserirli in ruoli che hai imparato guardando le specialità natalizie in TV da bambino. Il fatto è che dobbiamo incontrare persone nelle loro vite e accettare ciò che portano e ciò che non portano in tavola. Se non riesci ad accettare le persone per quello che sono, allora puoi provare a cambiarle (di solito un impegno ingrato che è destinato a fallire), cambiare il tuo modo di pensare e le prospettive, o cambiare l'ambiente in un modo che permetta loro di esprimere comportamenti diversi.

Cambia il tuo modo di pensare, le reazioni emotive e i comportamenti

Per prendere in carico le tue esperienze e come reagisci alle persone, è importante per te accettare che, ad eccezione delle risposte di base per lo startle e la paura, le tue emozioni non rispondono a ciò che sta accadendo intorno a te, ma piuttosto a quello che PENSI sta accadendo intorno a te. Pensala in questo modo: le tue emozioni sono funzioni inconsce che ti richiedono di interpretare ciò che sta accadendo nel mondo esterno. A tale riguardo, sei come un programmatore che sta alimentando i dati nel sistema. L'output del sistema (le emozioni) sarà semplicemente un prodotto di ciò che ci nutrite. Pensa a pensieri rabbiosi e ti sentirai ferito e arrabbiato. In breve, non aspettarti di essere in grado di avere una diatriba in corso (per esempio, parlare schiaffo) del tuo parente meno favorito che ti sta succedendo nella tua testa e allo stesso tempo aspettarti che sarai in grado di sorridere e comportarti come se fossi tu sono i benvenuti e godono la sua compagnia.

  • Assumersi la responsabilità per quello che stai pensando e quello che stai dicendo a te stesso nella tua testa. Cambia il modo in cui pensi e cambierai le tue emozioni e come ti comporti.

Per cambiare idea, potrebbe essere necessario capire perché qualcosa ti sta dando fastidio. Puoi farlo chiedendo a te stesso: "Qual è la minaccia a cui le mie emozioni rispondono?" Se un parente inizia a commentare gli asciugamani nel tuo bagno o su come stai interagendo con i tuoi figli (eri troppo permissivo delle loro battute? il tavolo da pranzo o troppo severo nel non permettere loro di "essere solo bambini?"), allora la minaccia potrebbe essere che "non pensa che io sia abbastanza bravo, mi guarda dall'alto in basso, pensano che siamo genitori poveri". Se questi tuoi pensieri fossero veri, allora potrebbero avere conseguenze per le tue relazioni e la posizione sociale andando avanti … in altre parole una vera minaccia che normalmente porterebbe a emozioni negative. Il problema è che in interazioni relativamente brevi (ad esempio, un giorno o due) non si sa davvero perché qualcuno sta dicendo qualcosa. Forse lo fanno sul serio e forse no. In entrambi i casi, di solito è sicuro dire che la maggior parte delle persone non è cosciente o intenzionale su ciò che esce dalla bocca.

  • Chiediti: "Che cosa accadrebbe se lasciassi andare quel commento e non rispondessi? Farebbe davvero la differenza nel lungo periodo? "

  • Ricorda, le riunioni di vacanza non sono il momento migliore per affrontare i problemi di relazione sottostanti.

Per aiutarti a lasciare andare le cose, potresti pensare di cambiare la situazione per rendere i commenti minacciosi non sembrano così spaventosi.

  • Usa l'umorismo per deviare e rinominare le interazioni negative.

  • Crea un gioco fuori da esso (nel senso divertente, non manipolativo).

Uno dei miei clienti ha messo delle note adesive con la parola "commenti" in alto con le frecce che indicano obiettivi comuni di critica intorno alla sua casa. È interessante notare che alcuni dei suoi ospiti hanno preso seriamente questa attività e in effetti hanno fornito commenti. In alternativa, potresti avere una casella di commento e quando gli ospiti commentano la tua vita o gli alloggi di soggiorno dicono "questa è un'osservazione interessante, puoi scriverla su una scheda di commento e metterla nella scatola?" Ovviamente, prendendo una situazione seria e facendo in qualche modo divertente non funzionerà per tutti, ma se riuscissi a tirarlo fuori con un sorriso e un modo non difensivo, potresti vedere alcuni cambiamenti nel comportamento.

