In che modo 7 semplici domande possono farti scollare

Rimanere bloccato è molto frustrante. Avere tutte queste fantastiche idee che ti passano per la testa e non essere in grado di portarle a compimento può essere estenuante e una fonte importante di delusione in te stesso.

Brian A Jackson/Shutterstock
Fonte: Brian A Jackson / Shutterstock

La chiave per sbloccare è sapere cosa influenza la tua capacità di trasformare il pensiero in azione e le idee in creazioni. Alcune delle cose che possono bloccare non solo la tua produttività momentanea, ma anche la tua capacità di raggiungere i tuoi obiettivi più grandi includono le tue opzioni esistenti, la familiarità con il compito, il tuo skillset, le tue risorse disponibili, i tuoi risultati attesi, i tuoi sentimenti stato e la rilevanza dell'attività per il tuo obiettivo. Ognuno di questi fattori può bloccarti e rimanere bloccato.

Quando ti senti bloccato, sopraffatto, o procrastinare troppo a lungo ti chiedi queste 7 domande per trovare dove può essere l'intoppo.

1. So cosa fare dopo?

Conoscere le tue opzioni e scegliere cosa fare dopo ti impedisce di rimanere bloccato. Ma le opzioni non sono sempre ottimali. È più probabile che ti blocchi quando:

a) Non vedi opzioni.

Se non sai cosa fare, non farai nulla. Torna al tavolo da disegno e inizia il brainstorming. Invita altri ad aiutarti a identificare opzioni migliori.

b) Hai troppe opzioni.

Avere troppe scelte rende difficile sceglierne una e seguirla. Affina le tue opzioni, scegline una e seguila. Puoi cambiare idea in seguito. Le decisioni sono più paralizzanti da fare che affrontare le loro conseguenze.

c) Le opzioni sono vaghe.

"Vai là fuori e trova qualcuno che ti aiuti" suona bene, ma forse non hai idea di dove sia "là fuori" o di come identificare chi potrebbe essere un mentore! Rendi le tue dimensioni opzionali: chiare, specifiche e attuabili.

d) Le opzioni sono in competizione

Dovresti lavorare sulle tasse o dovresti passare l'ora libera con i tuoi cari? Dovresti spendere il tuo bonus per riparare il tetto o per prendere un corso di gestione del denaro? Quando le opzioni sono in competizione per la tua attenzione e le tue risorse, scegli e assegna le priorità o scopri come puoi avere la tua torta e mangiarla anche tu.

2. L'ho già fatto prima?

Le situazioni non familiari aumentano le probabilità di rimanere bloccati. Il tuo livello di comfort è inferiore. Non conosci il miglior approccio al compito. Non puoi anticipare i problemi che dovrai affrontare. È più facile sentirsi persi, confusi e sopraffatti.

Al contrario, in una situazione familiare, è meno probabile rimanere bloccati perché sai esattamente cosa fare. L'hai già affrontato in precedenza, conosci i passaggi necessari, hai delle strategie su cui fare affidamento e puoi anticipare le sfide.

Fortunatamente, la novità alla fine svanisce. Con il tempo e la pratica, ciò che sembra nuovo e sconosciuto a voi ora, diventerà presto una routine consolidata e facile da seguire.

3. Ho le competenze di cui ho bisogno?

Avere le competenze necessarie per raggiungere il tuo obiettivo è essenziale. Quando non sai come fare qualcosa, puoi rimanere bloccato e puoi iniziare a evitarlo invece di affrontarlo direttamente. Il deficit di abilità non deve essere reale. Anche se credi che non hai quello che serve, ritarderai l'azione.

Se non possiedi l'abilità richiesta per trattenerti, potresti provare a imparare da solo l'abilità o delegare il lavoro a qualcuno che sa come farlo.

4. Ho le risorse di cui ho bisogno?

Ci sono cinque risorse principali che è necessario lavorare su un progetto o un obiettivo: tempo, informazioni, denaro / materiali, energia e supporto. La velocità con cui puoi raggiungere il tuo obiettivo è una funzione del tipo e della quantità di risorse necessarie e di ciò che hai a disposizione. Non avere le giuste risorse può bloccare i tuoi progressi.

Valutare con precisione le risorse è fondamentale. Sia sopravvalutare e sottovalutare quanto hai bisogno potrebbe bloccarti.

a) Tempo: quanto durerà questa attività e quanto tempo ho?

b) Informazioni: quanto devo imparare e quanto devo fornire?

c) Denaro / Materiali: qual è il costo finanziario / materiale, posso permettermelo e qual è il rendimento del mio investimento?

d) Energia: quanta energia fisica, mentale ed emotiva richiede il compito?

e) Supporto: di quale tipo di supporto ho bisogno e da dove riceverò?

Africa Studio/Shutterstock
Fonte: Africa Studio / Shutterstock

5. So cosa si aspettano i risultati?

Sapere quali risultati aspettarsi aumenta la concentrazione, la motivazione e la produttività. È più probabile che tu metta uno sforzo in qualcosa quando sai come e quando ripagherà ciò che devi perdere o guadagnare. Non sapere come andranno le cose potrebbe minare la tua motivazione e tenerti bloccato.

Anche conoscere le conseguenze di non agire è importante. Ad esempio, si pagano le bollette in tempo, perché non pagarle si traduce in spese tardive, interruzione dei servizi e forse anche un elemento negativo nella cronologia dei crediti.

6. Come mi sento a fare il lavoro?

Le emozioni fluttuano costantemente. Come ti senti in un determinato momento influisce su quanto e quanto bene lavori. La maggior parte del giorno, le tue emozioni sono addomesticate e tu a malapena le noti. Quando sono più intensi, tuttavia, causano problemi.

Forti emozioni negative, come sentirsi spaventati, ansiosi, infastiditi, arrabbiati, sopraffatti, frustrati, delusi e immotivati, faranno sì che ti blocchi. Le forti emozioni positive possono diventare anche un posto di blocco. Troppa eccitazione rende più difficile rimanere concentrati, pensare con calma e lavorare deliberatamente. Per essere più concentrati, metodici e produttivi, le condizioni ideali sono quando ti trovi in ​​uno stato emotivo leggermente positivo.

7. È questo che dovrei fare?

Alcuni dei lavori che fai quotidianamente sono legati ai tuoi obiettivi a lungo termine e altri no. Compiti che ritieni non importanti per i tuoi obiettivi, sceglierai di ignorarli. Li eviterò il più a lungo possibile.

La rilevanza, tuttavia, è complicata. Molte attività cadono nella zona grigia. Potresti evitare compiti che ritieni ti stiano allontanando dai tuoi obiettivi, quando in realtà potrebbero esserci aspetti dei compiti che ti stanno aiutando in qualche modo. Al contrario, puoi passare volentieri e inconsapevolmente molto tempo a svolgere attività che non contribuiscono in alcun modo ai tuoi obiettivi.

Quindi, se non sei più disposto a lasciare che le tue idee languiscano, quando ti senti bloccato, tirato fuori, o poni in posizione, poniti queste 7 domande, identifica ciò che ti blocca e indirizzalo, così puoi tornare in pista .

Per saperne di più su ciò che ci fa rimanere bloccati e su come ottenere le cose prima, reclamiamo la tua copia gratuita della mia guida per de-procrastinare qui.

Solutions Collecting From Web of "In che modo 7 semplici domande possono farti scollare"