Istruzione di comprensione individualizzata in K-2

Post di Panayiota (Pani) Kendeou & Kristen McMaster, Università del Minnesota

Fare inferenze: la pietra angolare della comprensione della lettura

Nonostante gli sforzi persistenti di ricercatori, responsabili politici ed educatori per migliorare le prestazioni di lettura di tutti i bambini attraverso i livelli di istruzione, anno dopo anno, la National Assessment of Educational Progress (NAEP) pubblica statistiche che mostrano una percentuale significativa di studenti statunitensi che eseguono sotto i livelli di competenza di base nella lettura. Ad esempio, l'ultima Report Card della Nazione indica che circa il 31% dei laureati della 4 ° classe legge sotto un livello di competenza di base (NAEP, 2015), cioè non riesce a fare semplici inferenze e comprende il significato generale dei testi . È probabile che gli studenti che hanno queste difficoltà incontrino difficoltà durante l'istruzione e l'impiego.

Nel contesto della comprensione della lettura, un'inferenza è l'informazione che viene recuperata dalla memoria o generata durante la lettura per inserire informazioni che non sono in un testo. I ricercatori della lettura hanno esaminato le condizioni in cui vengono generate le inferenze, la natura e i tipi di inferenze che i lettori generano e i correlati neurali della generazione dell'inferenza. I risultati hanno rivelato che la deduzione è uno degli unici e significativi predittori della comprensione della lettura, con alcuni studi che indicano un nesso causale da una deduzione inadeguata alla scarsa comprensione della lettura (Oakhill & Cain, 2012). Consideriamo l'inferenza la chiave di volta della comprensione della lettura.

Come sviluppiamo la capacità di fare inferenze? Lo sviluppo delle abilità di inferenza inizia molto prima dell'inizio delle lezioni di lettura formale. Ad esempio, i bambini di 2 anni possono generare inferenze causali tra eventi sequenziali; I bambini di 4 anni possono generare inferenze causali degli eventi che sperimentano o ascoltano; e i bambini di 6 anni possono generare inferenze causali durante la comprensione di storie presentate oralmente o trasmesse per televisione. Pertanto, anche i bambini molto piccoli si impegnano in processi inferenziali per comprendere gli eventi che sperimentano nelle loro vite quotidiane. Quando i bambini invecchiano, generano un numero maggiore e una più ampia varietà di inferenze durante le esperienze quotidiane e attraverso l'ascolto e la comprensione della lettura.

Il nostro focus sulle abilità di inferenza è anche motivato da una forte evidenza che la capacità di trarre inferenze è un'abilità generale – non è specifico della lettura (Kendeou, 2015). Forte evidenza da studi di sviluppo che hanno esaminato le abilità di inferenza nei bambini molto piccoli (anche di due anni) sostiene questa affermazione. Ad esempio, i bambini fanno inferenze causali da ciò che vedono e sentono (ad esempio, hanno spinto il vaso e sentito un suono – inferenza che il vaso si è rotto); inferenze spaziali relative alle posizioni di oggetti diversi e inferenze emotive dalle espressioni facciali delle persone (ad esempio, regalare fiori alla mamma, sorrisi di mamma – dedurre che la mamma è felice). Esistono anche prove dirette per la generalizzazione delle abilità di inferenza nei bambini più grandi e negli adulti. Ad esempio, in uno dei nostri studi abbiamo valutato le abilità di inferenza utilizzando storie aurali, televisive e scritte in bambini di 4, 6 e 8 anni e abbiamo scoperto che i bambini hanno generato bridging ed inferenze elaborative su diversi media che prevedevano in modo significativo la lettura comprensione indipendente dai tipi di media (Kendeou et al., 2008).

Formazione di inferenza nel contesto di sistemi di supporto multilivello

Quali sono i sistemi di supporto multilivello? Sono stati sviluppati sistemi di supporto multilivello (MTSS) nel tentativo di fornire istruzioni di alta qualità e supporto differenziato per tutti gli studenti (Fuchs, Fuchs e Compton, 2012). Consistono in modelli basati sulla prevenzione che riducono al minimo il rischio di fallimento rispondendo rapidamente con approcci basati sull'evidenza per soddisfare le esigenze degli studenti.