  • Pianifica le attività per coinvolgere le persone e mantenere i tuoi ospiti impegnati a interagire tra loro.

Vieni con una concettualizzazione o comprensione di ognuna di quelle "persone speciali" nella tua vita e di ciò che le fa battere.

Alcune persone regolano le proprie emozioni tacendo e ritirandosi, e alcune persone regolano le proprie emozioni parlando. Se la conversazione si esaurisce e stai interagendo con un oratore, il suo cervello occupato potrebbe iniziare a cercare altre cose da dire. E cosa c'è nella sua attuale consapevolezza e campo visivo ma tu, i tuoi vestiti, il cibo che hai preparato e il tuo arredamento? Se sei preparato con giochi da tavolo interattivi o altre attività, potresti fornire abbastanza stimoli per evitare di essere il bersaglio delle riflessioni di qualcun altro.

Dovresti anche essere consapevole del fatto che alcune persone hanno bisogno di rimanere sorvegliate e non lasciare che la gente ci veda profondamente, e alcune persone hanno bisogno di essere viste e conosciute. Non c'è niente di sbagliato in nessuno di questi approcci … sono semplicemente diversi. Ma se sei a conoscenza del bisogno di fondo della persona, potrebbe aiutarti a essere più tollerante nei confronti dei loro comportamenti.

  • Avere un'idea di quali sono le esigenze di base di ogni ospite e provare a fare in modo che sia possibile consentire a tali bisogni di essere soddisfatti.

Se comprendi la visione del mondo di un'altra persona e ciò che fa battere quella persona, allora anche i loro comportamenti folli e irritanti avranno un senso. Se uno schema di interazione spiacevole è ricorrente, potrebbe essere utile dedicare un po 'di tempo a capire cosa si basa su alcune delle idee già presentate, o si potrebbe desiderare di affrontarlo in termini di comportamento animale di base.

  • Dai un'occhiata a ciò che potrebbe essere gratificante e rinforza i comportamenti negativi degli altri e porta via la ricompensa.

Un principio di base del comportamento animale (sì, in questa conversazione, sto vedendo le persone come animali) è che un comportamento che viene premiato è più probabile che venga ripetuto. Una ricompensa può essere positiva o negativa (e hai pensato che fosse una punizione!). Se ti eserciti nell'arte della gentilezza e del buon ascolto, allora potresti annuire appropriatamente e dare brevi verbalizzazioni come "sì", "lo so", "hmm". Con ognuno di questi tuoi comportamenti stai dicendo all'altra persona , "Mi piace quello che stai dicendo," "Interessante," "Per favore continua; questo è buono. "Quindi, dovresti essere davvero sorpreso quando la tua prozia va avanti e ti annoia con cose a cui non hai il minimo interesse? Eppure, un altro modo in cui puoi premiare la gente è con la tua espressione facciale scioccata quando lasciano cadere la proverbiale bomba o nuove voci succose o pettegolezzi.

Dal lato negativo, potrebbe essere utile adottare un principio da un libro sul comportamento dei bambini chiamato "Gestire il bambino difficile". La premessa principale di questo libro è che non è tanto se le nostre risposte agli altri sono positive o negative nel loro tono, ma che è l'intensità delle nostre risposte che è gratificante. Pensaci; quando siamo soddisfatti di qualcuno, le nostre risposte potrebbero essere calde, ma in genere non sono così energiche, eccitate o intense. Al contrario, quando rispondiamo negativamente a qualcuno, lo facciamo spesso con l'espressione intensa e forte del nostro dispiacere.

  • Non premiare i comportamenti negativi degli altri con una risposta intensa. Rimani misurato e calmo quando reagisci negativamente, ma forte ed eccitato quando reagisci positivamente ai comportamenti degli altri.

