Il terzo genere

Sospetto che vedere un titolo come questo ti fa pensare che io stia per parlare di transessuali, ma non lo sono. Non so nulla dei transessuali e, quindi, mi preoccuperei che qualsiasi cosa potrei dire su di loro sarebbe politicamente scorretta.

No, ecco i tre generi di cui sto parlando: uomini, donne e uomini accademici.

Affinché gli accademici non si arrovellino e si preparino a balzarmi addosso (non che gli uomini accademici abbiano probabilità di balzare), vi assicuro che io sono uno di voi. Sì, anni fa ho ottenuto un dottorato e poi ho insegnato in un college per oltre 25 anni. Sono andato in pensione, ma il titolo accademico rimane con te per tutta la vita. Sono un professore associato emerito. Sono segnato per sempre come Uomo Accademico.

Ma non ho nemmeno bisogno di dirtelo. Tutto quello che devi fare è leggere il mio primo paragrafo con la sua attenzione nel parlare dei transessuali per sapere che io sono uno di quegli "uomini" per i quali la paura di offendere qualcuno è diventata uno stile di vita.

Dopo essermi ritirato dall'insegnamento a tempo pieno circa 15 anni fa, ho cercato molto duramente di ottenere più pienamente il mio lavoro creativo. Questo ha incluso la scrittura di due romanzi. Tuttavia, la maggior parte dei romanzieri di successo scrive con passione e grinta, due qualità che vengono attentamente stirate da quasi tutti coloro che completano un dottorato. Ho avuto più di un agente che mi ha detto di aver trovato pochissimi accademici in grado di passare con successo alla narrativa.

E va oltre. Ricordo di aver visto un segmento televisivo su Kinky Friedman, un noto cantautore, musicista e romanziere, che nel 2006 era candidato al governatorato del Texas. Mi sono sentito invidioso, ma mi sono consolato – come faccio spesso quando vedo un segmento televisivo su un uomo di grande successo e famoso – con il pensiero: "Sì, ma non ha un dottorato di ricerca!" Sto iniziando a Pensa, però, che la verità è che questi ragazzi sono famosi e di alto livello perché non hanno un dottorato.

Sono arrivato a credere che il fatto di avere un dottorato di ricerca sia un prerequisito per la maggior parte degli studi universitari e dei lavori amministrativi universitari di alto livello, non averne uno è un prerequisito per tracciare la propria strada, essere la propria persona e non preoccuparsi di offendere le persone. Questo sicuramente suona come Kinky. Ad esempio, come molti di voi potrebbero sapere, la sua band si chiamava "Kinky Friedman e Texas Jewboys", e alcune delle sue canzoni erano tutt'altro che politicamente corrette.

Ora non conosco la storia della vita di Kinky, ma dubito fortemente che abbia un dottorato. Non che non suoni molto intelligente; lui fa. Ma dimmi, quando è stata l'ultima volta che hai incontrato un dottorato di ricerca di nome Kinky? (Da non confondere con un dottore di ricerca che è stravagante, di cui ce ne sono molti).

Se avessi combattuto con successo il desiderio di mio padre di ottenere una specie di dottorato, preso la mia chitarra e chiamato me stesso Kinky Sherman, la mia intera vita sarebbe stata diversa. Ovviamente "Kinky Sherman ei Brooklyn Jewboys" non hanno lo stesso fascino paradossale del nome della band di Friedman. Ma avrei potuto chiamare la mia band "Kinky Sherman e gli aristocratici di Brooklyn" e probabilmente sono diventato famoso e fortunato.

Kinky Friedman fuma sigari, non gli importa se è politicamente scorretto e bazzica con personaggi come Willie Nelson. Loro sono uomini. Sono un uomo accademico.
Da nessuna parte gli accademici mostrano la loro differenza dagli altri uomini, quindi in quello che dicono quando ci sono le donne, specialmente le donne accademiche. Una volta ho sentito un professore di sesso maschile nel mio college, commentando l'infanticidio femminile in Cina, diciamo: "Se il bambino è una donna, potrebbe ucciderlo".

Se il bambino è una donna? L'infanticidio è orribile, ma questo era linguistico. Solo in un campus universitario sentirai che qualcuno si riferisce a una femmina come una "donna", così spaventoso sono gli uomini accademici che usano la temuta "g" parola in modo inappropriato.

Ricordo quando incontrai per la prima volta l'uomo che alla fine sarebbe diventato il suocero di mio figlio. È un uomo d'affari e molto più grande di me; e sebbene abbia circa otto anni meno di me, dal momento in cui l'ho incontrato mi sembrava di essere un uomo e io ero un ragazzino. Mi sento un po 'più equo ora, circa 12 anni dopo, ma sento ancora questa differenza.

Lui è un uomo e io sono un uomo accademico.

Non è una questione di meglio o peggio; è solo diverso. E non è sicuramente una questione di intelligenza. Sono sicuro che Kinky Friedman avrebbe potuto ottenere un dottorato e insegnare all'università, e sospetto che anche il suocero di mio figlio avrebbe potuto farlo. Ma ottenere un dottorato di ricerca e andare in una carriera accademica richiede un'abilità speciale che ha poco a che fare con l'intelligenza, anche se è necessaria una notevole quantità. Ci vuole l'abilità di separarsi dal mondo reale per almeno tre anni, di solito più come cinque o sei, e poi continuare quella separazione insegnando in luoghi simili a quelli che chiamiamo collegi (monastici solo per la facoltà, ovviamente; non per gli studenti).

Il possesso è meraviglioso, ma significa che, a meno che tu non abbia il diritto a sapere come rinunciarvi presto, continuerai in quello strano territorio di uomo accademico. Mi sono scatenato abbastanza presto, rispetto ai più; ma era già troppo tardi. Non appena un agente legge la prima pagina di uno dei miei romanzi, lui o lei sa che questo è un uomo accademico.

So di non aver detto nulla sulle donne accademiche, ma non preoccuparmi dell'equilibrio di genere, ecco il mio piccolo atto di sfida. È un passo, anche se piccolo, per entrare a far parte dei Kinkies e dei Willies del mondo. Sembro loro, e forse con un sigaro e una chitarra, posso essere come loro.

E poi, quando ho avuto quell'esperienza per un po ', posso scrivere un articolo su di esso!

Solutions Collecting From Web of "Il terzo genere"