In difesa della disuguaglianza

Durante le elezioni presidenziali del 2008, a Barack Obama è stato chiesto se avrebbe favorito una maggiore aliquota d'imposta sulle plusvalenze, anche se il governo ha ricevuto meno entrate di conseguenza. La sua risposta: sì.

Quando ti fermi a pensarci, è una risposta straordinaria. Per ipotesi, tutti stanno peggio. I proprietari del capitale stanno peggio. Il governo sta peggio. I poveri che dipendono dal governo stanno peggio.

Eppure la risposta di Obama non è stata rimarcata. Generalmente è stato ignorato. La ragione: penso che la maggior parte delle persone nei media mainstream l'abbia presa come un'aberrazione. Forse anche un errore. E questo perché i media mainstream non prendono sul serio il presidente quando afferma di essere contro la disuguaglianza – un atteggiamento comprensibile, dato che la prima famiglia ha appena finito una vacanza di 17 giorni, $ 4 milioni alle Hawaii.

Ma ho la buona autorità che il presidente abbia ripetuto questa risposta alla stessa domanda nelle raccolte di fondi private. Quindi sono disposto a intrattenere l'idea che lui lo voglia davvero. Ciò implica che per l'eguaglianza di Barrack Obama è un valore serio, che dovrebbe essere perseguito anche se richiede la distruzione della ricchezza, meno entrate per il governo, meno benessere per i poveri e compromesso su altre cose che sono anche di valore. Non solo sono disposto a prendere sul serio Barack Obama, ma sono disposto a concedere il beneficio del dubbio a Paul Krugman, Joe Stiglitz, Robert Reich e altri.

Ammettiamolo gente. Forse questi ragazzi non sono gli ipocriti che molti di voi pensano di essere. Forse sono veramente seri.

OK. Quindi cosa implica?

Prendiamo l'espatrio. Dopo che John Templeton ha rinunciato alla cittadinanza e si è trasferito a Nassau (dove non vi è alcuna imposta sul reddito), il governo federale ha imposto sanzioni – per scoraggiare altre persone facoltose dal fare la stessa cosa. Questo perché il governo vuole tassarli. Ma quando una persona benestante espatria, la distribuzione del reddito e della ricchezza diventa più uguale. Dovremmo invertire la rotta e incoraggiare i John Templeton di questo mondo ad uscire dalla città? Se l'uguaglianza è un obiettivo serio, dovremmo almeno rilassare le pene.

All'altra estremità della scala dei redditi, considera i poveri immigrati. Ogni volta che uno arriva sulla nostra riva, la distribuzione del reddito diventa più diseguale. Ma lo stesso si potrebbe dire se l'immigrato è ricco. Qualsiasi immigrato che non guadagna vicino al reddito medio, renderà la distribuzione meno equa a causa della sua immigrazione. Se l'uguaglianza è un obiettivo serio, abbiamo sicuramente bisogno di una politica di immigrazione diversa.

Poi c'è un aiuto federale per gli studenti di Harvard. Certo, molti di loro potrebbero essere poveri in questo momento. Ma se fossero abbastanza intelligenti da entrare a Harvard, i loro guadagni previsti per tutta la vita sono molto al di sopra della media. E ciò che è vero per Harvard è vero per Yale, Princeton, ecc. In effetti, si può sostenere che tutti gli aiuti agli studenti universitari contribuiscono ovunque alla disuguaglianza. Se l'uguaglianza è un obiettivo, almeno ci dovrebbe essere molto meno.

Poi c'è lo stato sociale. Nella misura in cui incoraggia le persone a essere povere o avere figli che cresceranno per essere poveri, non sta certamente svolgendo una funzione egualitaria. Invece di pagare alle madri del benessere più soldi quando hanno un altro figlio, forse dovrebbero esserci delle sanzioni finanziarie.

