Influenza: la stagione della paura è passata

Secondo il Philadelphia Inquirer di oggi, i Centers for Disease Control hanno dichiarato che la minaccia di un'epidemia di influenza suina è passata. Nonostante i timori diffusi che il ceppo H1N1 del virus dell'influenza avrebbe esatto un pedaggio epico, l'influenza è arrivata e se ne andò senza mai raggiungere lo stato epidemico.

Solo la settimana scorsa sono state segnalate solo 161 nuove infezioni a laboratori monitorati da CDC, rispetto a 11.470 al picco di metà ottobre dell'epidemia. Solo uno stato (Alabama) riferisce ancora "attività diffusa". I decessi e le ospedalizzazioni erano rispettivamente 14 e 374, rispetto ai 189 e 4.970 alla settimana al picco. Per dirlo in prospettiva, il CDC stima che una media di 257 americani muoiano normalmente di influenza stagionale ogni giorno durante la stagione, o circa 36.000 all'anno.

L'aspetto più notevole della storia, secondo lo scrittore Michael Fumento, è che la diffusione dell'influenza suina quest'inverno potrebbe aver effettivamente ridotto le morti complessive per influenza. Questo perché l'H1N1 è più contagioso dell'influenza stagionale regolare e meno letale, e le persone che lo contraggono sono effettivamente immunizzate contro l'influenza stagionale contratta in seguito. Quindi, lontano dalla minaccia per la salute pubblica rappresentata dai mass media, l'influenza suina si è rivelata un beneficio netto per la salute pubblica.

Beh, questo può essere vero dal punto di vista delle morti complessive, ma dal punto di vista di coloro che sono venuti giù con la malattia, è ancora veramente risucchiato. L'idea che non è riuscito a raggiungere lo stato epidemico ufficiale è il freddo conforto per coloro che hanno sofferto attraverso i suoi effetti. Come ha scritto il mio amico di Facebook Rob Gallagher, in risposta al mio tweet su questa notizia, "Quasi tutti quelli che conosco l'hanno capito. Sorpreso che non sia epedemico. "

L'altro motivo per cui non dovremmo ballare per le strade è che il fallimento della minaccia di materializzarsi significa che con ogni probabilità gli avvertimenti futuri cadranno nel vuoto – proprio come il disastroso spavento dell'influenza suina degli anni '70, in cui il il vaccino ha ucciso più persone del virus stesso, ha reso l'intero concetto di influenza suina una battuta finale per una generazione. La prossima volta che si profila una potenziale epidemia, il pubblico sarà probabilmente molto più difficile da stimolare all'azione. E questo potrebbe rivelarsi una vera tragedia.

Solutions Collecting From Web of "Influenza: la stagione della paura è passata"