In film, nell'adozione di una vita transitoria?

Le storie di adozione sono prima di tutto storie di persone. Li leggiamo, li ascoltiamo e li raccontiamo di nuovo perché colpiscono gli accordi universali sull'identità, su chi siamo, su come vediamo noi stessi, su come ci vedono gli altri o su come desideriamo. Quando raccontiamo la nostra storia, non sappiamo mai come qualcosa verrà ricevuto quando ci mettiamo fuori.

Per lo più, vogliamo essere visti per quello che siamo, o, per lo meno, per far notare il nostro dolore, riconosciuto, contato; la nostra trasformazione e le intuizioni testimoniate.

Mi sono imbattuto in alcuni link che voglio condividere su storie che utilizzano l'adozione come veicolo. Ognuno è intenso per una ragione diversa; ognuno unico.

" Preso "
Cresciuta da una famiglia americana, una ragazza viene rimandata in Cina.
( Nightline , introdotto da Terry Moran, riportato da Jim Avila)
Questo segmento di sette minuti evidenzia l'emozione, il cuore spezzato, la perdita e l'amore di due famiglie su entrambi i lati di un caso di custodia di sette anni di una bambina che attraversa i continenti a metà del mondo.
(il link viene visualizzato a metà pagina accanto al titolo del video "TAKEN")

" Off and Running "
( Un film di Nicole Opper )
La sinossi in parte: "Con lesbiche ebree bianche per genitori e due fratelli adottivi – una adolescente di razza mista e una coreana di Brooklyn, Avery è cresciuta in una famiglia unica e amorevole. Ma quando cresce la sua curiosità per le sue radici afro-americane, decide di contattare la sua madre naturale. Questa scelta spinge Avery nella sua complicata esplorazione della razza, dell'identità e della famiglia che minaccia di allontanarla dai genitori che ha sempre conosciuto. "

Premier al TriBeCa Film Festival (biglietto in vendita l'11 aprile), il film ha ricevuto ottime recensioni da oltre due dozzine di media, tra cui The New York Times, Variety, Philadelphia Gay News, Washington Jewish Week, The Village Voice e NBC NewYork – Positivamente nero .

" Punto di infiammabilità "
( ABC News ) Scritto da Ron Claiborne e Hanna Siegel

Questa storia parla dell'adozione transrazziale che inizia con uno sguardo a una coppia americana che adotta un bambino haitiano e si rivolge a questioni coperte da Phil Bertelsen nel suo film "Outside Looking In" che, secondo la storia "vede riunite tre famiglie americane e, a volte, a parte, con l'adozione transrazziale. "Secondo la storia di ABC News sopra citata," Non mi sentivo come se fossi stato visto o capito ", ha detto Bertelsen, che aveva 4 anni quando è stato adottato da una famiglia bianca e poi cresciuto in un sobborgo per lo più bianco del New Jersey. "

Foto per gentile concessione di magneticheart

Solutions Collecting From Web of "In film, nell'adozione di una vita transitoria?"