Io sono (non) abbastanza buono: tre modi per combattere questo sentimento

Semplicemente scrivere questo titolo ha ridotto notevolmente la mia fiducia. Eppure ora che capisco perché mi sento in dubbio, posso andare avanti e scrivere questo post. Com'è incredibile che in una frazione di secondo, possiamo spostare la nostra mentalità da negativa a positiva.

Curiosamente, raramente usiamo questa potente abilità perché è più facile colpire il pulsante Snooze e ignorarlo. Siamo così bravi in ​​questo che il sonnellino diventa un'azione riflessa, cioè finché non ci svegliamo e affrontiamo questa sensazione di schifo. Circa un anno fa, mi sono reso conto che ignorando questo messaggio, mi stavo rafforzando e indebolendo me stesso. Allora, se qualcuno mi avesse detto che sarei stato disposto ad ammettere le mie imperfezioni, avrei pensato che fosse impossibile.

Quindi, come sono arrivato a questo punto un anno dopo? Prendendo le cose un giorno alla volta.

Lavoro per superare la sensazione di essere "non abbastanza bravo" usando le seguenti strategie che potrebbero funzionare anche per te.

1) Prendi una decisione

Come individui, abbiamo l'incredibile potere di decidere che siamo, in effetti, abbastanza buoni. Tu sei la persona che possiede l'unica chiave per la tua autostima, che governa ciò che fai. Per ottenere la sensazione di essere abbastanza bravo, devi prima crederci. Se scegli di non farlo, nessun altro può farlo per te. Annotalo e dillo a te stesso. Quando fai la scelta, diventi il ​​decisore e torni al potere. Tieni quella chiave, ma spesso dimentichi che lo fai. Quindi ricorda a te stesso che quando ti senti imperfetto, hai scelto di essere imperfetto. Certo, la perfezione è solo una facciata che ci trattiene dal procedere in avanti.

Devi credere – davvero credere – di essere abbastanza bravo, che ti permetterà di lasciar andare la tua ricerca della perfezione.

2) Enfatizzare il positivo

Con quale frequenza respingi rapidamente qualcosa che hai fatto bene? Ti permetti di riconoscere e accettare lodi dagli altri e senti di meritartelo? La frequenza di questo è probabilmente molto inferiore alla quantità di tempo che passi a soffermarsi su qualcosa che hai fatto di sbagliato o addirittura sotto-par. Riconosce le critiche e ritieni che ti meriti molto più che lode?

Ricorda sempre che sei dalla tua parte, sempre.

3) Ridefinisci Perfetto

Durante il mio primo anno al Duke, ho fallito i miei primi due esami. Avevo preparato tanto per entrambi gli esami e posso ancora ricordare il momento in cui ho chiamato mia madre dopo aver ottenuto una F sul mio esame di chimica. Pensavo che non appartenessi a Duke, che non ero abbastanza bravo. Alla fine, mi sono diplomato in Duke summa cum laude, e merito quei due esami per il mio successo accademico.

Avevo solo conosciuto la situazione di essere "perfetto" prima del college, e quei test servivano da sveglia. Perfetto non era più quello che volevo. Invece, il mio primo obiettivo è stato distillato semplicemente passando i miei esami. Quando la minaccia della perfezione è stata tolta, così è stata la pressione e l'ansia che ho provato mentre preparavo e sostenevo gli esami. Ho anche riesaminato le mie aspettative. Cosa volevo alla fine, solo buoni voti? No, volevo diventare uno psicologo. Ho avuto un obiettivo e stavo andando dopo.

Rilasciando la pressione di perfezione assegnata a se stessi, rilascerai l'ansia corrispondente e permetterai a te stesso di raggiungere le tue capacità.

Utilizzando queste strategie, anche tu puoi lavorare per superare la sensazione di non essere abbastanza bravo. La piccola voce che appare nei momenti peggiori e urla "Non sono abbastanza bravo!" È orribile. Ma mentre a volte puoi sentire che è più facile silenziare la voce in profondità colpendo il pulsante snooze, devi anche capire l'importanza della lotta per potenziare te stesso e valutare la tua autostima al costo della perfezione.

Sei abbastanza bravo.

– – –

Condivido più post su questo argomento sul mio blog, A Beautiful Ripple Effect. Puoi anche connetterti con me su Twitter!

Solutions Collecting From Web of "Io sono (non) abbastanza buono: tre modi per combattere questo sentimento"