Il primo giorno di campo

Per quelli di voi che hanno letto alcuni dei miei post precedenti, è ovvio che molto di ciò di cui scrivo è basato sulla relazione. Sono fermamente convinto che tutto ciò che facciamo ritorni alle relazioni e, come (per lo più) concordiamo, lo sport è un microcosmo della società e, come tale, un ambiente di squadra non è diverso. Se assumiamo che ogni individuo in una squadra abbia una comprensione sufficiente della propria area di nicchia e della chiarezza del proprio ruolo nel gruppo, allora potrebbero essere le nostre percezioni delle nostre relazioni che determineranno quanto siamo efficaci e, di conseguenza, di successo. Il primo giorno di una nuova campagna / stagione può essere scoraggiante e lo sviluppo di relazioni positive è, a volte, impegnativo.

Nella mia esperienza di consulente nell'area delle abilità mentali, ho utilizzato (spesso deliberatamente, altre volte inavvertitamente) varie strategie che mi hanno aiutato a stabilire relazioni positive; soprattutto con atleti e allenatori. Questo articolo condivide una selezione di tali strategie.

Evita di fare tutto il parlare

È allettante quando si incontrano nuovi colleghi per cercare costantemente di razionalizzare i nostri ruoli; perché siamo lì e condividere storie su ciò che abbiamo fatto prima della nostra posizione attuale. Tuttavia, in questo primo momento è importante porre domande e conoscere le persone con cui lavorerai. Questo ti fornisce una comprensione di loro e, implicitamente, dice agli altri che conoscerli è importante per te.

Sii chiaro su cosa comporta il tuo ruolo

Comunicare quale sia il tuo ruolo e cosa no è una parte importante della chiarezza della tua funzione e degli obiettivi del team. Una volta che questa conversazione è stata fatta, non ci dovrebbe essere alcuna confusione circa le tue responsabilità o il tuo scopo nel team. Ho avuto molti atleti che mi hanno detto "Non sono esattamente sicuro di cosa faccia [il membro del personale]" – è giusto dire che questo non è favorevole a un'unità ad alte prestazioni.

Condividi la tua filosofia

È una buona idea sviluppare una filosofia che raccolga i valori che sono importanti per te e ti aiuterà a orientarti nella giusta direzione (forse questo dovrebbe essere trattato in un prossimo post?) – per esempio, quali sono i valori chiave che forma il tuo comportamento? Una volta sviluppato questo, condividilo con quelli con cui lavori. Ciò alimenterà una relazione di fiducia tra te e gli altri individui nel team e li aiuterà a conoscerti meglio.

Sii parte della squadra

Rimane in qualche modo uno stigma correttivo legato al campo della psicologia dello sport, e tale percezione può auto-perpetuarsi quando operiamo in modo correttivo. Credo che le persone possano contribuire a ridurre questo stigma essendo proattivi e diventando parte integrante del team di supporto. Mentre cerco sempre di rimanere in contatto regolare con le squadre e gli atleti con cui lavoro, ci sono state occasioni in cui (a causa di una serie di circostanze) non sono stato in grado di passare tanto tempo con una squadra come avrei idealmente è piaciuto. Questa mancanza di contatto, in sé e per sé, può trasmettere al gruppo che le abilità mentali non fanno parte dello sviluppo quotidiano ed è in effetti qualcosa da considerare semplicemente quando emerge un problema.

Un buon modo per evitare che ciò accada è quello di comunicare in modo proattivo con gli individui in modo che la percezione che le abilità mentali siano solo un altro pezzo del puzzle è modellata. Inoltre, per quanto sia realisticamente possibile, sii un membro chiave del team di supporto: con questo intendo interagire con i tuoi colleghi (allenatori, nutrizionisti, scienziati sportivi, ecc.). Come tutti sappiamo, alcuni degli "incontri" più importanti avvengono ora mentre si sorseggiano caffè espresso al bar locale – essere coinvolti in queste "chat non ufficiali" aiuta a stabilire una relazione forte e fiduciosa.

Non prenderti troppo sul serio

Divertiti – a volte può essere così semplice. Allenatori e atleti sono spesso molto stressati ed esistono in ambienti in cui la pressione interna e il rumore esterno sono pervasivi. Avere qualcuno che si unisca al proprio team che apporti contributi positivi attraverso la propria esperienza e attraverso la propria passione e personalità renderà l'esperienza di lavorare con voi più piacevole e, come tale, molto più probabile che fiorisca.

Solutions Collecting From Web of "Il primo giorno di campo"