All'interno di questi sistemi, l'enfasi è su una gerarchia di supporto che è differenziata attraverso il processo decisionale basato sui dati. In questo contesto, l'istruzione varia sempre di intensità, frequenza e individualizzazione a tre livelli o livelli. Le istruzioni di livello 1 includono un'istruzione di base di alta qualità per tutti gli studenti della classe di educazione generale. Questo livello viene spesso definito "livello di prevenzione" e in genere risponde correttamente ai bisogni di circa l'80% degli studenti. L'istruzione di livello 2 include interventi mirati di piccoli gruppi per gli studenti identificati come a rischio. Questo livello risponde alle esigenze di circa il 15% degli studenti. L'istruzione Tier 3 include un intervento individualizzato ad alta intensità e serve circa il 5% degli studenti. A tutti i livelli, gli insegnanti hanno bisogno di strumenti e valutazioni didattici che soddisfino un'ampia gamma di esigenze degli studenti e siano efficaci da attuare. Inoltre, la gerarchia suggerisce che un'istruzione Tier 1 di alta qualità ridurrà la probabilità e la necessità di un intervento mirato di Livello 2, e un intervento di Livello 2 mirato di alta qualità allo stesso modo ridurrà la probabilità e la necessità di un intervento ad alta intensità individualizzato di Livello 3. Nel nostro lavoro, situiamo l'inferenza facendo training all'interno di MTSS e concentriamoci specificamente su Tiers 1 e 2.

Livello 1: Early Language Comprrehension Individualized Instruction (ELCII)

ELCII è progettato per supportare la comprensione della lettura sviluppando il processo di inferenza per tutti gli studenti della scuola materna . Per raggiungere questo obiettivo, ELCII non si basa sulle abilità di decodifica. Si tratta di un sistema di tutoraggio intelligente (ITS) con 24 moduli, che impegnano gli studenti a:

  • Impara le parole chiave del vocabolario accademico
  • Guarda i video adatti all'età (12 fiction, 12 nonfiction)
  • Rispondere (tramite selezioni del touch screen) a domande inferenziali
  • Ricevi scaffolding e feedback per ogni domanda
  • Ricevi lezioni di trasferimento di classe intera

Livello 2: intervento di comprensione della lingua precoce basato sulla tecnologia (TeLCI)

TeLCI è progettato per migliorare la comprensione della lettura sviluppando il processo di inferenza per gli studenti che hanno difficoltà di comprensione nei gradi 1-2. Individuiamo i compratori in difficoltà come quegli studenti che ottengono un punteggio pari o inferiore al 25 ° percentile in entrambe le misure di comprensione della lingua e della lettura. TeLCI non si basa sulle abilità di decodifica. È un ITS con 24 moduli, che coinvolge gli studenti a:

  • Impara le parole chiave del vocabolario accademico
  • Guarda i video adatti all'età (12 fiction, 12 nonfiction)
  • Rispondere (tramite selezioni del touch screen) a domande inferenziali
  • Ricevi scaffolding e feedback per ogni domanda
  • Ricevi lezioni di trasferimento per piccoli gruppi

Base teorica e sviluppo di ELCII e TeLCI

ELCII e TeLCI si basano su importanti risultati del precedente lavoro cognitivo, di sviluppo, istruttivo e di valutazione condotto dal nostro gruppo di ricerca, sottolineando che (a) le abilità di comprensione della lingua precoce sviluppate in contesti di non lettura (ad esempio la comprensione del video) contribuiscono in modo significativo a conseguimento successivo alla lettura, (b) capacità di comprensione linguistica – e in particolare abilità di inferenza – trasferimento attraverso media diversi, (c) le abilità di inferenza dei bambini possono essere migliorate usando domande che includono scaffolding e feedback specifico (McMaster et al., 2012) e (d ) la tecnologia offre una consegna individualizzata, conveniente, standardizzata e personalizzata di strumenti didattici in classe.

