Il ruolo del cervello nell'amore e nella dipendenza dalla relazione

gstockstudio
Fonte: gstockstudio

Essere innamorati e trovare qualcuno perfetto è stato paragonato a vincere alla lotteria. In effetti, una persona appena innamorata può reagire allo stesso modo di un giocatore d'azzardo dopo una grande vittoria. Se sei appena innamorato, puoi sperimentare una scossa chimica, simile a un colpo di droga.

Il dottor Arthur Aron, psicologo presso la State University di New York a Stony Brook, afferma che "l'intenso amore appassionato usa lo stesso sistema del cervello che si attiva quando una persona diventa dipendente dalle droghe". La coautrice di Aron, Lucy Brown, un neuroscienziato all'Albert Einstein College of Medicine di New York, continua dicendo "puoi sentirti felice quando sei innamorato, ma anche essere ansioso. L'altra persona diventa un obiettivo nella vita, essenzialmente un premio. "

Quindi, mentre l'amore può essere come un colpo di droga, entrambi possono portare a una dipendenza. Gli autori dello studio Parallels Behavioral, Anatomical and Pharmacological between Social Attachment, Love and Addiction osservano che "esiste una significativa sovrapposizione" tra gli effetti fisiologici dell'amore e della dipendenza. Uno può diventare dipendente da un altro individuo e queste relazioni includono sia relazioni romantiche che relazioni genitore-figlio. Gli autori coniano il termine "dipendenza sociale", un altro termine per la dipendenza dalla relazione.

Il ruolo del cervello

Essere in una relazione innesca il centro di ricompensa del cervello, proprio come un colpo di droga. Al contrario, essere fuori da una relazione può scatenare sentimenti di depressione e ansia. La risposta emotiva, quindi, si intreccia con la risposta fisica, sostenendo l'una l'altra. Questo crea un forte impulso verso le relazioni. La relazione diventa l'obiettivo – il premio – che consente alla persona di sentirsi bene e ridurre il dolore. C'è da meravigliarsi se soccombiamo alla dipendenza dalla relazione?

Il cervello ha un centro di ricompensa all'interno del sistema limbico. Il sistema limbico è il centro di controllo per le risposte emotive e controlla il rilascio di una sostanza chimica prodotta dall'organismo chiamata dopamina. La dopamina ci fa sentire bene, anche euforici. Alcuni farmaci producono un aumento del rilascio di dopamina, inondando il cervello di quantità anomale di questa sostanza benefica.

Una volta che il cervello è inondato di dopamina, tuttavia, tenta di bilanciarsi, interrompendo la produzione di dopamina e creando un basso o "schianto" che segue l '"alto". Nel tempo, il cervello può perdere la sua capacità di produrre dopamina da solo , spingendo la persona a diventare sempre più dipendente dal farmaco.

Le dipendenze comportamentali possono anche creare condizioni in cui viene prodotta la dopamina. Il cervello può diventare addestrato a rilasciare dopamina al piacere ricevuto dallo shopping o dal gioco d'azzardo, per esempio. Queste dipendenze comportamentali si intersecano con la dipendenza dalla relazione. Le sostanze estranee possono creare una risposta di piacere nel cervello; ma anche le scelte personali. Il cervello ha una "aspettativa di piacere" da un'attività imminente, che può innescare il rilascio di dopamina.

Se sei una persona dipendente, hai una definizione specifica di ciò che ti rende felice, di ciò che è piacevole in una relazione per te. Questa definizione può innescare il rilascio di dopamina all'interno del sistema limbico. I tuoi comportamenti allenano il tuo cervello a riconoscere il piacere e rilasciare la dopamina. Quindi, nel caso della persona dipendente, non si tratta del cervello che è dipendente da una sostanza estranea, ma del cervello che è dipendente dalla sua stessa chimica. (Www.medicineonline.com/news/10/5323/roblem-Gamblers-Show-Brain-Impairmen…)

Proprio come con piacere, abbiamo anche la capacità di determinare ciò che ci causa angoscia. Potrebbe viaggiare su un ponte alto, volare su un aereo o trovarsi nella stessa stanza di un ragno. Potresti avere dei buoni motivi per temere certe situazioni basate su un'esperienza di vita personale o su quella di qualcuno che conosci. Anche l'anticipazione di questi eventi può causare angoscia.

Nelle relazioni di dipendenza, non solo abbiamo una via per anticipare e provare piacere (liberando la dopamina), ma abbiamo anche per evitare l'angoscia. Ma come sappiamo, le relazioni hanno vette e valli. La novità può svanire. La luna di miele non dura per sempre.

Nelle relazioni dipendenti, gli alti e bassi normali diventano artificialmente ripidi. Se il nostro cervello ha compensato sopprimendo la produzione di dopamina, la combinazione di una "sensazione di benessere" ridotta e di un brutto segno in una relazione può portare alcuni alla depressione, all'ansia e all'irritabilità. In una relazione dipendente, la stabilità della relazione viene compromessa dai tratti di dipendenza di una persona. La persona dipendente stabilisce condizioni di piacere impossibili da mantenere, garantendo il fallimento e l'angoscia che lo accompagna.

Comprendere i fattori – emotivi e fisici – che contribuiscono a certi comportamenti, sia all'interno di una singola relazione o all'interno di una porta girevole relazionale, sono importanti. Se hai un'idea fatalistica che non puoi cambiare perché il tuo cervello è stato alterato, questa è la tua dipendenza che parla. Rifiuta di ascoltare.

Hai addestrato il tuo corpo a rispondere. Ha reagito in modo tale da essere stato allenato, anche quando vuoi provare qualcosa di diverso. Il rivestimento d'argento è che puoi riqualificare il tuo cervello per agire in un modo diverso. Sei un essere che agisce, pensa, ragiona, non solo reattivo e istintivo. Hai la possibilità di cambiare il modo di pensare e sentire. E se hai questa capacità, hai la possibilità di raggiungere un posto più sano nella tua vita personale e nelle tue relazioni.

Scritto da Dr. Gregory Jantz, fondatore di The Center • A Place of HOPE e autore di 30 libri. Una cura pionieristica per la persona intera quasi 30 anni fa, il Dr. Jantz ha dedicato il lavoro della sua vita a creare possibilità per gli altri e ad aiutare le persone a cambiare le loro vite per sempre. Il Centro • A Place of HOPE, situato sul Puget Sound a Edmonds, Washington, crea programmi individualizzati per il trattamento di problemi comportamentali e di salute mentale, compresi disturbi alimentari, dipendenza, depressione, ansia e altri.

Solutions Collecting From Web of "Il ruolo del cervello nell'amore e nella dipendenza dalla relazione"