Insegnare ai nostri figli a non violentare

Di recente, nel mio corso di psicologia, ho condiviso la storia di tre ragazze delle scuole superiori dell'Oklahoma, tutte presumibilmente stuprate dallo stesso compagno di classe. Una registrazione audio circolò intorno alla loro scuola superiore in cui il giovane in questione allegramente disse al suo amico di uno degli attacchi. Ha anche inviato ai pari un video dell'assalto. Nel frattempo, le vittime sono state vittime di bullismo e hanno chiamato troie. Tutte e tre le ragazze alla fine hanno scelto di lasciare la scuola a causa di questo bullismo, mentre il giovane ha continuato la sua vita con apparentemente nessuna conseguenza delle sue azioni. L'indignazione di colleghi e genitori ha portato l'attenzione dei media sulla storia. Solo pochi mesi dopo, dopo aver ricevuto la stampa, il 18enne fu finalmente accusato.

Ho suonato la registrazione audio, che era stata postata su Youtube, per la mia classe. La registrazione è stata ritagliata con alcune foto del giovane ottenuto dai suoi siti di social media. Contro l'immagine popolare dello stupratore seriale dall'aspetto squilibrato, quello che la classe ha visto è stato un ragazzo bello e pulito che ride e si vanta di stuprare una ragazza di 16 anni.

Dopo la presentazione, uno dei miei studenti, indignato, ha alzato la mano e ha chiesto "Cosa c'è di sbagliato nei genitori di questo ragazzo !? Devono assumersi parte della responsabilità. "La classe discuteva sul grado della colpevolezza del genitore. In tal modo, alla fine è stato determinato che, mentre in una società ci sforziamo di insegnare ai metodi delle ragazze per evitare di essere violentati, ironicamente non insegniamo ai ragazzi a non violentare. Come madre di un figlio, ho recentemente dato a questa nozione un grande pensiero. Per quanto riguarda la recitazione per minimizzare il rischio di violenza sessuale, i genitori e gli educatori della sicurezza sanno insegnare alle ragazze il sistema degli amici, guardare cosa indossano e i pericoli di ubriacarsi o di essere alti, ma cosa insegniamo ai ragazzi?

La risposta è "non molto". Tuttavia, in modo schiacciante, sono i nostri figli a commettere uno stupro. Nei casi in cui una donna è stata vittima di stupro, un uomo è stato l'autore del 98% delle volte. Per le vittime di stupro di sesso maschile, un uomo è stato l'autore del reato nel 93% dei casi.

Alcuni stupratori sono sociopatici senza alcun riguardo per gli altri esseri umani. Pertanto, nessun tipo di educazione alla fine scoraggerà tali individui dal molestare o stuprare un'altra persona. Tuttavia, per alcuni (e direi per molti), l'istruzione li indurrà a pensare prima che agiscano in modo distruttivo, prima che violino qualcuno.

Come terapeuta, ho lavorato con entrambe le vittime di stupro e stupratori. Una volta ho consigliato uno studente universitario di 19 anni a cui era stato affidato il mandato di consulenza perché ha violentato un compagno di classe nel suo dormitorio. Ha ammesso di essere svenuta quando l'ha penetrata, ma ha detto, tra le lacrime, che non era un grosso problema perché pensava che alla sua vittima piacesse. Era sconvolto. Era contrito. Forse una solida educazione o una guida dei genitori avrebbe potuto prevenire lo stupro.

Ecco cosa devono sapere i ragazzi:

1. Le molestie sessuali di qualsiasi tipo sono SBAGLIATE . I commenti indesiderati sul corpo di una persona o i fischi sulla strada non sono divertenti e non sono complimenti. Può far sentire una persona minacciata e ha dimostrato di portare all'ansia e alla coscienza del corpo. Invece di partecipare alle molestie sessuali, pensa a come i commenti scortesi o volgari possono far sentire una persona.

Perché: se condanniamo le molestie sessuali, sarà chiaro che una violenza sessuale egregia non è tollerata.

2. Leggi di consenso. Consenso significa che una persona può scegliere liberamente se svolgere o meno attività sessuali e può interrompere l'attività in qualsiasi momento durante il contatto sessuale. Oltre alla definizione di base, è illegale fare sesso con un minore, quindi conosci l'età del consenso nel tuo stato. Sappi anche che una persona, non importa quanti anni ha, non può dare il consenso se è ubriaca, addormentata o mentalmente compromessa.

Perché: se qualcuno non conosce i limiti del consenso, potrebbe non capire quando sta violando qualcun altro, e potrebbe inconsapevolmente stuprare qualcuno.

2. Sì significa sì. Nel determinare se qualcuno vuole fare sesso con te, cerca un sì, non l'assenza di un no. Nessuno dovrebbe mai premere o parlare con qualcuno per fare sesso. Mentre farlo non è stupro, è un comportamento non etico. È l'ideale per fare sesso solo con qualcuno che vuole davvero fare sesso con te, e viceversa.

Perché: nel tentativo di ridurre gli stupri nei campus, nel Senato della California è stata approvata una legge che imponeva agli studenti universitari di assicurarsi di avere un "sì", non solo l'assenza di un "no", prima che facessero sesso. Il consenso affermativo richiede alle coppie di comunicare e assicurarsi che entrambe le parti siano sulla stessa pagina.

3. Nessuno ha diritto al sesso. Può sembrare che tutti stiano facendo sesso, tutto il tempo. Ma quella non è la realtà. A nessuno è mai concesso di fare sesso con qualcuno. Questo include un coniuge, un fidanzato o una fidanzata. Non si "guadagna" il sesso dall'essere un "bravo ragazzo" o di spendere soldi per un appuntamento. Il sesso è una decisione reciproca che entrambe le parti fanno su base continuativa.

Perché: un ampio studio internazionale condotto dalle Nazioni Unite ha trovato una diffusa convinzione tra gli stupratori che gli uomini hanno diritto a esperienze sessuali.

4. L'alcol rende le cose rischiose. Il giudizio delle nuvole di alcol e abbassa le inibizioni. Interferisce anche con una comunicazione chiara e pertanto non è possibile leggere con precisione le comunicazioni non verbali o ascoltare chiaramente il "no" di una persona quando si è ubriachi. L'uso di sostanze può condurti a una decisione di cui ti pentirai profondamente.

Perché: tra i criminali di sesso maschile che violentano le donne, il 64% stava usando alcol e / o droghe prima dell'attacco.

5. Puoi aiutare a ridurre lo stupro parlando! Alcuni ragazzi molestano le ragazze o fanno battute di stupro per impressionare I loro amici. La maggior parte dei passanti ha scelto di starsene tranquilla invece di affrontare un cattivo comportamento perché può essere difficile andare contro il gruppo. Uno studio ha rilevato che l'80% degli uomini del college si sentiva a disagio quando le donne venivano sminuite o maltrattate in loro presenza, ma non parlavano perché pensavano di essere l'unico a sentirsi così. Usando la tua voce puoi aiutare a diffondere il messaggio che lo stupro è inconcepibile.

Perché: le campagne che mirano ai giovani uomini a porre fine allo stupro e alle molestie hanno dimostrato di avere successo.

Solutions Collecting From Web of "Insegnare ai nostri figli a non violentare"