Il tuo studente universitario è malato di casa … o depresso?

Mentre la "depressione del college" non è una diagnosi ufficiale, lo sviluppo della depressione non è raro tra gli studenti universitari. Quando il tuo studente è a casa per le vacanze, possono mostrare segni di depressione, tra cui sonno eccessivo, cambiamenti nell'appetito, umore basso e perdita di interesse nelle attività una volta godute in precedenza. Il voto del tuo studente può essere una sorpresa, specialmente se i voti sono significativamente più bassi di quello che sei abituato a vedere.

Quando arriva il momento di tornare a scuola, il tuo studente potrebbe dirti che preferirebbe rimanere a casa – la scuola non è come pensavano, non hanno amici, non sanno cosa fare della loro vita. Come fai a sapere se questa è solo "nostalgia" o qualcos'altro?

Gli studenti universitari affrontano molti stressanti della vita: adattarsi a vivere lontano da casa, richieste accademiche, vivere con i coinquilini, costruire nuove amicizie, gestire tempo e denaro, e altro ancora. Come lo studente reagisce a tali cambiamenti può darti indizi su cosa potrebbe accadere.

Gli studenti che sono "nostalgici" possono perdere la famiglia e gli amici, ma rimbalzeranno rapidamente dopo aver fatto il check-in con quelli che hanno perso o dopo una breve visita a casa. Parlare con familiari e amici di solito porta ad un adeguato problem-solving e lo studente sente meglio la propria situazione.

Gli studenti con depressione hanno sintomi che persistono e interferiscono con le normali attività, come ad esempio:

  • Sentimenti di tristezza o infelicità
  • Irritabilità o frustrazione, anche su piccole questioni
  • Perdita di interesse o piacere nelle normali attività
  • Insonnia o sonno eccessivo
  • Cambiamenti nell'appetito o nel peso
  • Agitazione o irrequietezza
  • Scoppi d'ira
  • Pensiero lento, parlare o movimenti del corpo
  • Indecisione, distraibilità e diminuzione della concentrazione
  • Stanchezza, stanchezza e perdita di energia
  • Sentimenti di inutilità o senso di colpa, fissazione sui fallimenti del passato, o auto-colpa quando le cose non stanno andando bene
  • Difficoltà a pensare, concentrarsi, prendere decisioni e ricordare le cose
  • Pensieri frequenti di morte, morte o suicidio
  • Piangere incantesimi senza una ragione apparente
  • Problemi fisici inspiegabili, come mal di schiena o mal di testa

Questi sintomi si traducono in studenti che hanno maggiori probabilità di avere prestazioni scolastiche alterate, fumare e impegnarsi in comportamenti a rischio come bere eccessivamente, usare sostanze e avere rapporti sessuali non protetti.

Se sospetti che il tuo studente universitario sia depresso, ecco alcuni suggerimenti per affrontarlo:

  1. Siate solidali nel vostro feedback su ciò che state notando. Quando parli con il tuo studente, fornisci esempi specifici di quali comportamenti stai osservando e spiega perché sei preoccupato.
  2. Normalizza l'esperienza dello studente. Lottare al college non è raro. Fai sapere loro che l'aiuto è disponibile e possono sentirsi meglio.
  3. Ascolta ciò che il tuo studente è disposto a condividere e sii paziente se nega che qualcosa sia sbagliato. Lascia la porta aperta per discuterne in un secondo momento.
  4. Incoraggia lo studente a vedere un professionista. La maggior parte dei campus universitari dispone di un centro di consulenza per studenti, dove le sessioni sono a basso costo o gratuite. Lo studente potrebbe beneficiare di una valutazione da parte di un consulente per determinare se la terapia, i farmaci o altre risorse possono essere d'aiuto.
  5. Incoraggia il tuo studente a evitare di prendere decisioni importanti, come cambiare le major o intraprendere un lavoro o uno stage, finché non si sentono meglio. Invece, suggerisci di essere coinvolto in attività che potrebbero piacerti o di fare altre cose che possano migliorare il loro umore, come l'esercizio fisico.
  6. Non offri di intervenire e di "salvare" il tuo studente da qualsiasi fonte di difficoltà (cattivo professore, situazione di compagno di stanza appiccicoso, maggiore sbagliato, ecc.) Incoraggia lo studente a utilizzare le risorse disponibili nel campus o all'interno della comunità per risolvere i problemi stessi. Questo costruisce padronanza e un senso di empowerment.
  7. Chiarire cosa sei e non sei disposto a fare. A volte gli studenti pensano che i loro genitori interverranno per risolvere i problemi o permetteranno loro di tornare a casa se falliscono a scuola. Sii chiaro nelle tue aspettative e quali saranno le conseguenze se il tuo studente sceglie di non rispettare.

Se non trattata, la depressione può peggiorare e portare ad abusi di sostanze, comportamenti a rischio e persino suicidio. Se trattata in modo appropriato, la depressione può essere superata e il tuo studente può avere un'esperienza di college di successo.

Solutions Collecting From Web of "Il tuo studente universitario è malato di casa … o depresso?"