La cura di sé è per le ragazze

Ho notato che l'auto-cura è un problema femminile. Con alcune eccezioni, sono le professioniste che proseguono sulla sua importanza e le professioniste che hanno bisogno di promemoria per praticarla. Mentre le donne lottano con la necessità e la vergogna di perseguire la cura di sé, i professionisti maschi sono sul campo da golf, leggendo fantascienza o guardando SportsCenter. Quando sto giocando a brain game su Sporcle, completando un cruciverba o guardando un film su Netflix, il mio computer mi avvisa delle e-mail in arrivo, comprese quelle che chiedono a qualcuno nel mio gruppo di lavoro di presentare qualcosa. Non riesco a pensare a un momento in cui un'e-mail di lavoro mi ha fatto mettere in pausa quello che stavo facendo. Invece, quando ho finito di prendere l'ultimo insensato quiz Buzzfeed, una delle mie colleghe si è offerta volontaria per qualsiasi cosa di cui qualcuno avesse bisogno.

Suppongo che una ragione per questo genere sia che alcuni uomini potrebbero pensare che solo le femminucce hanno bisogno di cura di sé, che ci sia qualcosa di eroico nello sfruttamento eccessivo. E mentre questo può essere vero in teoria, non ho mai incontrato un uomo simile. Quando gli uomini superlavoro, penso che di solito è perché stanno ottenendo ricompense dal lavoro che eclissano i programmi di rinforzo che vivono a casa. I guerrieri reali possono guidare se stessi senza riguardo per i bisogni psicologici, ma dubito che gli psicologi maschi si adattino davvero a questo schema.

Gli uomini non sembrano sentirsi in colpa tanto quanto le donne fanno per divertirsi. I tirocinanti spesso rispondono con entusiasmo all'idea che un eccellente lavoro clinico richieda una vita personale a tutto tondo e che una vita personale a tutto tondo includa un lavoro avvincente. Questa osservazione fa sentire molte donne come se stessero ancora servendo i loro clienti e colleghi se vanno a sciare o leggono la più recente narrativa giovanile, come se la cura di sé avesse bisogno di uno scopo più alto e devozionale per giustificare. Gli uomini tendono a giustificare ciò che è divertente perché le cose divertenti sono, sai, divertenti.

Le prospettive della società hanno molto a che fare con questo. Un uomo che si prende un giorno libero per giocare con i suoi figli è percepito come un grande papà; una donna è percepita come meno impegnata nel suo lavoro. Un uomo che lavora fino a tardi è visto come dedicato; una donna deve rispondere a domande su come evitare i bisogni di quelli a casa. Le ragazze nella nostra società sono spesso allevate in condizioni di rinforzo negativo. Ad esempio, tutti i lavori domestici sono negativamente rinforzati, tutto dipende dall'assenza di finestre striate, piatti sporchi e coniglietti di polvere. I ragazzi tendono ad essere cresciuti in situazioni di rinforzo positivo per i risultati. I ragazzi sono premiati per la vittoria; le ragazze sono ritenute responsabili dei sentimenti delle persone che hanno lasciato nella polvere. Anche nei matrimoni diritti femministi e informati, dove le faccende domestiche sono condivise tra 50 e 50, è la donna il cui volto è sulla linea quando i parenti arrivano e il pavimento non è stato pulito. Sotto le contingenze di rinforzo negativo, la donna non può mai ottenere il tipo di soddisfazione dall'assenza di sporcizia che potrebbe ottenere dalla pubblicazione di un articolo o dallo stipendio. Gli psicologi femminili, ovviamente, non sono eccessivamente preoccupati per le faccende domestiche, ma sono eccessivamente preoccupati delle docce per bambini, ricordano i compleanni e si lamentano del dolore. C'è una gratificazione derivante dal ricordare il compleanno di un collega, ma non tanto quanto il sollievo associato al fatto di non aver dimenticato il compleanno di un collega. E l'entropia – più sporcizia, più sentimenti feriti, più cose da fare e più persone che devono farlo – erode qualsiasi senso di realizzazione associato a questi rinforzi negativi, mentre i successi rinforzati positivamente vanno dritti nel CV dove vivono per sempre. Per molte donne, non è mai il momento di Miller, solo la sensazione di aver raggiunto la fine di un altro giorno senza aver deluso nessuno.

Le madri dovrebbero dare e dare solo nella visione della nostra cultura apparentemente idealizzata ma in realtà imprigionata. Una volta che una donna diventa abbastanza grande da permettere il trasferimento materno, lei si aspetta che sia una donatrice. Un mio caro collega ama attivamente nutrire le persone, ma è ossessionata dall'idea di non dare da mangiare alle persone. I padri dovrebbero divertirsi. I ragazzi saranno ragazzi e le ragazze saranno madri, per così dire.

Quindi il mio punto è, semplicemente, che giustificare la cura di sé reifica l'idea che la cura di sé ha bisogno di giustificazione. Anche chiamandolo "cura di se stessi" si afferma che non devi divertirti: devi estendere i tuoi obblighi come badante a un'altra persona che ne ha bisogno.

Sono 750 parole, quindi ho finito con questo pezzo e fatto per la giornata. Ci vediamo al mio pub locale.

Questo post è stato pubblicato su The Colorado Psychologist.

Solutions Collecting From Web of "La cura di sé è per le ragazze"