Il suicidio assistito dovrebbe essere disponibile per tutti?

Deviation56, Public Domain
Fonte: deviazione56, dominio pubblico

Nessuna decisione è più personale, più intima, di una persona che decide se porre fine alla propria vita, con o senza l'assistenza del medico. Nessun governo, nessuna chiesa, dovrebbe limitare questa decisione.

L'attuale dibattito si concentra sulle persone con malattie terminali. Piuttosto, credo che dovremmo prendere le nostre indicazioni dalla Svizzera, dove chiunque, compresi i non residenti, può richiedere il suicidio assistito.

Ad esempio, supponiamo che abbia 40 anni e sia in perfetta salute fisica. Ma hai sempre sofferto di depressione e gli eventi della tua vita l'hanno esacerbata. Hai fallito a scuola, incapace persino di superare la scuola superiore. Sei stato licenziato molte volte al lavoro, anche come guardiano notturno. Hai fallito ancora e ancora nelle relazioni. Ora hai 40 anni, sei obeso, con una terribile ansia sociale in cima alla tua depressione. Quindi di rado lasci la tua stanza in un hotel per il benessere: sei un vero interlocutore virtuale. Peggio ancora, vedi che le tue prospettive diventano solo più cupe. Ad esempio, le prospettive di lavoro sono molto scarse per una persona obesa di 40 anni con una formazione limitata e una storia di lavoro terribile. Dopo molte riflessioni, hai deciso di voler terminare la tua vita ma hai paura di farlo da solo … E se il colpo sparisse? Cosa succede se l'overdose causa una morte prolungata e dolorosa? Ti piacerebbe un dottore per assicurare una fine pacifica e indolore alla tua miseria senza speranza. Non dovresti averlo giusto?

La CNN riferisce che il turismo suicida in Svizzera è più che raddoppiato dal 2009. Le persone devono volare in Svizzera per morire? Che dire di una persona come quella che non può permettersi di volare in Svizzera?

Le obiezioni al suicidio assistito da un medico sono argomenti per lo più sdrucciolevoli, per esempio, che i membri della famiglia potrebbero costringere una persona a richiederlo. Certo, è possibile. Ma proprio come un medico controlla tutte le richieste dei pazienti, il lavoro di un medico dovrebbe includere il controllo che la decisione per il suicidio assistito non è coercitiva, proprio come un avvocato che valuta che un cliente che nomina i beneficiari non è coatto. Certo, alcuni casi scivoleranno attraverso le fessure, ma come con tutte le leggi, il perfetto è il nemico del bene.

Per ulteriori argomenti e controargomentazioni contro il suicidio assistito, consultare l'articolo, Rispondere alle obiezioni alle leggi sul suicidio assistito.

Anche se non volessi il suicidio assistito in nessuna circostanza, non dovresti sostenere il diritto della gente di fare la propria scelta riguardo a quella più intima delle decisioni?

Per le risorse sul problema, visitare theconversationproject.org.

La biografia di Marty Nemko è su Wikipedia. Il suo ultimo libro, il suo 8 °, è Il meglio di Marty Nemko.

Solutions Collecting From Web of "Il suicidio assistito dovrebbe essere disponibile per tutti?"