Ogni modulo di apprendimento in ELCII e TeLCI è incorporato in un'applicazione software basata su cloud che è personalizzata, completamente automatizzata e interattiva. È individualizzato con algoritmi adattivi per computer già stabiliti in FAST ™, che facilitano l'uso di sofisticate ramificazioni in scaffolding e feedback. L'interattività è supportata da un agente , che è il "volto e voce" delle istruzioni, domande e feedback in ogni modulo di apprendimento. L'agente è stato progettato per funzionare come un peer di finzione, più esperto, la cui missione è aiutare ogni bambino a imparare come fare inferenze. L'applicazione software dispone anche di un database integrato e di report automatizzati per l'utilizzo da parte degli insegnanti.

Il nostro team è impegnato in una ricerca continua per testare l'usabilità, la fattibilità e la promessa per l'implementazione di questi ITS da parte del personale scolastico. Abbiamo già sviluppato TeLCI e testato la sua usabilità e fattibilità. Abbiamo seguito un approccio dal basso verso l'alto, durante il quale abbiamo sollecitato input da insegnanti e genitori in diversi momenti in merito alla funzionalità del software, al contenuto e all'adeguatezza (culturale, età). I risultati preliminari suggeriscono alti livelli di accettazione e fattibilità per l'implementazione in ambienti scolastici autentici, e ora stiamo lavorando alla revisione dello strumento in modo che possiamo esaminare la sua promessa in uno studio sull'efficacia. Anche lo sviluppo di ELCII inizierà presto. Puoi seguire questo lavoro qui.

Una questione importante che esamineremo anche è se l'efficacia delle domande può variare a seconda di quando vengono poste domande. È più vantaggioso sollecitare gli studenti durante (cioè online) o dopo (cioè offline) l'attività di comprensione (guardando il video)? Il fondamento logico di un approccio di interrogatorio online è il focus sui processi cognitivi che operano durante la comprensione, perché è durante questi processi momento per momento che la comprensione ha esito positivo o negativo. In effetti, ricerche recenti hanno indicato che l'interrogatorio online promette di migliorare la comprensione della lettura dei lettori in difficoltà di 4 ° grado (McMaster et al., 2012), ma deve ancora essere esplorato con i lettori più giovani. Il fondamento logico di un approccio di interrogazione offline è che può aiutare i giovani lettori a fare inferenze, senza sovraccaricare eccessivamente l'attenzione e la memoria di lavoro a causa delle interruzioni.

ELCII e TeLCI sono solo alcuni esempi di tecnologie educative che hanno il potenziale per migliorare la pratica educativa. Negli ultimi anni, la comunità scientifica ha compiuto progressi significativi in ​​questa direzione, poiché vi sono prove che la tecnologia educativa (ad es. Giochi, sistemi di tutoraggio intelligente) migliora una varietà di risultati di apprendimento degli studenti. Con il continuo sostegno attraverso i finanziamenti federali, i progressi tecnologici forniranno ulteriori soluzioni alla lettura dei problemi di comprensione. Data l'importanza della comprensione della lettura per i risultati accademici e il successo permanente – e in particolare per colmare le lacune nei risultati – i nostri sforzi devono continuare a prevenire e migliorare le difficoltà di comprensione della lettura.

Ringraziamenti

La ricerca qui riportata è stata finanziata dai numeri di sovvenzione R324A160064 e R305A170242 dal Dipartimento di Educazione degli Stati Uniti all'Università del Minnesota. Le opinioni sono quelle degli autori e non rappresentano le politiche del Dipartimento dell'Istruzione degli Stati Uniti.

Questo post fa parte di una serie speciale a cura della presidente della divisione 15 APA, Bonnie JF Meyer. La serie, incentrata sul suo tema presidenziale di "Accogliere e promuovere la ricerca in psicologia dell'educazione: studenti, insegnanti e scuole coinvolgenti", è progettata per diffondere la diffusione e l'impatto di una ricerca psicologica educativa significativa. Chi è interessato può imparare di più su questo tema nella Newsletter estiva della Divisione 15 del 2016.

Solutions Collecting From Web of "Istruzione di comprensione individualizzata in K-2"