Il segreto della grande leadership

Visualizza immagine | gettyimages.com

Forti leader e consulenti di leadership concordano su una cosa: quando si tratta di una grande leadership, il primo principio è "leader, conosci te stesso". In altre parole, sai chi sei al centro.

I leader devono conoscere se stessi – le loro pulsioni personali, i desideri, le speranze, le abilità, i difetti e, cosa più importante – i loro punti di forza del personaggio. Le ultime ricerche portano questo "capo, conosci te stesso" a fare un ulteriore passo avanti: bisogna anche esprimere quelle qualità fondamentali. È il dispiegamento dei punti di forza, risulta, quello che conta di più. Lo esaminerò attraverso un leader esemplare.

Mark Dantonio, capo allenatore di football della Michigan State University, ha portato la sua squadra alla grande. È il primo allenatore di football universitario a guidare una squadra in cinque stagioni da 11 vittorie in sei anni. La sua squadra è l'unica a sedersi tra i primi cinque negli ultimi tre anni. E le sue squadre sono dominanti come i perdenti nei grandi giochi. È l'epitome di un leader che conosce e esprime le sue migliori qualità (i suoi punti di forza).

Non sto parlando di altri tipi di punti di forza come talenti, abilità, interessi o risorse, ma la categoria di forza che sprona tutti gli altri – quella del carattere.

Nel fare osservazioni sui punti di forza di Dantonio, userò la struttura delle 24 forze che gli scienziati hanno trovato essere universali in tutti gli esseri umani. In particolare, mi concentrerò su: autoregolazione, umiltà, prospettiva, gentilezza e speranza.

Dantonio e autoregolamentazione

Sul campo di calcio, questo è senza dubbio il punto di forza di Dantonio. È volutamente calmo all'esterno, gestendo i suoi impulsi e le sue emozioni, indipendentemente dagli alti e dai bassi che si manifestano sul campo. I commentatori commentano regolarmente che spesso non vedono Dantonio sorridere. Questo perché è incredibilmente regolato emotivamente, sempre concentrato sul momento e migliorando quel momento. Questo è per design consapevole, ma fa anche parte di chi Dantonio è come persona.

A questo proposito, Dantonio è un modello di ruolo perfetto per i suoi giocatori e allenatori – calma sotto pressione. Naviga i momenti tumultuosi con questo "saggio autocontrollo" ei suoi giocatori fanno lo stesso (uno deve guardare oltre due dei suoi protetti, quarterbacks da record Connor Cook e Kirk Cousins, negli ultimi anni). Dantonio descrive il suo atteggiamento nei giorni precedenti alle partite di football come molto concentrato e disciplinato, non permettendo alla sua attenzione di oscillare a varie distrazioni nei media o nella televisione … ulteriori prove di un'autoregolamentazione per eccellenza.

L'autoregolamentazione e la disciplina di Dantonio catalizza altri punti di forza come la sua prudenza (è incredibilmente ben preparato per ogni gioco), la perseveranza (non ha mai smesso e ha fatto la sua abitudine di vincere su giocate dell'ultimo secondo e finali), e il coraggio (incarna un approccio coraggioso facendo notare che giocherà con qualsiasi squadra e si aspetta di vincere). Senza la sua autoregolazione, questi altri punti di forza del personaggio non brillerebbero.

Dantonio e umiltà

La squadra di football americano dello stato del Michigan ha avuto risultati pionieristici sotto Dantonio. Ma è pronto a mettere la causa del successo sulle spalle dei suoi giocatori. È veloce da costruire e lodare i talenti dei suoi giocatori. Nelle conferenze stampa, fa lo stesso degli allenatori e dei giocatori delle altre squadre. Nel guardare la maggior parte delle sue interviste allo Stato del Michigan, non ricordo di aver mai denigrato un altro giocatore, allenatore o squadra. Non fa nemmeno cenno al negativo. Piuttosto, trova il positivo. Passa il suo tempo a discutere del successo degli altri invece di puntare ai suoi incredibili risultati.

Dantonio e prospettiva

Dantonio è unico nel suo genere in quanto può spostarsi senza problemi dal concentrarsi su un dettaglio minutia nel playbook per fare un passo indietro e guidare la sua squadra per vedere l'immagine più grande. Guarda al futuro e al passato: dopo una grande vittoria, accredita le precedenti 9 squadre dello Stato del Michigan, lo staff tecnico e l'amministrazione, spiegando che tutte queste persone svolgono un ruolo nel creare "una cultura" di forza e di vincita. Quindi indica la sua squadra al futuro, notando dove sono diretti.

Oltre al passato e al futuro, Dantonio insegna la consapevolezza del momento presente. Spiega che lui e la sua squadra cercano di concentrarsi sul gioco a portata di mano, per partecipare quindi "al momento". Ogni partita è un'opportunità di concentrazione consapevole, sia che si tratti di squadre offensive, difensive o speciali. E Dantonio insegna questa forza di prospettiva ai suoi giocatori. Ogni anno, la squadra si raduna attorno a uno dei brevi mantra di Dantonio, come "tu sei quello", "trova i pollici", "inseguilo" e "inizia qui". Quest'anno il mantra (e il destino) della squadra è stato "raggiungere più alto".

Dantonio e gentilezza

La più ampia prospettiva di Dantonio lo porta ad esprimere punti di forza basati sul cuore come la gentilezza. Gentilezza significa fare cose buone per gli altri. Questo è facilmente visibile nell'approccio compassionevole di Dantonio e nel ruolo di figura paterna con i suoi giocatori. Si è visto anche nel dare ad altri come la sua visita all'ospedale pediatrico in Texas a una bambina di 9 anni affetta da grave scoliosi che si è rifiutata di indossare il suo tutore medico. Le spiegò il ruolo importante delle parentesi mediche per i suoi giocatori feriti per la loro riabilitazione. Da allora, la ragazza ha fatto un cambiamento drammatico e ha indossato la sua tuta 12-15 ore al giorno e sta andando molto meglio.

Dantonio e Hope

La speranza è legata alle aspettative positive. E le aspettative di Dantonio non hanno limiti. Questo è ciò che lo differenzia dagli altri grandi leader dello stato del Michigan come Nick Saban. Dantonio dice che non è mai entrato in un gioco pensando che perderà e non si è mai sentito sorpreso da nessuna delle sue vittorie da grande perdente. Mentre tutti i 24 punti di forza del personaggio alimentano queste aspettative e traducono le aspettative nel successo sul campo, è la speranza che permea attraverso lui e la sua squadra. Dantonio si aspetta di fare bene. Si aspetta di vincere. E si aspetta che i suoi giocatori lo facciano con il personaggio.

Con gratitudine a Dantonio per averci insegnato uno dei segreti della grande leadership – non solo "conosci te stesso" ma esprimi i punti di forza del personaggio in modo equilibrato mentre conduci gli altri.

Dantonio conduce dai suoi punti di forza del personaggio. E il suo staff e i suoi giocatori sono ispirati a fare lo stesso.

disconoscimento

Mark Dantonio, per quanto ne so, non ha ancora preso il VIA Survey gratuito per valutare i suoi punti di forza del personaggio. Se hai ulteriori pensieri sui suoi punti di forza, sentiti libero di condividerli qui o con me a ryan@viacharacter.org

Divulgazione completa: sono un alunno della Michigan State University, fan sfegatato e seguace del loro atletismo, accademici e di quelli che scrivono sulla MSU. Vai verde!

Solutions Collecting From Web of "Il segreto della grande leadership"