Istinto

Le neuroscienze mostrano che gran parte della nostra vita mentale è incosciente. Anche quando pensiamo alle cose, di solito siamo influenzati da input inconsci. Mi è stato ricordato da questa dichiarazione personale di Meryl Streep ai Golden Globes. Descriveva quanto si sentisse disturbata quando Donald Trump beffeggiava Serge Kovaleski, che stava coprendo un rally della campagna in South Carolina. Il braccio del reporter è disabilitato dall'artrogriposi. Ecco l'account di Lawrence Downes:

"Dovresti vedere questo tizio," disse il signor Trump al suo pubblico, agitando il braccio destro e la mano in aria, facendo movimenti spastici, disonorando se stesso. L'atto era spregevole, e in un certo senso incredibile: un futuro presidente che mostra la maturità e la scelleratezza scolastica di un bambino di 8 anni.

"Non riesco ancora a togliermelo dalla testa", ha detto la signora Streep, "perché non era in un film. Era la vita reale. E questo istinto di umiliazione, quando è modellato da qualcuno nella piattaforma pubblica, da qualcuno di potente, filtra nella vita di tutti, perché dà il permesso alle altre persone di fare la stessa cosa. La mancanza di rispetto invita alla mancanza di rispetto, la violenza incita alla violenza. E quando i potenti usano la loro posizione per fare il prepotente agli altri, perdiamo tutti ".

La crudeltà del signor Trump scatenò reazioni istintive. I suoi sostenitori approvarono, mentre Meryl Streep sentì "affondò i suoi ami nel mio cuore".

Parlando, la signora Streep stava confermando un principio morale: una figura potente con una folla di seguaci non dovrebbe cestinare qualcuno per sentirsi superiore. Sembra sbagliato in alcuni sensi, ma anche "dà il permesso ad altre persone di fare la stessa cosa". Cioè, i seguaci potrebbero incastrarsi sul bersaglio, come nelle guerre isteriche e nel linciaggio. Non stava solo protestando contro la vittimizzazione. Capisce che "la violenza incita alla violenza".

Parliamoci chiaro: non si tratta di disaccordi politici, stiamo parlando di comportamenti. La sua reazione mi ha ricordato il libro del consulente per la sicurezza Gavin DeBecker, The Gift of Fear. Spesso registriamo inconsciamente il pericolo prima che riconosciamo e possiamo agire su di esso. Lo consideriamo come subliminale o intuizione. In gergo, qualcuno o qualcosa ti ha trasmesso cattive vibrazioni. Il libro di DeBecker istruisce i lettori ad affinare la consapevolezza dell'istinto istintivo per trarre vantaggio da questo sistema di allerta precoce.

Il problema dei sentimenti istintivi è che puoi reagire in modo eccessivo ai falsi allarmi o bloccarti in un dubbio su se stessi paralizzante. Il problema è acuto se la tua cultura lavora per ingannarti. I media statunitensi e l'NRA entrano in contatto con il registratore di cassa pompando fantasie di violenza elettrizzante e di stretta fuga dalla morte. L'esposizione permanente a tali messaggi può confondere il tuo istinto.

DeBecker vuole formare i lettori per valutare le minacce e le loro reazioni. Ciò significa studiare ciò che rende l'interpretazione realistica. Va detto che l'interpretazione realistica è un'abilità cruciale che spesso viene sminuita. Giornalisti e avvocati hanno bisogno dell'abilità, ma anche i genitori. Così fa un pubblico risucchiato da notizie false. Nel valutare i criminali, De Becker lavora con alcune premesse familiari della scienza sociale: quella violenza è correlata alla povertà, all'abuso infantile e alle minacce all'autostima. Come critico, lavora per demistificare l'incomprensione o la negazione di quelle premesse di base.

A volte si affida alle convenzioni del libro di autoaiuto come le liste orecchiabili e gli aneddoti sulle celebrità che è protetto dagli stalker e dai rapitori. Ma ha anche messo in atto teorie sostanziali sulla violenza, attingendo a The Denial of Death di Ernest Becker, nonché a criminologi, femministe, critici dei media e psicologi infantili.

