Imparare ad essere assertivo – Parte II

Nel mio ultimo blog ("Imparare ad essere assertivo – Parte I") ho discusso alcune tecniche terapeutiche che possono essere utilizzate per superare timidezza, timidezza e sentimenti insicuri sul posto di lavoro e nelle situazioni sociali. Ho spiegato come il mio paziente, "Anthony", fosse in grado di utilizzare le tecniche di modificazione del comportamento per superare un problema di dipendenza per tutta la vita ed essere più assertivo sul lavoro e nella vita sociale.

In questo blog, presenterò altre due immagini guidate da tecniche accoppiate a desensibilizzazione sistematica, che aiutano i pazienti come Anthony a diventare più assertivi.

Quando si utilizzano queste tecniche, è utile passare un paio di sessioni ottenendo un background storico sui problemi, come ho fatto con Anthony. Da un punto di vista globale, Anthony arrivò a capire che la sua educazione molto viziata – nella quale era ben curato, non era previsto che fosse indipendente, e aveva fatto molte cose per lui – portò alla sua sensazione e pensò di essere indifeso. Da giovane adulto e in tutti i suoi 20 anni, Anthony arrivò a sentire che non era in grado di avere successo in molte cose, dal salire di livello nella sua compagnia per uscire con donne. Senza la panoramica mirata, a breve termine, degli eventi del suo passato che abbiamo fatto insieme, le origini del suo schema di pensiero e comportamento potrebbero essere andate avanti per anni e persino estendersi ad altre aree della sua vita.

Pertanto, oltre alle tecniche di modificazione comportamentale discusse nell'ultimo blog, ho introdotto Anthony ad un'altra strategia per aiutare a diventare più assertivo: una tecnica guidata di immagini e desensibilizzazione per superare la timidezza, la timidezza e i sentimenti insicuri che aveva sperimentato per molti anni. È un approccio semplice per desensibilizzarsi a una potenziale situazione stressante aiutando il paziente ad entrare in uno stato di rilassamento profondo, e quindi usando una tecnica di immaginazione guidata per aiutare il suo cervello e il suo corpo ad abituarsi a nuovi modi di sentire e affrontare situazioni stressanti specifiche .

Innanzitutto, ho aiutato Anthony ad entrare in uno stato rilassato e aperto. Ci sono molte tecniche di rilassamento. Uno dei più facili e più efficaci è la tecnica di 20 passi. In breve, il paziente immagina 20 scale pesantemente tappezzate nel suo colore preferito. È incoraggiato a camminare lentamente giù per quelle scale lussuose. Mentre si immagina scendendo ogni passo, lentamente, si ritrova sempre più rilassato di gradi.

Una volta in uno stato rilassato, ho invitato Anthony ad immaginare uno schermo TV ampio e vuoto e proiettare sullo schermo uno specifico evento che genera ansia – quello che stava evitando. Ad esempio, Anthony ha immaginato di chiedere al suo capo per le vacanze. Mentre era rilassato, proiettò questo incontro con il suo capo sul suo schermo immaginario, e lo ripeté più e più volte – così tante volte che alla fine divenne desensibilizzato ai sentimenti che precedentemente aveva associato ad esso (paura, autocoscienza, tensione, insicurezza, ecc. .). Con questa semplice tecnica di immaginazione / desensibilizzazione guidata, mentre il paziente immagina e ripete l'esperienza, inizia ad essere più rilassato riguardo all'evento reale. Ecco come funziona un aspetto del processo di desensibilizzazione.

Questi diversi approcci all'addestramento all'assertività possono essere combinati o utilizzati da soli, a seconda delle circostanze, dei problemi da affrontare o di ciò con cui una persona si trova più a proprio agio. Ciò che è importante è la capacità terapeutica di risolvere determinati problemi psicologici in modo circoscritto con modificazione comportamentale, terapia cognitiva comportamentale o immaginazione guidata legata a tecniche di desensibilizzazione. Questo, senza un'esplorazione senza fine delle curve, delle svolte e dei giri di una persona, che molte volte sono soggetti a interpretazioni multiple che possono apparire preziose e interessanti, ma non risolvono il problema nel breve periodo né consentono alla persona di andare avanti .

Mi ha fatto piacere vedere che Anthony è stato in grado di superare il suo problema sociale. Era motivato, volenteroso e capace di apprendere nuove abilità per superare questo problema in tempi relativamente brevi, usando un addestramento pratico di assertività senza dover affrontare infiniti scavi archeologici che così spesso caratterizzano la psicoterapia parlata.

* * * * *
Questo blog si propone di presentare informazioni psichiatriche / psicologiche a un pubblico generico, offrendo approfondimenti su una varietà di disturbi emotivi, nonché su problemi sociali che influenzano il nostro benessere emotivo. Include le idee e le opinioni del Dr. London e di altri importanti esperti. Questo blog non fornisce psicoterapia o consulenza personale, che dovrebbe essere effettuata da un professionista della salute mentale durante una valutazione personale .

Solutions Collecting From Web of "Imparare ad essere assertivo – Parte II"