Immagino che quasi tutti coloro che leggono questo articolo saranno in grado di identificarsi con esso e facilmente portare alla mente parenti e amici che si adattano agli schemi che ho descritto. Naturalmente, dobbiamo riconoscere che se ognuno di noi può vedere questi modelli in altre persone, allora anche noi dobbiamo essere le altre persone. Quindi, tutte le strategie che ho suggerito possono essere applicate a noi stessi. A tale riguardo, è fondamentale che ognuno di noi guardi a ciò che portiamo in tavola in termini dei propri schemi di regolazione delle emozioni e dei nostri bisogni da vedere e convalidare. Questi aspetti di noi stessi possono essere particolarmente scatenanti se abbiamo vecchie ferite o bisogni infantili non soddisfatti.

  • Se in genere ti senti deluso con i tuoi doni o la loro mancanza, pianifica dei modi per essere sicuro che ci sia qualcosa di speciale sotto l'albero.

Molte persone con cui ho lavorato sono deluse anno dopo anno. Tuttavia, si fermano prima di dire agli altri quello che vogliono o di cui hanno bisogno, credendo che se le altre persone veramente si preoccupassero, saprebbero cosa ottenere per portarti la felicità. Il fatto è, tuttavia, che alcuni di noi sono ottimi lettori della mente e, a meno che non ci venga detto, non sappiamo prontamente cosa potrebbe volere qualcun altro. Quindi, la migliore strategia è spesso la più semplice … semplicemente chiedi ciò di cui hai bisogno. Che cosa, dopo tutto, sarebbe sbagliato nel dire al tuo partner che ti sei sempre sentito escluso e privato da bambino e che ti fa sentire speciale da adulto quando ricevi regali speciali? Molti partner rispondono sorprendentemente bene a questo tipo di divulgazione. Ma se non riesci ad essere così vulnerabile aprendoti a un altro, allora puoi sempre uscire e comprare il tuo regalo (i). Alcuni di voi potrebbero pensare che questa sia un'attività sciocca e futile. Cosa significano i regali se provengono da noi stessi, giusto? Bene, se lo guardi come se ci fossero due di voi, un bambino speranzoso e un adulto premuroso e amorevole, l'adulto premuroso può dare il dono e speriamo che il bambino in attesa possa riceverlo, riconoscendo l'amore con cui è stato dato .

Se le vacanze ti ricordano vecchie perdite e ferite che ti riempiono di tristezza e ricordi dolorosi, allora potresti aver bisogno di riconoscere questi sentimenti e riconoscere che provengono dal passato. In questo modo, quando assapora la qualità delle tue emozioni durante la festa, potresti essere in grado di riconoscerle e accettarle senza lasciarti poi in grado di dirottare i tuoi processi mentali e senza pensare che qualcuno o qualcosa nell'ambiente attuale ti stia facendo sentire male. Le emozioni esistono per proteggerci e per tenerci al sicuro, ma non sempre si preoccupano molto dell'arco di tempo o delle differenze nelle varie situazioni. Quindi, senti le tue emozioni, ma non lasciare che controllino i tuoi comportamenti nella misura in cui dici o fai cose che poi rimpiangerai.

Sviluppa un piano

  • Considera tutte le informazioni a tua disposizione su te stesso e su quelle con cui interagirai durante le vacanze e utilizza alcune delle strategie suggerite qui, o che ottieni altrove, per sviluppare un piano che ti permetta di goderti il ​​più del tuo tempo possibile durante le festività natalizie.

Questo potrebbe richiedere un po 'di attenzione, quindi non aspettarti di "battere" e ottenere buoni risultati. Potresti anche voler avere un "piano B" che ti consenta di districarti se un incontro diventa troppo scomodo o imbarazzante. Hai un altro posto dove puoi andare o qualche amico che puoi chiamare. E ricorda, è sempre meglio lasciare una festa mentre l'ospite vuole ancora che tu rimanga, anziché essere l'ultimo ad andarsene. Infine, non dimenticare di contare le tue benedizioni se hai abbastanza persone nella tua vita da sentirti infastidito da loro. Ci sono persone che non hanno nessuno con cui interagire, e le vacanze possono essere un momento solitario e disperato per loro.

  • Consideriamo tutti come possiamo raggiungere e toccare coloro che non abbiamo in programma di interagire con le festività natalizie.

Solutions Collecting From Web of "La libertà di cambiare la tua esperienza delle vacanze"