Infiammazione del cervello nei pazienti con disturbo ossessivo-compulsivo?

In uno studio primo nel suo genere, i ricercatori hanno trovato segni di infiammazione all'interno della neuro-circuiteria associata al disturbo ossessivo-compulsivo (OCD). I risultati sono stati riportati il ​​21 giugno in JAMA Psychiatry.

Fino ad ora, solo una piccola percentuale di casi di DOC è stata collegata a infiammazione, che si verifica in una parte del cervello chiamata gangli della base – potenzialmente come risultato dell'infezione infantile. Sophia Attwells, HBSc del Centro per le dipendenze e la salute mentale a Toronto, in Canada e colleghi ora utilizza i recenti progressi nella tomografia a emissione di positroni o nella scansione PET per identificare l'infiammazione in più parti del cervello coinvolte nel DOC.

I coautori di Atwells nello studio includono Elaine Setiawan, Ph.D., Young Investigator 2013; Romina Mizrahi, MD, Ph.D., FRCP, un investigatore indipendente del 2014 e Young Investigator del 2010; e Jeffrey Meyer, MD, Ph.D., FRCP, Distinguished Investigator del 2015 e Young Investigator del 2000 e 1998, tutti del Centro per le dipendenze e la salute mentale.

Lo studio ha incluso scansioni PET da 20 persone sane e 20 pazienti con DOC diagnosticato. Le scansioni sono state utilizzate per identificare e misurare la densità della proteina translocator (TSPO). I livelli di questa proteina aumentano quando le cellule neuroinfiammatorie chiamate microglia vengono attivate. I ricercatori hanno riscontrato aumenti nel volume di TSPO, che vanno dal 23,5 al 35,6% di elevazione, in più aree cerebrali di pazienti affetti da DOC in confronto a persone sane.

Meyer e colleghi hanno anche notato che i punteggi su una scala usata per misurare l'angoscia OCD corrispondevano in modo significativo con le misurazioni del volume TSPO in una parte del cervello chiamata corteccia orbito-frontale.

Lo studio era piccolo e non può di per sé dimostrare una connessione causale tra l'infiammazione e il disturbo ossessivo-compulsivo dell'adulto. Tuttavia, "a nostra conoscenza", scrivono gli autori, "questo studio è la prova più forte fino ad oggi per l'infiammazione nel cervello nel DOC". Essi suggeriscono che le loro scoperte potrebbero essere utili nello sviluppo di trattamenti farmaceutici per il DOC, forse anche attraverso la riconversione di altri farmaci già usati per trattare la neuroinfiammazione in condizioni come il morbo di Alzheimer.

Solutions Collecting From Web of "Infiammazione del cervello nei pazienti con disturbo ossessivo-compulsivo?"