Più in generale, tutti i benefici per i diritti acquisiti con mezzi di reddito contribuiscono alla disuguaglianza di reddito e ricchezza. Il motivo: scoraggiano il lavoro e guadagna reddito. Prestazioni dell'assicurazione contro la disoccupazione, buoni pasto, Medicaid – tutti questi programmi e più contribuiscono alla disuguaglianza. Incoraggiano le persone ad avere meno entrate e meno risorse di quelle che altrimenti farebbero.

E come abbiamo già detto, è difficile pensare a un'istituzione che causa più disuguaglianza rispetto alla lotteria, anche se le lotterie sono una fonte privilegiata di fondi per le legislature democratiche e i governatori democratici.

Ma prima di precipitarci fuori e cambiare tutte queste leggi, fermiamoci e riconsideriamo. Se la disuguaglianza è una cosa negativa, ci devono essere vittime. Tuttavia, se gli immigrati senza un soldo arrivano sulla nostra riva, sapendo che il loro arrivo rende la distribuzione del reddito più diseguale di quanto non fosse e sapendo che inizialmente si troveranno in fondo alla scala dei redditi, è difficile sostenere che siano stati perseguitati.

So che preferirei vivere intorno ai miliardari piuttosto che alle persone che guadagnano ciò che faccio. Le persone con un sacco di soldi creano opportunità di lavoro, opportunità di lavoro e anche opportunità sociali che altrimenti mi perderebbero. Se non ci fossero persone ricche in giro, non avrei mai potuto sedere in una scatola al Cowboy Stadium, o navigare su uno yacht, o guidare un'Aston Martin. Infatti, se non ci fossero persone ricche, non ci sarebbero sport box o yacht o Aston Martin.

Per quasi ogni abilità o attributo, pensa a una distribuzione a campana. La maggior parte delle persone si trova vicino al centro della distribuzione, mentre il 2% più completo è in uscita sulla coda destra. Ora pensa a come la tua vita è più ricca e più appagante e piacevole grazie al 2%. Se potessi prendere una bacchetta magica e rimuovere il 2% di coloro che sono i migliori giocatori di calcio, quanto sarebbe stato divertente il calcio di domenica? Guarderesti affatto se i giocatori sul campo fossero tutti di abilità "media"?

Lo stesso principio può essere applicato ad altri sport (baseball, basket, hockey, ecc.), Alla musica (e se non ci fossero Beethoven, Mozart o Rachmaninoff?), Per filmare (cosa accadrebbe se non ci fossero Bette Davis o Humphrey Bogart? ?) e al canto (senza Beyoncé o Bob Dylan o i Beatles?)

La disuguaglianza più importante, tuttavia, è l'intelligenza. Quello che chiamiamo genericamente "genio" è una persona con un QI nel 2% superiore della distribuzione di QI. Hai mai pensato a cosa sarebbe successo se qualche anomalo incidente naturale avesse impedito al primissimo 2% di nascere? Se la distribuzione della natura del QI fosse solo leggermente più stretta di quella che sperimentiamo, non avremmo mai avuto un Euclide, un Galileo, un Newton o un Einstein. Nel mondo degli affari, non avremmo mai avuto un Thomas Edison, un Steve Jobs o un Bill Gates.

Non tutti con un QI alto sono un volatore alto. In realtà, la stragrande maggioranza no. Ma tutte le grandi scoperte scientifiche e tutte le grandi innovazioni provenivano da persone là fuori sulla coda giusta. Senza di loro, la vita per te e me oggi sarebbe poco diversa da quella che era in epoca medievale.

Quindi la prossima volta che reciterai una preghiera di ringraziamento, assicurati di ringraziare qualunque Dio ci possa essere per il fatto che non siamo tutti uguali.

[Cross-postato sul blog sulla politica sanitaria di John Goodman ]

* * *

Per l'alternativa cruciale a Obamacare, si prega di consultare il libro acclamato dall'Independent Institute: Priceless: Curing the Healthcare Crisis , di John C. Goodman.

Solutions Collecting From Web of "In difesa della disuguaglianza"