In che modo la recessione influenzerà i twixters?

A cavallo di questo secolo ho studiato il passaggio dall'adolescenza all'età adulta. Ho notato la discrepanza tra il detto comune che i bambini crescono così rapidamente in questi giorni e il ritardo nei giovani che diventa quello che pensiamo di un "adulto". Ho chiamato questa nuova fase della vita, tra i venticinque e venticinque anni, la fase "soglia", poiché i giovani erano sulla soglia dell'età adulta, ma non stavano passando. Invece, erano bloccati sulla soglia, dipendono ancora dai genitori, ancora indecisi su una carriera, e si sentono ancora un po 'troppo giovani per essere sposati.

A differenza di molte persone, non vedo questa "immaturità" in una cattiva luce. Penso che la nostra società complessa richieda un apprendistato più lungo. I datori di lavoro hanno aspettative più alte in materia di istruzione e qualifiche di formazione, ei giovani devono lavorare più a lungo per soddisfare tali aspettative. Pochi giovani possono permettersi di creare famiglie indipendenti nei loro primi venti anni. Ma non è solo, o anche in primo luogo, il sostegno finanziario delle famiglie da cui i dipendenti possono dipendere. I giovani che hanno un sostegno emotivo e pratico dalle loro famiglie rendono una transizione più positiva verso l'età adulta rispetto ai giovani i cui genitori non aiutano. A volte i genitori credono che indeboliranno un figlio o una figlia continuando a offrire supporto quando diventano, secondo una definizione legale, un adulto. Questo è un peccato, perché il continuo aiuto e supporto e consiglio e compagnia permettono ai giovani di esplorare varie possibilità, sviluppare le abilità che li serviranno bene in tutta l'età adulta e sentirsi supportati in una società in cui le reti formali e informali sono in altri modi diminuendo.

Ma in che modo una recessione influenzerà i tre detentori? Dal punto di vista finanziario, i genitori potrebbero trovarsi in una posizione meno favorevole per offrire un aiuto finanziario. Alcuni genitori hanno stipulato prestiti a casa propria per aiutare a fornire fondi per la casa di un figlio o di una figlia. Questa pratica è praticamente finita. Né i genitori possono facilmente offrire un sostegno finanziario per ulteriori corsi di formazione e istruzione, e l'onere di contrarre prestiti è in aumento. E, con la contrazione del mercato del lavoro, i tre azionisti hanno meno possibilità di scelta e quei contratti a breve termine e gli impieghi di prova avranno un finale più spiacevole.

Quindi è importante concentrarsi su quanto supporto i genitori possono offrire anche quando non possono fornire supporto finanziario. Solo "essere lì" è stato trovato importante. Forse più giovani che continuano a vivere in casa di un genitore, o tornare a casa di un genitore (alcuni genitori si riferiscono a questi anni non come un nido vuoto, ma come una porta girevole, come i bambini adulti lasciano, solo per tornare), essere apprezzato come contributore al reddito familiare. L'affitto che pagano ai genitori, che potrebbe essere stato nominale una volta, può ora diventare un significativo mezzo di supporto, e questo li aiuterà a sentirsi efficaci, piuttosto che diminuiti nella loro dipendenza. Inoltre, gli spettatori che impiegano più tempo a trovare i loro piedi potrebbero non essere più scoraggiati dal confronto con i compagni: ci saranno meno percettori di hot shot; comunque, il valore attribuito ai beni materiali è in declino. E poi, il mercato immobiliare depresso potrebbe col tempo diventare un'opportunità per i giovani che sperano di avere una casa propria.

Ma una grande preoccupazione è per l'impatto che i maggiori debiti – sia dei genitori che dei loro figli e figlie giovani adulti – possono avere sul benessere psicologico. Un rapporto appena pubblicato nel Regno Unito da un think tank governativo su Mental Capital e Wellbeing evidenzia un forte legame tra debito e malattia mentale. Nella popolazione generale in Gran Bretagna, circa il 16% soffre di una malattia mentale, ma tra coloro che hanno un debito finanziario significativo, circa il 50% soffre di problemi di salute mentale. Quindi, dobbiamo considerare come, sia per i tre che per i genitori, il rischio possa essere ridotto anche nell'attuale contesto finanziario. Fortunatamente, questo stesso rapporto propone che le connessioni interpersonali, offrendo supporto reciproco e un continuo apprendimento reciproco, possano aiutare a mantenere il benessere mentale. La dipendenza a lungo termine dai genitori che aiuta i partecipanti potrebbe anche in questo clima economico avvantaggiare i loro genitori.

Solutions Collecting From Web of "In che modo la recessione influenzerà i twixters?"