In che modo cerchiamo davvero partner?

IAKOBCHUK VIACHESLAV/Shutterstock
Fonte: IAKOBCHUK VIACHESLAV / Shutterstock

Dal punto di vista degli evoluzionisti, gli umani sono davvero solo un'altra parte della natura. Sin dai tempi e dai precedenti di Darwin, i naturalisti hanno documentato modelli di fenomeni e leggi della natura (come la selezione naturale) che attraversano specie e classi di organismi.

Nello studio delle strategie e dei comportamenti di accoppiamento umano (vedere Geher & Kaufman, 2013), diversi studiosi hanno documentato una pluralità di strategie all'interno di ciascuno dei sessi (vedi Gangestand & Simpson, 2000). Cioè, più di una strategia di accoppiamento esiste nella cassetta degli attrezzi di tutti gli umani adulti. Ad esempio, in condizioni ecologiche altamente stressanti in cui gli adulti sono altamente a rischio di violenza e di mortalità precoce, sia maschi che femmine sono relativamente inclini a utilizzare strategie di accoppiamento a breve termine (vedi Figueredo et al., 2005) – come altamente stabili e condizioni ricche di risorse, le strategie di accoppiamento a lungo termine tendono ad essere favorite. Molti altri fattori ecologici, come i rapporti sessuali prevalenti, hanno dimostrato di influenzare la natura delle strategie di accoppiamento umano (vedi Geher & Kaufman, 2013). La strategia riproduttiva che un organismo attua è probabilmente calibrata con attenzione alle condizioni ecologiche. Le forze evoluzionistiche favoriscono tale sensibilità ecologica.

Cosa puoi imparare dal tuo giardino

Ogni estate coltivo un orto. Come evoluzionista, ho capito che il lavoro principale nella coltivazione del giardino è quello di favorire la sopravvivenza e i marcatori del successo riproduttivo delle molte piante con cui ho lavorato per mesi. Come qualcuno che pensa costantemente alle connessioni tra il mondo naturale e ciò che significa essere umano, di recente ho iniziato a pensare alle strategie riproduttive dell'aglio (che a volte succede nel nostro giardino di famiglia).

Vedete, come gli umani, le piante di aglio allo stato selvatico dimostrano una pluralità di strategie riproduttive. Questo è il motivo per cui le piante di aglio selvatico includono sia bulbi che fiori (vedi Ronsheim 2010, Ronsheim e Bever, 2000). In condizioni ambientali altamente stabili, quando le cose vanno bene, per così dire, le piante di aglio selvatico si riproducono asessualmente attraverso i loro bulbi . La riproduzione asessuale significa essenzialmente che creano cloni di se stessi. Se l'ecologia segnala sicurezza e stabilità – se le cose vanno bene e gli agenti patogeni sono pochi e lontani tra loro – allora perché non ripetere semplicemente ciò che funziona già? Non scherzare con una cosa buona sembra essere una parte della strategia evoluta dell'aglio selvaggio.

A volte (come nella vita degli umani) accadono cose brutte: i patogeni possono apparire in numero sproporzionato, rendendo la sopravvivenza e la riproduzione meno probabile per i nostri poveri protagonisti dell'aglio selvatico. Cosa fanno? In condizioni stressanti e patogene, le piante di aglio selvatico hanno maggiori probabilità di riprodursi sessualmente attraverso fiori o semi. Queste cose hanno un arsenale di strumenti che sono totalmente pronti ad affrontare le sfide che l'ambiente presenta: perché la riproduzione sessuale sarebbe più ottimale in condizioni di stress elevato? La riproduzione sessuale produce prole che hanno molta diversità genetica rispetto ai cloni. Quindi, se le condizioni attuali stanno sottolineando le piante, la strategia sembra essere "creiamo qualcosa di un po 'diverso nella speranza che questi nuovi, geneticamente diversi discendenti possano (per caso casuale) fare meglio in queste condizioni austere".

Le piante di aglio selvatico dimostrano chiaramente una pluralità di strategie riproduttive, proprio come gli umani.

Su ominidi, strategie sessuali e aglio, rivisitato

Le piante di aglio forniscono un grande modello evolutivo per la comprensione delle strategie di accoppiamento umano. I loro sistemi riproduttivi sono complessi e sono ecologicamente sensibili. Implementano diverse strategie in condizioni altamente stabili rispetto a condizioni che sono imprevedibili e minacciose. Gli esseri umani implementano anche diverse strategie riproduttive quando le condizioni sono altamente stabili rispetto a quando le condizioni sono altamente imprevedibili (vedi Figueredo et al., 2005):

  • Quando le risorse sono ricche e le durate della vita dovrebbero essere lunghe , è più probabile che gli umani mostrino tendenze verso la monogamia, dal momento che le strategie a lungo termine sono efficaci nella produzione di prole di alta qualità in tali condizioni.
  • In condizioni altamente instabili , gli umani hanno maggiori probabilità di utilizzare strategie di accoppiamento a breve termine e veloci . Tali strategie sono relativamente adattive quando i futures sono incerti per ogni singola prole.

La natura condizionale delle strategie di accoppiamento umano è molto simile alla natura condizionale delle strategie di accoppiamento dell'aglio, quando ci pensi. La prospettiva evolutiva fornisce una bella base per capire cosa significa essere umani. Ci mette sullo stesso piano dell'aglio selvaggio, delle piante di cetriolo, delle zucche, del falco pescatore, dei babbuini verdi, dei grandi aironi blu, dei pini bianchi e del resto della vita.

Vuoi capire cosa significa essere umani? Scopri cosa sta crescendo nel tuo giardino.

Riferimenti

Figueredo, AJ, Vásquez, G., Brumbach, BH, Sefcek, JA, Kirsner, BR, e Jacobs, WJ (2005). Fattore K: differenze individuali nella strategia della storia di vita. Personalità e differenze individuali, 39 (8), 1349-1360.

Gangestad, SW, & Simpson, JA (2000). L'evoluzione dell'accoppiamento umano: compromessi e pluralismo strategico. Behavioral and Brain Sciences, 23, 573-644.

Geher, G., & Kaufman, SB (2013). L'intelligenza accoppiata ha scatenato: il ruolo della mente nel sesso, nella datazione e nell'amore. New York: Oxford Univeristy Press.

Ronsheim, ML (2010). Mutalisti, patogeni e l'evoluzione del sesso nell'aglio selvatico. Presentazione del SUNY New Paltz's Evolutionary Studies (EvoS) Seminar Series.

Ronsheim, ML e JD Bever. 2000. Variazione genetica e compromessi evolutivi per i modi riproduttivi sessuali e asessuati in Allium vineale (Liliaceae). American Journal of Botany 87 (12): 1769-1777.

Solutions Collecting From Web of "In che modo cerchiamo davvero partner?"