E che mi dici di Meryl Streep? La sua reazione istintiva era realistica? Le azioni e le parole del signor Trump sono ben documentate. Ma cosa intendono?

L'interpretazione cerca pattern e motivi come prova. Alcuni modelli sono in bella vista. Il signor Trump è famoso per i suoi insulti. La sua reazione alla critica della signora Streep è stata quella di spazzarla via come "una delle attrici più sopravvalutate di Hollywood. È una ragazza di Hillary che ha perso molto. "

Ciò che allarma di tali insulti è che ignora il problema. La Sig.ra Streep era scioccata dal fatto di aver preso in giro un bersaglio indifeso. Se il signor Trump è stato portato via a compiacere i suoi seguaci, ciò rende la sua crudeltà ancora più pericolosa. Come l'autodifesa nel suo attacco su Twitter alla signora Streep, la sua crudeltà mira a ferire, non a confutare una discussione. Immagina una lotta: ha vinto, lei "ha perso alla grande".

Ancora più allarmante, non ho trovato un caso in cui il signor Trump si è assunto la responsabilità di un errore. Quando viene catturato nelle bugie, lo sfoga. Il suo staff e i suoi seguaci insistono sul fatto che "non intendeva" quello che ha detto. Chissà? Quello che vedi più e più volte è negazione di sé. E come ha sottolineato la signora Streep, si sta esibendo. Nasconde i suoi veri valori, i suoi affari e le dichiarazioni dei redditi. Attacca, ma si mantiene invisibile. Quando la sua riservatezza scatena indagini legali, urla "" Fake news – una caccia alle streghe politica totale! "

Cosa motiva questo modello vendicativo?

Crescendo, dice Karen Horney, vogliamo essere più grandi e più importanti di noi. Se inizi a gonfiare la tua fiducia in te stesso che sei il perfetto cane supremo, il sé ideale falsificato potrebbe venire a scontrarsi con il tuo vero io. Mentre modella il tuo istinto, puoi crescere senza provare compassione per gli altri, credendo di meritare di dominarli o di violarli. Ciò che è triste e anche preoccupante di tali personalità è che le false soluzioni li rendono guidati ma non felici.

Quando la signora Streep dice che "la violenza incita alla violenza", lei implica che la vendetta può infettare altri come l'influenza. Facendo beffa il reporter disabile, il candidato sembrava essere uno di quei rari emittenti che pompano i seguaci attaccando i "nemici" politici. Imita – e modelli – uno stile di pensiero partigiano basato sul combattimento, non sulla risoluzione dei problemi. Come la TV di realtà, lo stile rant assume che tu possa terminare i perdenti e i fatti frustranti licenziandoli.

Meryl Streep aveva ragione di parlare?

Ha ragione che l'uomo ha il potere straordinario di danneggiare gli altri, ed è stato compulsivo a riguardo. L'istinto istintivo mette in guardia la maggioranza degli americani che non hanno votato per lui ma dipendono da lui in carica. Persino i suoi seguaci hanno motivo di ansietà dal momento che la sua ricerca di gloria, presa dal vincitore, può renderli anche spendibili.

Le accorate critiche solleciteranno il signor Trump a cambiare? Difficile da dire. Per ora diamo a Ms. Streep un cenno del capo per il suo coraggio di essere realista.

Risorse utilizzate in questo saggio:

Gavin de Becker, The Gift of Fear: Survival Signals che ci proteggono dalla violenza (1997).

Lawrence Downes, "Trump, intrappolato nelle sue bugie, continua a mentire. Triste! " NY Times (9 gennaio 2017).

Kirby Farrell, The Psychology of Abandon (Leveler's Press, 2015)

—-, "Killing the Killer: Rampage and Gun Rights come una sindrome", in The Interdisciplinary Handbook of Trauma and Culture (Springer, 2016)

Karen Horney, Neurosis and Human Growth (Norton, 1945).

Amanda Taub, "La vera storia di notizie false è la partigianeria", NY Times (11 gennaio 2017).

Solutions Collecting From Web of "Istinto"