Il tasso crescente di autismo nei bambini

C’è una connessione autoimmune e può aiutare la dieta?

Nel 1970, solo 1 bambino su 10.000 fu diagnosticato con autismo. Oggi, secondo i Centers for Disease Control, il numero è 1 su 59. L’espansione della diagnosi al disturbo dello spettro autistico (ASD) nel DSM-5 potrebbe spiegare alcune delle differenze nel numero di bambini diagnosticati con il disturbo. Ma i criteri allargati non spiegano un aumento così immenso.

La causa o le cause del disturbo dello spettro autistico sono ancora sfuggenti. Attualmente ci sono due campi nel mondo dell’autismo. Un campo sostiene che la causa dell’autismo è genetica. Questo gruppo dice che l’autismo è una condizione genetica, qualcosa come la sindrome di Down. Tuttavia, nonostante decenni di intense ricerche, non è stato ancora scoperto alcun “gene dell’autismo” o una combinazione di geni dell’autismo. Nondimeno, questo campo sostiene che l’autismo è una condizione che un bambino avrà per sempre. Può essere gestito ma non può essere curato.

Il secondo campo sostiene che le cause dell’autismo sono principalmente ambientali, sebbene alcuni fattori genetici possano avere un ruolo. Ritengono che i fattori scatenanti ambientali come pesticidi, determinati alimenti, allergeni, vaccini e persino lo stress possano scatenare una reazione immunitaria nel corpo del bambino che ha un impatto sul cervello e può causare sintomi di autismo.

Il campo della causa ambientale ha una base di cittadini diversi. Include medici di medicina funzionale come Mark Hymen, MD e Amy Meyers, MD. I medici della medicina funzionale credono che l’autismo sia una condizione autoimmune. Rivendicano il successo nel trattamento del disturbo dello spettro autistico rimuovendo glutine, zucchero, latticini, uova e altre sostanze potenzialmente irritanti dalla dieta del bambino, al fine di curare l’intestino del bambino. Usano integratori vitaminici e minerali come zinco e magnesio per correggere le carenze nutrizionali di un bambino.

Il campo ambientale si estende ai ricercatori che cercano una connessione tra pesticidi e autismo. Recentemente una ricerca pubblicata sull’American Journal of Psychiatry ha scoperto che l’esposizione materna al DDT antiparassitario è associata all’autismo nel suo bambino. Lo studio non dimostra una relazione causale ma solo una correlazione tra esposizione al DDT e autismo.

Un recente libro nel campo delle cause ambientali per l’autismo è il controverso Epilogo di How to End the Autism di JB Handley . Nel 2004, al figlio di Handley è stato diagnosticato un grave autismo presso il Centro medico San Francisco dell’Università della California. Lui e sua moglie Lisa furono informati che il loro figlio sarebbe probabilmente stato istituzionalizzato. Quando i maniaci chiesero se apportare modifiche alla dieta del figlio avrebbe aiutato, il loro medico, un famoso esperto di autismo, rispose che questo era solo un placebo per i genitori.

Volendo provare ogni alternativa per il loro figlio, la famiglia ha trovato il medico della Bay Area, la dottoressa Lynne Mielke. I sintomi del ragazzo migliorarono significativamente con gli interventi dietetici. Vedendo questo miglioramento, Handley decise di ricercare la connessione tra vaccini, condizioni autoimmuni e autismo.

Anche se la teoria che i vaccini causano l’autismo è stata fermamente negata dal CDC e da altre organizzazioni sanitarie, il libro di Handley fa due punti particolarmente incisivi che vale la pena considerare.

Innanzitutto, il numero di vaccinazioni che un bambino riceve prima dei cinque anni è aumentato drasticamente. Nel 1983, un bambino che seguiva il programma raccomandato dal CDC avrebbe ricevuto cinque vaccini entro i cinque anni. Nel 2017, un bambino che seguiva il programma del CDC avrebbe ricevuto trentotto vaccini entro i cinque anni. Questo è quasi quadruplo quello che un bambino ha ricevuto negli anni ’80.

In secondo luogo, i vaccini sono esentati dai rigorosi test di sicurezza richiesti dalla FDA per tutti gli altri farmaci. Questa esenzione si basa sull’affermazione del CDC secondo cui non esiste alcuna correlazione tra vaccini e autismo, anche se la ricerca che giustifica questa esenzione è limitata.

Che si concordino o meno l’argomento secondo cui i fattori ambientali come i vaccini possono scatenare una reazione autoimmune che può causare l’autismo in alcuni bambini, il tentativo di interventi dietetici ampiamente utilizzati per le patologie autoimmuni – sotto la supervisione di un medico – non può certo nuocere.

Riferimenti

Brown AS, et al. Associazione di livelli di insetticidi materni con autismo nella prole di una coorte di nascita nazionale. American Journal of Psychiatry. 2018 ago 16

Handley, JB (2018) Come porre fine all’epidemia di autismo .

Meyers, Amy. (2017) La soluzione autoimmune: prevenire e invertire lo spettro completo dei sintomi e delle malattie infiammatorie

  • Il caso per non dare voti
  • Gestione e mantenimento di una forza lavoro infermieristica in età avanzata
  • Perché alcune persone sono cattive
  • Abbiamo bisogno di parlare della salute mentale di papà
  • Tecniche di respirazione per l'ansia
  • I bambini Boomerang si affidano ai genitori Boomer: è una tendenza positiva?
  • Il sesso aiuta a curare il dolore e la rigidità dell'osteoartrosi
  • Mensch, Goofball, Jerk e lo stronzo
  • Getta via la tua tavola visione - Parte 2
  • Gli ossequi di Halloween insegnano ai bambini a mangiare troppo
  • Peer Support: un modello per persone che aiutano le persone a guarire
  • Come una crisi della salute diventa un regalo
  • È sempre una buona idea raggiungere la tua zona di comfort?
  • Adolescenti e stress natalizio
  • Le emozioni si trovano?
  • Stai mostrando segni di stress?
  • 8 tratti della leadership tossica da evitare
  • Quando non hai tempo per scelte di stile di vita sano
  • Il potenziale della frustrazione
  • NON è l'economia, stupido!
  • Coscienza Hack 3: gentilezza
  • I segreti meglio custoditi dei luoghi di lavoro più felici
  • Troppo autoassorbimento? Questi suggerimenti possono liberarti da. . . tu
  • Bloccato nel pensiero negativo? Potrebbe essere il tuo cervello
  • 3 esercizi che rafforzano la forza mentale in soli 5 minuti
  • Gravidanza: la guida della mamma in grande aspettativa
  • Terapia del gioco assistita da animali: un approccio integrativo
  • Sparando nel buio
  • Perché incolpare il cervello quando il problema è nel collo?
  • Proiettili d'argento per il tuo cervello: i nootropi sono ora a portata di mano
  • Esplorando la dualità del teenager dotato
  • Trovare la banca giusta per Rob
  • I 10 miti principali sulle relazioni
  • La psichiatria è nel mezzo della grande trasformazione
  • L'umorismo è benefico, tranne quando non lo è
  • 6 motivi per cui le persone ansiose a volte evitano di allenarsi