Il "quasi scarso"

Lo US Census Bureau ha esaminato le sue categorie per reddito e ha scoperto: "100 milioni di persone – uno su tre americani – sono o nella povertà o nella zona frastagliata proprio sopra di esso".

Rispondendo ad una richiesta di ulteriori dati dal New York Times , l'Ufficio ha scoperto che le sue vecchie misure di povertà non hanno svolto un lavoro adeguato. "Ci sono più persone che lottano di quanto non mostrino i numeri ufficiali", ha commentato lo statista di Povertà capo dell'Ufficio di presidenza.

Il Times ha osservato che "i risultati. . . trasmettere livelli di stress economico bruscamente avvertiti ma fino ad ora difficili da misurare ". (Vedi: Anziani, suburbani e in difficoltà," Near Poor "Stimola il censimento)

Il punto importante è che, a parte i dati sulla disoccupazione, è stato molto difficile vedere la reale portata dell'impatto della Grande Recessione sui poveri. Ma sempre più segni stanno aggiungendo un quadro più completo. I dati sulle vendite al dettaglio rilasciati la scorsa settimana mostrano che "la divisione tra americani duri e prosperi è rimasta una caratteristica distintiva dell'economia al dettaglio".

Il Presidente e CEO di Saks ha osservato: "Mi sento bene con il consumatore di lusso". D'altra parte, il Presidente e CEO di Walmart ha osservato: "I nostri clienti si sentono ancora sotto pressione per ridurre le spese ovunque possano." la dipendenza dello shopper di Wal-Mart su buste paga e pagamenti di assistenza governativa piuttosto che risparmi ", ha aggiunto," andando avanti non ci aspetteremmo davvero nulla di diverso. "(Vedi: I rivenditori vedono una divisione nel comportamento degli acquirenti)

Molto più inquietante è la crescente evidenza che questa differenza si sta indurendo in un vuoto permanente tra le comunità in cui viviamo. Secondo un nuovo studio della Stanford University: "La porzione di famiglie americane che vivono in quartieri a reddito medio è diminuita significativamente dal 1970 … mentre l'ineguaglianza del reddito crescente ha lasciato una quota crescente di famiglie in quartieri per lo più a basso reddito o per lo più ricchi".

Lo studio ha osservato che "i bambini in quartieri prevalentemente poveri tendono ad avere meno accesso a scuole di alta qualità, assistenza all'infanzia e all'asilo, oltre a sostenere reti o vicini istruiti ed economicamente stabili che potrebbero fungere da modelli di riferimento." Un effetto è un "Un crescente divario nei punteggi dei test standardizzati tra i bambini ricchi e poveri, ora il 40% più grande di quanto non fosse nel 1970. Questo è il doppio del divario test tra bambini bianchi e neri", secondo uno degli autori dello studio. (Vedi: Le aree della classe media si restringono mentre cresce il divario di reddito, nuovi risultati del rapporto)

Man mano che i quartieri diventano più strettamente stratificati, ciò ha anche un impatto sull'identità dei bambini che crescono in essi. Sanno di essere "poveri" e "svantaggiati". Ci si aspetta meno da loro e si aspettano di meno da loro stessi.

William Julius Wilson, un sociologo di Harvard che ha visto lo studio, ha dichiarato al Times che "l'aumento della disuguaglianza sta iniziando a produrre una società a due livelli in America in cui i cittadini più ricchi vivono una vita fondamentalmente diversa dal reddito medio e inferiore gruppi “.

Quartieri diversi, scuole diverse, aspettative diverse significa che per noi sarà sempre più difficile vederci e comprendere il fatto che viviamo in una nazione.

Solutions Collecting From Web of "Il "quasi scarso""