In che modo i college acquisiscono con successo le capacità di pensiero critico?

Risultati di apprendimento attesi. Pensiero critico. Valutazione. Valore aggiunto.

Questi sono termini che, forse fino a poco tempo fa all'inizio degli anni 2000, sarebbero stati nella mente di un numero relativamente ristretto di amministratori universitari e membri di facoltà. Ora, tuttavia, tali termini sono un aspetto inevitabile della vita per un numero sempre maggiore di individui che insegnano – e coloro che sono responsabili di assicurare la qualità dell'insegnamento – all'interno dell'istruzione superiore americana.

Supponendo che altre università siano come quella in cui insegno, gli istruttori di praticamente tutti i corsi devono raccogliere e riportare dati di valutazione di qualche tipo, riguardo alla misura in cui gli studenti stanno raggiungendo specifici obiettivi di apprendimento pre-specificati nei programmi dei corsi. Le valutazioni, che devono superare i voti delle lettere degli studenti nel corso, possono includere incarichi scritti, domande d'esame, focus group o sondaggi – tutto ciò che quantifica la misura in cui gli studenti raggiungono gli obiettivi di apprendimento del corso. Molteplici modalità di valutazione sono considerate migliori di quelle singolari.

Il movimento verso la valutazione, la quantificazione e la documentazione dell'apprendimento degli studenti – stimolato dalle agenzie di accreditamento regionali che hanno il potere di concedere o negare le bollette sanitarie pulite alle università – fa parte di un più ampio quadro di responsabilità che permea la società americana. Non solo gli allenatori sportivi sono giudicati in base ai loro record di vittorie / perdite e ai personaggi televisivi, in base al loro rating di visualizzazioni. In questi giorni, difficilmente si può stare in un albergo, volare su una compagnia aerea, mangiare in un ristorante, o farsi tagliare i capelli (almeno dalle franchigie nazionali), senza che venga richiesto di completare un sondaggio online, i cui risultati saranno presumibilmente utilizzati dal management per valutare i dipendenti con i quali hai interagito.

Nella misura in cui i sistemi di responsabilità effettivamente migliorano la qualità dei servizi forniti, dovrebbero essere accolti favorevolmente. Tuttavia, molti membri di facoltà, scettici sul fatto che le valutazioni valutano effettivamente l'apprendimento degli studenti, frustrati dall'avere un altro compito nel fare affermazioni sul loro tempo e / o preoccupati per l'intrusione amministrativa nel modo in cui insegnano le loro lezioni, sembrano meno entusiasti del movimento di valutazione. David Glenn, scrivendo nella cronaca dell'istruzione superiore, ha prodotto diversi articoli sulla valutazione e la responsabilità. Questo in particolare cattura il sapore del dibattito.

Il contributo più recente al dibattito arriva dai sociologi educativi Richard Arum e Josipa Roksa, attraverso il loro nuovo libro Academically Adrift: Limited Learning on College Campuses . Arum e Roksa riportano i risultati di uno studio longitudinale nazionale di 2.362 iscritti agli studenti universitari del primo anno presso 24 istituti, che hanno completato, tra le altre misure, il Collegiate Learning Assessment (CLA) durante il periodo scolastico 2005 dell'autunno e in un secondo anno -up nella primavera del 2007. Gli autori riconoscono che le "procedure nazionali di campionamento probabilistico" non sono state seguite in modo completo, ma mostrano che i dati demografici del campione dello studio sono simili a quelli di altri database di iscrizioni al college americano.

Cos'è il CLA? Arum e Roksa ripetono spesso che mira a valutare "pensiero critico, ragionamento complesso e scrittura", al contrario delle conoscenze specifiche del corso. Gli autori si concentrano sul "compito di prestazione" del CLA, descrivendolo come un'attività di scrittura gestita dal computer di 90 minuti, in cui gli studenti rispondono a ipotetici scenari decisionali del mondo reale. Gli studenti ricevono materiali supplementari come articoli di giornale, statistiche e memorandum relativi allo scenario. Secondo il libro, il CLA pretende di misurare:

… quanto bene lo studente valuta la qualità e la pertinenza delle prove, analizza e sintetizza dati e informazioni, trae conclusioni dalla sua analisi e considera prospettive alternative (p.22).

Risultati chiave relativi al cambiamento delle prestazioni CLA degli studenti dal primo al secondo anno di college inclusi:

  • un miglioramento medio di 0,18 deviazione standard (che i principali statistici avrebbero definito un miglioramento "piccolo");
  • "Nessun guadagno statisticamente significativo … per almeno il 45 percento degli studenti nel nostro studio" (p.36); e
  • un enorme guadagno di 1,5 deviazioni standard per gli studenti che stanno già bene (ovvero, nella top 10 per cento della distribuzione).

(Un analista di dati di prenotazione comune ha a che fare con lo studio dei cambiamenti nel tempo nei punteggi dei risultati è "effetti del soffitto" [cioè, alcuni partecipanti ottengono punteggi così alti nella prima valutazione, non c'è spazio per migliorare nella seconda valutazione]. la maggior parte delle élite universitarie che hanno questa preoccupazione.I risultati precedentemente citati su come gli studenti vicino alla cima sono ancora migliorati e analisi aggiuntive presentate alle pagine 153-154 del libro sembrano dissipare le preoccupazioni sugli effetti del soffitto.)

Gli autori hanno anche esaminato aspetti dell'esperienza educativa correlata con le prestazioni CLA del secondo anno, al di là di quanto ci si aspetterebbe dalle prestazioni del primo anno degli studenti. Prendendo in prestito dall'economia, un tale approccio è detto per catturare il beneficio a valore aggiunto di aver frequentato un'università. Esempi di scoperte sono state che l'assunzione di corsi che richiedevano approfonditi incarichi di lettura e scrittura era associata ad aumenti dei punteggi CLA del secondo anno, mentre le ore trascorse a studiare con i coetanei diminuivano in tali punteggi (vedi la tabella A4.5 del libro).

Nella loro conclusione, Arum e Roksa mettono in guardia contro gli "schemi di responsabilità ad alto rischio" che inoltrano il CLA e gli strumenti correlati, che potrebbero comportare criteri assoluti di performance e sanzioni obbligatorie per il personale di istruzione e supervisione quando gli studenti non riescono a raggiungerli. Come sostengono:

… semplicemente non siamo in uno stadio di conoscenza scientifica in cui i risultati di apprendimento degli studenti universitari possono essere misurati con sufficiente precisione per giustificare l'adozione di un sistema di responsabilità coercitiva senza riserve significative (p.141).

Un recente articolo sulla valutazione, scritto da Provost e Vice Provost per la pianificazione e la valutazione presso la mia università di origine, Texas Tech, è disponibile qui. Questi funzionari discutono il CLA e altri possibili strumenti per misurare le prestazioni degli studenti, con particolare attenzione alle soluzioni che ritengono migliori per Texas Tech.

Un triste addio a un collega: Academia ha perso un'insegnante e ricercatrice appassionata quando la mia collega del Texas Tech Sarah Kulkofsky è morta il 13 gennaio 2011 all'età di 30 anni. Il suddetto libro, Academically Adrift , ha concluso facendo appello a coloro che insegnavano nell'istruzione superiore per instillare un "amore per tutta la vita dell'apprendimento" nei loro studenti. Mentre le testimonianze degli studenti e dei colleghi di Sarah sulla sua morte erano state chiarite, Sarah era riuscita in modo spettacolare in questo settore.

Solutions Collecting From Web of "In che modo i college acquisiscono con successo le capacità di pensiero critico?"