In che modo Medicaid si iscrive alla tariffa con Obamacare?

Nel 2014, la nazione dovrebbe assicurare circa 32 milioni di persone non assicurate. Circa la metà si iscriverà direttamente a Medicaid; e se viene seguito il precedente del Massachusetts, la maggior parte del resto sarà in piani privati ​​fortemente sovvenzionati che pagano poco più dei tassi Medicaid. [1]

Ciò solleva una domanda importante: quanto è buono Medicaid? Le persone che si iscriveranno ad esso e nei piani privati ​​che funzionano come Medicaid avranno più cure, o cure migliori, di quanto non avrebbero ottenuto senza una riforma sanitaria? Inizierò questa serie valutando le prove per rispondere a questa domanda. Quindi, proporrò tre alternative: (1) abolire del tutto Medicaid e integrare i beneficiari nel sistema di assicurazione sanitaria privata; (2) consentire a Medicaid di essere un piano sanitario in competizione, piuttosto che un piano che sequestra i poveri; o (3) sostituire gran parte delle spese ambulatoriali Medicaid per i non anziani, non con un programma di bollo sanitario. (Per maggiori dettagli, consultare il mio libro Priceless: Curing the Healthcare Crisis .)

I 32 milioni di nuovi assicurati potrebbero non ricevere più assistenza sanitaria. Potrebbero anche ricevere meno cure. Anche se ne ottengono di più, le probabilità sono che le famiglie a basso reddito come gruppo avranno meno cure di se non ci fosse mai stata una legge sulla riforma sanitaria in primo luogo. Il motivo: come abbiamo visto, lo stesso disegno di legge che assicura 32 milioni di nuove persone costringerà anche le famiglie a reddito medio-alto e medio-alto ad avere una copertura più generosa di quella attuale. Poiché queste persone più generosamente assicurate tentano di acquisire più servizi medici, quasi sicuramente supereranno le offerte che pagano le tariffe Medicaid per i servizi medici e i letti d'ospedale. A peggiorare le cose, la legge sulla riforma sanitaria non ha fatto nulla per aumentare il lato dell'offerta del mercato per soddisfare l'aumento della domanda.

Gli effetti dei medici underpaying

Sulla carta Medicaid è attraente. Promette la copertura per la maggior parte dei servizi medici senza premio e di solito non prevede pagamenti diretti. Ma Medicaid paga ai medici solo il 60 percento circa quanto gli assicuratori privati ​​pagano, e molti pazienti Medicaid hanno difficoltà a trovare medici che li vedranno. Sempre più spesso i medici abbandonano il programma Medicaid, rifiutando di vedere nuovi pazienti Medicaid o limitando i pazienti Medicaid a una piccola percentuale della loro pratica [2]. Di conseguenza, i pazienti si rivolgono a impostazioni molto più costose, come le cliniche ospedaliere e i pronto soccorso.

Uno studio ha rilevato che ai bambini sono stati negati gli appuntamenti per il 60% del tempo in cui un chiamante ha riportato Medicaid-CHIP come copertura. Al contrario, solo l'11% è stato negato un appuntamento quando il chiamante ha riferito di un'assicurazione privata. Di quelli che sono stati in grado di ottenere un appuntamento come pazienti Medicaid, l'attesa media è stata di ventidue giorni più lunga rispetto a quelli con assicurazione privata. [3] Un altro studio ha rilevato che anche i non assicurati hanno un tempo più facile per gli appuntamenti dei medici rispetto agli iscritti Medicaid. [4]

Sebbene i tassi Medicaid per i medici siano in genere inferiori a quelli che i medici ricevono dal settore privato in ogni stato, [5] il divario di pagamento varia da uno stato all'altro. Lo stato di New York paga solo circa $ 30 per un esame oculistico completo per un nuovo paziente, mentre il Mississippi rimborsa un medico $ 106 per lo stesso servizio. Texas e Florida pagano rispettivamente $ 63,55 e $ 66,90.

