Istruzione: STAMPER not STEM per la riforma della pubblica istruzione

STEM è uno degli acronimi del giorno nell'attuale dibattito sull'educazione pubblica. Sta per Scienza, Tecnologia, Ingegneria e Matematica, che rappresentano, alcuni sostengono, le quattro aree che fungono da base per l'America mantenendo la sua posizione preminente come leader mondiale nell'innovazione e nel progresso tecnologico. Alcuni riformatori dell'istruzione ritengono che queste quattro discipline stiano prendendo piede nel nostro sistema di istruzione pubblica e spieghino il calo dei punteggi dei test di rendimento degli studenti statunitensi rispetto ai loro colleghi di tutto il mondo. Date queste preoccupazioni, sembra perfettamente ragionevole che questi quattro argomenti debbano essere al centro della riforma dell'istruzione pubblica in America.

Allo stesso tempo, vorrei suggerire che un'enfasi eccessiva su STEM farà sì che altre aree essenziali dell'educazione soffrano a un costo netto per le prossime generazioni di studenti e il nostro paese nel suo insieme. STEM mi sembra che offra un'attenzione troppo ristretta per produrre una cittadinanza veramente istruita ed equilibrata in grado di essere membri impegnati e collaboratori di vitale importanza in tutte le parti della nostra società. Inoltre, non offre abbastanza ai nostri studenti perché gli Stati Uniti continuino a chiamarsi cultura civilizzata. Sebbene gli STEM siano ingredienti essenziali per una forte creatività e innovazione, ci sono altri elementi altrettanto importanti che dovrebbero essere inclusi nel mix di educazione pubblica.

Al posto di STEM, raccomanderei di estendere la nostra attenzione a STAMPER (i politici che amano adorano i loro simpatici acronimi!) Che sta per Scienza, Tecnologia, Arti, Matematica, Fisica, Emozioni e Ragione.

Mantengo intatti la scienza, la tecnologia e la matematica perché sono indiscutibilmente componenti essenziali dell'equazione in cui l'istruzione di qualità si trova alla destra del segno di uguale. Ma ho lasciato fuori Ingegneria per diversi motivi. Primo, perché l'ingegneria è la prole pratica della scienza, della tecnologia e della matematica, mettendola di lato sembra prematura. In secondo luogo, la natura specialistica e applicata dell'ingegneria appare più adatta per i programmi delle scuole universitarie e universitarie, che è il luogo in cui ora risiede l'ingegneria. Sembrerebbe che un orientamento globale verso la scienza, la tecnologia e la matematica nelle scuole elementari e secondarie possa preparare il terreno all'eccellenza dell'ingegneria nell'istruzione post-secondaria.

L'arte non mi sembra una sfida per il suo impatto forse non così ovvio sul pensiero scientifico, tecnologico e matematico. Nuove idee e innovazioni, benché seminate nel firmamento di una dura conoscenza, fioriscono dai più eterei voli di fantasia creativi che le arti incoraggiano. Il pensiero inventivo non può essere "insegnato" nel senso tradizionale della parola, ma può essere sperimentato e nutrito attraverso le varie forme di espressione artistica.

Aggiungo Fisica perché la nostra salute e il nostro benessere sono diventati il ​​figliastro rifiutato dall'educazione pubblica, nonostante la sua chiara importanza per il successo individuale e la vitalità sociale. In un'epoca in cui l'obesità infantile è un'epidemia e l'obesità in età adulta sta diventando la norma, molte scuole pubbliche hanno abbandonato corsi di educazione fisica, terminato la ricreazione e continuano a offrire una cornucopia di cibo spazzatura nelle mense e nei distributori automatici, tutto nel nome del budget taglio. Queste decisioni sono miopi e controproducenti sia per gli studenti che per la nostra società nel suo insieme perché, come dice il proverbio, senza la nostra salute, non abbiamo nulla.

Ho aggiunto le Emozioni per il semplice motivo che non c'è un contributo più importante al successo e alla felicità delle persone e al funzionamento di una società. La paura, la frustrazione, la rabbia e la disperazione sono compagni quotidiani dei giovani di tutto il paese (si spera che con l'ispirazione, la gioia, l'eccitazione e la felicità si riversino anche lì). Il bullismo, nato da emozioni irrisolte, ha creato una cultura tossica nelle scuole e titoli nei notiziari. E, nonostante la sua ovvia importanza, dove i giovani imparano le emozioni? Dai loro genitori? Questo è un pensiero spaventoso date le apparenti capacità emotive dell'attuale generazione di genitori. Dalla cultura popolare? Un altro pensiero spaventoso quando si considerano i modelli di ruolo emotivo malsano ritratti in televisione, film, musica, sport e altri media. Mentre viaggio negli Stati Uniti a parlare nelle scuole, sono stupito dal fatto che pochi abbiano una sorta di curriculum che insegna sistematicamente agli studenti come dominare le loro vite emotive.

Infine, quando parlo di Reason, intendo la capacità di pensare in modo logico e convincente. La ragione implica la capacità di trarre conclusioni coerenti e prendere decisioni razionali basate sulle informazioni disponibili. La ragione consente alle persone di minimizzare le insidie ​​causate dai pregiudizi cognitivi che i ricercatori hanno dimostrato di governare così tanto del nostro modo di pensare. Dato che il modo in cui osserviamo, interpretiamo e decidiamo sull'informazione dettano quasi tutto ciò che pensiamo, sentiamo e facciamo nella vita, sembra incombente sul nostro sistema educativo aiutare gli studenti a sfruttare le loro ragioni per prendere decisioni migliori e scelte di vita.

Mi è appena venuto in mente che, per creare un pacchetto di educazione pubblica veramente completo, dovrei probabilmente aggiungere un H. all'acronimo di Humanities. Ma poi sarei bloccato con STAMPHER o SHAMPTER E che tipo di credibile sostenitore della riforma dell'istruzione pubblica sarei con un acronimo senza senso?

Solutions Collecting From Web of "Istruzione: STAMPER not STEM per la riforma della pubblica istruzione"