In che modo gli SSRI trattano la depressione?

La risposta ovvia è che è perché bloccano selettivamente la ricaptazione della serotonina. Questa spiegazione è attraente per la sua semplicità; tuttavia, come spesso accade per le spiegazioni sui farmaci che influenzano il cervello, questa spiegazione è probabilmente inadeguata.

Un problema è che nessuno è abbastanza sicuro di ciò che causa la depressione. Tutti sanno, o probabilmente sapranno un giorno, cosa si prova ad essere depressi. Questo è il motivo per cui la depressione viene spesso definita "il comune raffreddore della malattia mentale". Questo riferimento rivela alcune intuizioni fondamentali sul perché siamo depressi quando stiamo soffrendo con l'influenza o un'infezione batterica. I batteri inducono i nostri corpi a rilasciare un'antica forma di guerra chimica chiamata citochine. Queste citochine fanno parte dell'arsenale difensivo del nostro sistema immunitario per proteggerci dall'invasione di batteri o virus. Quando ci ammaliamo dimostriamo quello che gli scienziati chiamano comportamenti di malattia: ci allontaniamo dalla compagnia degli altri e diventiamo meno attivi mentre i nostri corpi tentano di guarire. Quando il tuo cane è malato potrebbe nascondersi sotto il letto e dormire per molti giorni; nemmeno mangiando. Gli umani fanno la stessa cosa Quando una persona si sente depressa, dimostra molti degli stessi sintomi. Si pensa che i comportamenti depressivi siano causati dal rilascio di citochine nel corpo e nel cervello. Questa risposta per affrontare una malattia si è evoluta per aiutarci a sopravvivere alle infezioni e ad essere sani.

A volte, tuttavia, le citochine e altre sostanze chimiche pro-infiammatorie vengono rilasciate in modo inappropriato e per periodi di tempo prolungati e ciò porta alla comparsa di comportamenti simili alla depressione che durano troppo a lungo. Molti recenti studi scientifici hanno dimostrato che i processi indotti da citochine sono attivi nel nostro cervello durante la depressione e che questi processi portano a uno squilibrio nel metabolismo della serotonina. Alcuni anni fa è stato scoperto che gli SSRI hanno azioni anti-infiammatorie che possono contrastare gli effetti depressivi delle citochine. Questa intuizione può anche spiegare perché gli SSRI sono meno efficaci negli anziani perché il loro cervello mostra livelli di infiammazione abbastanza elevati.

Come suggerisce il loro nome, gli SSRI migliorano le azioni della serotonina prevenendone l'inattivazione mediante ricaptazione. Un problema fastidioso è stato che gli SSRI bloccano la ricaptazione della serotonina non appena entrano nel cervello, tuttavia la depressione non viene risolta per molte settimane. Ciò non ha senso. Perché non dovremmo sentirci meglio immediatamente? Dopo tutto, la cocaina può anche bloccare la ricaptazione della serotonina e ne avvertiamo i suoi effetti in pochi minuti. La risoluzione di questo enigma sta nel riconoscere che gli SSRI in realtà inducono una cascata di cambiamenti nel cervello che evolvono lentamente e che implicano cambiamenti nel nostro DNA e la produzione di nuove sostanze chimiche che alterano il funzionamento del cervello. Una sostanza chimica importante che viene indotta in produzione prendendo un SSRI si chiama BDNF.

Il BDNF è fondamentale per aiutare le nostre cellule cerebrali a crescere, creare nuove connessioni con altre cellule e sopravvivere per tutta la vita. I classici trattamenti anti-depressivi sembrano tutti indurre il nostro cervello a produrre più BDNF. Ad esempio, l'esercizio fisico aumenta la produzione di BDNF. Le persone depresse trovano spesso un certo sollievo nell'esercizio fisico; che ovviamente è esattamente l'ultima cosa che hanno voglia di fare! Il blocco della ricaptazione del neurotrasmettitore norepinefrina da parte dei nuovi antidepressivi chiamati SNRI induce anche la produzione di più BDNF. Il rovescio della medaglia, le cose che tendono a causare la depressione riducono il BDNF, come lo stress, la malattia, l'obesità e l'inattività (che sembrano sempre verificarsi simultaneamente). Nel complesso, quindi il miglior consiglio per essere felici è mantenere attivo: avrai meno stress, sarai più magro e vivrai più a lungo.

© Gary L. Wenk, Ph.D. Autore di Your Brain on Food (Oxford, 2010)

Solutions Collecting From Web of "In che modo gli SSRI trattano la depressione?"