Il processo di lutto – Esiste qualcosa del genere?

Probabilmente hai sentito qualcuno dire "Sono in lutto" o parlare di un amico che ha appena subito una perdita ed è "in lutto". Immaginiamo che probabilmente tu abbia accettato questa affermazione e non abbia Chiedere qualcosa di più specifico per aiutarti a capire esattamente cosa stavano passando.

Non è raro sentire le persone riferirsi al "processo di lutto", come se avesse un significato universale. Tuttavia, quando qualcuno usa quella frase e chiediamo loro che cosa significano, le risposte variano così ampiamente che non sembra mai esserci una spiegazione di base che descriva accuratamente di cosa si tratta.

Ci sono diversi motivi per cui lottiamo con l'uso della frase processo di lutto. Una ragione è che parlando con migliaia di persone in lutto nel corso degli anni, abbiamo scoperto che ogni afflizione è unica, così come la loro reazione individuale agli eventi di perdita che riguardano le loro vite. E all'interno di ciò, la gamma di emozioni e comportamenti provocati dal loro dolore è quasi infinita, rendendo quasi impossibile stabilire quale processo, se esiste, esiste.

L'altro motivo principale per cui noi contendiamo il termine processo di lutto, è l'uso del processo verbale, quando non sembra esserci un vero processo al lavoro. Ecco la definizione del dizionario del processo verbale: un fenomeno naturale caratterizzato da cambiamenti graduali che conducono a un particolare risultato <il processo di crescita> (2): un'attività o una attività biologica o biologica continua <tali processi di vita come respirare> b: a serie di azioni o operazioni che conducono alla fine; in particolare: un funzionamento continuo o un trattamento particolarmente in produzione

Come potete vedere, la definizione di processo è molto chiara nell'indicare che qualunque cosa avvenga all'interno di un processo, naturale o artificiale, porta a un "risultato particolare" o "alla fine".

Se il dolore è veramente un processo, allora ognuno di noi lo attraverserebbe allo stesso modo e finirà in un luogo predeterminato. Dubitiamo di doverti dire che non è il caso. In effetti, una delle famose espressioni sul dolore è "Ognuno si addolora a suo modo e in pace". Questo certamente non è conforme alla definizione del dizionario di un processo.

Se non c'è alcun processo di lutto – Cosa sta succedendo quando qualcuno si lamenta?

È più che giusto da parte tua chiederci: "Se il dolore non è un processo, cos'è esattamente?" Ci sono molti modi per descrivere il dolore, sia intellettualmente che emotivamente, i quali sono essenzialmente veri, ma nessuno di essi si applicherà a tutte le persone in lutto

La spiegazione più semplice e accurata di quale sia il dolore per la maggior parte delle persone, è semplicemente: "Il dolore è l'emozione conflittuale causata da un fine o un cambiamento in un modello familiare di comportamento." * Quando leggi che puoi cominciare a realizzare quel dolore è una reazione a un evento e non un processo verso un obiettivo o obiettivo.

* The Grief Recovery Handbook [James / Friedman – p3]

Quella definizione consente anche l'unicità e il ritmo che il dolore è per ciascuno di noi, e non ci obbliga ad essere in una posizione predeterminata o addirittura mirato a un particolare risultato.

Anche se non crediamo che il dolore sia un processo, crediamo che ci sia una serie di azioni che le persone in lutto possono prendere per aiutarsi ad affrontare il dolore irrisolto che si accumula in tutte le relazioni.

Chiamiamo queste azioni il Metodo di recupero del dolore, che è un processo per guidare le persone allo scopo di scoprire e completare ciò che è rimasto emotivamente incompiuto per loro nel loro rapporto con una persona che è morta, in un divorzio o in qualsiasi altro impatto sulla vita. evento di perdita.

Solutions Collecting From Web of "Il processo di lutto – Esiste qualcosa del genere?"