Accesso alle cure primarie

Circa il 30% dei medici non accetta alcun paziente Medicaid e, tra quelli che lo fanno, molti limitano il numero che tratteranno. Un sondaggio ha rilevato che due terzi dei pazienti Medicaid non erano in grado di ottenere un appuntamento per cure ambulatoriali urgenti.6 In tre quarti dei casi, il motivo era che il fornitore non ha accettato Medicaid. Tra i medici di medicina generale che accetteranno Medicaid, le cifre più basse sono il 30% (Los Angeles), il 40% (Miami) e il 50% (Dallas e Houston). [7]

Accesso agli specialisti

Le persone iscritte a Medicaid e CHIP incontrano anche difficoltà nel trovare specialisti che li tratteranno per le basse commissioni pagate da Medicaid. [8] Un rapporto del GAO (Government Accountability Office) ha scoperto che i bambini iscritti a Medicaid o al CHIP erano più di un terzo in grado di segnalare problemi di accesso alle cure speciali rispetto ai bambini iscritti a piani sanitari privati ​​[9]. Un sondaggio [10] rileva che:

  • A Dallas e Philadelphia, solo l'8% dei cardiologi accetta i pazienti Medicaid; a Los Angeles, è solo l'11 percento.
  • Sia a Dallas che a New York, solo il 14% degli specialisti OB / GYN vedrà pazienti Medicaid; la cifra è del 28 percento a Miami e del 33 percento a Denver.

Uso del pronto soccorso

Secondo un recente rapporto, tra il 1997 e il 2007 il numero totale di visite annuali di pronto soccorso ospedaliero (ER) è raddoppiato, principalmente a causa della maggiore frequenza di utilizzo da parte degli adulti con copertura Medicaid. [11] Gli iscritti Medicaid rappresentano oltre un quarto di tutte le visite ER negli Stati Uniti. [12]

Lo scarso accesso alle cure è parte del problema. Nella nostra prossima puntata, esamineremo un altro aspetto: la qualità dell'assistenza sotto Medicaid. Problemi con l'accesso alle cure e con la qualità dell'assistenza supportano il caso di riformare Medicaid.

Gli appunti:

  1. Robert Steinbrook, "Riforma dell'assistenza sanitaria in Massachusetts, copertura crescente, costi crescenti", New England Journal of Medicine 358 (2008): 2757-2760, http: // www.nejm.org/doi/full/10.1056/NEJMp0804277. Ben Storrow, "La copertura sanitaria statale ottiene voti misti, Daily Hampshire Gazette, 8 febbraio 2010.
  2. Kevin Sack, "Come i pagamenti Medicaid si restringono, i pazienti sono abbandonati", New York Times , 15 marzo 2010, http://www.nytimes.com/2010/03/16/health/ policy / 16medicaid.html.
  3. Joanna Bisgaier e Karen V. Rhodes, "Controllo dell'accesso alle cure speciali per i bambini con assicurazione pubblica", New England Journal of Medicine 364 (2011): 2324-2333.
  4. Brent R. Asplin et al., "Stato delle assicurazioni e accesso agli appuntamenti di follow-up urgenti per l'assistenza ambulatoriale", Journal of American Medical Association 294 (2005): 1248-1254, doi: 10.1001.
  5. John C. Goodman et al., "Impero Medicaid: perché New York spende così tanto sull'assistenza sanitaria per poveri e poveri e su come il sistema può essere riformato", Centro nazionale per l'analisi delle politiche, Rapporto sulla politica n. 284 (2006): 27, http: // www .ncpa.org / pdfs / st284.pdf # page = 27.
  6. Brent R. Asplin et al., "Stato delle assicurazioni e accesso agli appuntamenti di follow-up urgenti per l'assistenza ambulatoriale", JournaloftheAmericanMedical Association 294 (2005): 1248-1254. doi: 10.1001 / jama.294.10.1248.
  7. Merritt Hawkins & Associates, "Indagine del 2009 sui tempi di attesa degli appuntamenti del medico".
  8. Ron Shinkman, "I bambini in Medicaid, CHIP hanno problemi ad accedere a cure speciali", Fierce Healthcare, 6 aprile 2011, http://www.fiercehealthcare.com/story/gao-medicaid-chip-shortchanging-children/2011-04- 07.
  9. "Informazioni su Medicaid e CHIP sull'accesso dei bambini alle cure", Government Accountability Office, GAO-10-293R, 5 aprile 2011, http://www.gao.gov/new.items/d11293r.pdf.
  10. Merritt Hawkins & Associates, "Indagine del 2009 sui tempi di attesa degli appuntamenti del medico".
  11. Ning Tang, John Stein, Renée Y. Hsia, Judith H Maselli e Ralph Gonzales, "Tendenze e caratteristiche delle visite del dipartimento di emergenza degli Stati Uniti, 1997-2007," Journal of AmericanMedical Association 304 (2010): 664-670. doi: 10.1001 / jama.2010.1112.
  12. Linda Gorman, "Medicaid Block Grants and Consumer-Directed Healthcare", Centro nazionale per l'analisi delle politiche, numero di emissione n. 102, 15 settembre 2011.

Solutions Collecting From Web of "In che modo Medicaid si iscrive alla tariffa con Obamacare?"