Il tuo vaccino pre-ringraziamento contro gli occhiali virali mezzo vuoto o mezzo pieno di Malarkey

In questo periodo di vacanze potresti incontrare persone che maneggiano le parole ottimismo, pessimismo, mezzo pieno e mezzo vuoto come se sapessero di cosa stanno parlando, quando non lo fanno. Tu stesso potresti essere una persona simile. Ecco un test:

Quale di queste storie parla del vero ottimista e del vero pessimista?

1. Sharon lavora a Walmart e ha tre bambini piccoli con un ragazzo che è stato disoccupato da sei mesi, sta bevendo più che mai, è sempre più cinico riguardo anche alla ricerca di lavoro, e sempre più cattivo con lei. Il denaro sta diventando doloroso, ma Sharon non è preoccupato. È sicura che le cose andranno bene. Si ricorda di contare le sue benedizioni ogni giorno e di non lamentarsi. Il suo piano? Nessuno in realtà, se non continuare ad andare avanti. Lei non ha bisogno di un piano. Lei è ottimista. Dopo tutto, le cose potrebbero essere molto peggio. In effetti, è molto pessimista sul fatto che qualsiasi altra cosa possa provare, lasciando il suo lavoro o il suo partner, ad esempio, non sarebbe che un passo nella direzione sbagliata.

2. Rebecca lavora anche a Walmart, ha tre figli e una partnership che non funziona meglio di Sharon. Ma a differenza di Sharon, Rebecca dice che vede la scritta sul muro. È molto pessimista sul fatto che il suo status quo sia sostenibile. Piuttosto che contare le sue benedizioni, sta cercando di mantenere fresca la sua decisione di fare un cambiamento. Ha intenzione di rompere con il suo compagno, trasferirsi con i suoi genitori per un anno, tornare al college e ottenere una credenziale di insegnamento. Troverà mai un altro partner? Troverà un lavoro di insegnante? Lei è ottimista. Per raccogliere il coraggio di cambiare le cose, deve essere.

La risposta? Sono entrambi ottimisti e sono entrambi pessimisti, ma in modi opposti.

La preghiera della serenità ci aiuta a dare un senso alla differenza tra Sharon e Rebecca, e tra due usi opposti facciamo dell'ottimismo e del pessimismo.

A volte, come Sharon decidiamo che abbiamo bisogno della serenità per accettare le cose come immutabili; a volte, come Rebecca, decidiamo che abbiamo bisogno del coraggio per provare a cambiare le cose. Noi desideriamo ardentemente la saggezza di sapere cosa possiamo e non possiamo cambiare, ma una volta che abbiamo la sensazione, assegniamo il nostro ottimismo e il pessimismo per motivare serenità o coraggio, o come vengono richiamati ad Est, yin accettazione di ciò che è, o yang insistenza sul cambiamento.

Per raccogliere la serenità di accettare le cose, sii ottimista sul fatto che le cose vanno bene e sono pessimista per poterle migliorare. Per raccogliere il coraggio di provare a cambiare le cose, essere pessimisti sul fatto che le cose vanno bene e sono ottimista per poterle migliorare.

Si noti che il mezzo bicchiere d'acqua è una metafora inutilmente ambigua per distinguere tra ottimista e pessimista, almeno se non si sa se il vetro rappresenta lo status quo o qualche alternativa. Sharon conta le sue benedizioni. Il suo status quo è un bicchiere mezzo pieno proprio perché ha deciso che, rispetto alle alternative, è il migliore: le alternative sono occhiali mezzo vuoto, carenti rispetto al suo piano di status quo.

Per Rebecca è il contrario. Lo status quo è un bicchiere mezzo vuoto; la sua alternativa appena pianificata è mezza piena, un miglioramento lei è ottimista che lei può tirare fuori.

L'ottimismo e il pessimismo sono termini inseparabili. Proprio come non si può parlare di alto se non in relazione a basso, lungo in relazione a breve, e pesante in relazione alla luce, non si può essere ottimisti su una cosa senza essere pessimisti riguardo alle sue alternative.

Se non capisci questo, e invece tratti l'ottimismo è una virtù e un pessimismo autonomi di un vizio a sé stante, o altrimenti altera questi significati di parole-potere, inciamperesti nella confusione, facilmente vittima di bullismo da parte di persone che maneggia i termini sconsideratamente, i parenti al tavolo della cena del Ringraziamento per esempio chi ti definisce un pessimista perché sono pessimisti sul piano che preferisci, o l'orgoglioso "ottimista" politico che, pessimista sulle ideologie politiche alternative ti chiama pessimista per non abbonarsi alla sua grande visione politica.

Là. Considera te stesso vaccinato. Buon Ringraziamento e potresti scegliere i piani giusti per essere pessimisti e ottimisti.

Per un altro aspetto dell'ottimismo e del pessimismo, ecco una canzone che ho scritto qualche Ringraziamento fa, un pessimistico apprezzamento dello status quo perché per noi di mezza età il meglio non deve ancora venire.

In discesa da qui

Solutions Collecting From Web of "Il tuo vaccino pre-ringraziamento contro gli occhiali virali mezzo vuoto o mezzo pieno di Malarkey"