Il segreto del successo: abbassa le tue aspettative

Contrariamente a ciò che si potrebbe pensare, a volte si può effettivamente beneficiare abbassando le proprie aspettative per se stessi – almeno questo è quello che dicono i ricercatori Polivy e Herman (2002) in un articolo che ho trovato di recente. È una proposizione inizialmente controintuitiva che ha davvero senso una volta guardata un po 'più da vicino.

Questa idea è basata sul truismo che le persone di solito amano considerarsi in una luce positiva e migliore della media. E, è supportato dal concetto empiricamente convalidato che le persone tendono ad avere un pregiudizio corrispondente. Cioè, le persone hanno un pregiudizio di auto-valorizzazione che opera al di fuori della loro consapevolezza e li fa vedere positivamente (per ulteriori informazioni su questo pregiudizio, vedi il mio post di blog: Quando l'immagine di sé è in conflitto con il pensiero positivo).

Polivy e Herman hanno scoperto che il pregiudizio dell'auto-potenziamento può interferire con i tentativi di auto-miglioramento nelle molte aree che hanno considerato; come perdita di peso, abuso di alcol e smettere di fumare. Più specificamente, hanno scoperto che le aspettative non realistiche delle persone minano gli sforzi per cambiare il comportamento. Le persone non sono realistiche su quanto possono cambiare, con che rapidità e facilità possono cambiare e quanto fare un cambiamento migliorerà le loro vite; ognuno dei quali descrivo più sotto.

Le persone tendono a pensare di poter cambiare più di quanto sia realistico aspettarsi. Polivy e Herman fanno riferimento a uno studio in cui le donne obese hanno partecipato a un programma di perdita di peso di 48 settimane. Prima del trattamento, molte di queste donne hanno definito un "peso accettabile" come una perdita di 55 libbre e un "peso deluso" come una perdita di 37 libbre. Tuttavia, hanno finito per perdere, in media, 35 sterline; Il 47% dei soggetti non ha nemmeno soddisfatto il loro "peso deluso". In questo studio, un gran numero di donne ha definito un cambiamento significativo come un fallimento, il che probabilmente ha minato le loro speranze e le motivazioni per ulteriori cambiamenti. Come Polivy ed Herman spiegarono, "Il migliore è il nemico del bene". (P.679)

Le persone tendono a pensare di poter cambiare più rapidamente e facilmente di quanto possono. Polivy e Herman hanno citato un altro ricercatore che ha scoperto che le persone a dieta tendono a sottostimare lo sforzo richiesto dalla dieta. Insieme a questa convinzione c'era una tendenza per le persone ad essere eccessivamente confidenti nelle loro capacità, pensando di avere una forza di volontà più sostenibile di quella che effettivamente avevano. Allo stesso modo, con la dipendenza da alcol, le persone spesso sovrastimano la loro capacità di astenersi dal bere; e questa eccessiva sicurezza spesso continua anche dopo diversi fallimenti. Lo stesso problema si verifica anche con le persone che si impegnano a smettere di fumare. Come ha scoperto il ricercatore Prochaska, quelle persone che smettono con successo i comportamenti di dipendenza lo fanno solo dopo numerosi tentativi.

Le persone spesso credono che il raggiungimento del loro obiettivo cambierà le loro vite in modi non realistici. Polivy e Herman hanno citato una ricerca, ad esempio, che dimostra che i dietisti credono che perdere peso porterà a una promozione di lavoro, a un partner romantico, o cambierà la propria immagine per avere più controllo o lavorare più duramente. Essi osservano: "Le persone a dieta normale ei pazienti con anoressia nervosa o bulimia nervosa condividono l'aspettativa che la dieta e la magrezza produrranno un auto-miglioramento eccessivamente generalizzato …" (p.679)

Tutto ciò non significa che l'auto-valorizzazione e le grandi aspettative siano cattive. Aiutano le persone a sentirsi bene con se stesse. E, quando le persone fanno i primi passi verso il cambiamento, anche solo dopo aver iniziato un esercizio di routine o una nuova dieta, spesso sentono un aumento di grandi speranze e fiducia in se stessi. Questo può essere davvero motivante; tuttavia, il successo richiede che siano anche realistici con quali obiettivi hanno stabilito e in che modo intendono raggiungere tali obiettivi.

Polivy, J. & Herman, CP (2002). Se all'inizio non ci riesci; false speranze di cambiamento. Psicologo americano, 57, 677-689.

La dottoressa Leslie Becker-Phelps è psicologa clinica in uno studio privato e fa parte dello staff medico del Somerset Medical Center di Somerville, nel New Jersey. È anche l'esperta 'Relationship' sulla Borsa della salute di Sex and Relationships di WebMD.

Se desideri ricevere una notifica via email dei nuovi post sul blog di Dr. Becker-Phelps, fai clic qui.

Solutions Collecting From Web of "Il segreto del successo: abbassa le tue aspettative"