Il presidente Trump è mentalmente sano? I professionisti pesano

used with permission from commons.wikimedia
Fonte: usato con il permesso di commons.wikimedia

Molto è stato scritto e discusso di recente riguardo allo stato di salute mentale del presidente Trump. E esiste polemica sul fatto che i professionisti della salute mentale debbano o meno commentare qualsiasi diagnosi ipotizzata per il signor Trump citando la regola Goldwater (istituita dall'American Psychiatric Association negli anni '70 affermando che il professionista della salute mentale dovrebbe astenersi dall'offrire diagnosi speculative sulle persone, in particolare figure pubbliche, senza valutarle personalmente). Eppure, negli ultimi mesi, alcuni dei principali professionisti della salute mentale hanno sostenuto che il dovere di avvertire la disposizione (scusate il gioco di parole) "trionfa" sulla regola di Goldwater. In sostanza, sostengono che dal momento che la posta in gioco è così alta da causare seri danni agli altri, la necessità di commentare il funzionamento psicologico e comportamentale di Mr. Trump e la salute mentale prevale sulla lunga tradizione della regola Goldwater.

Ora arriva un nuovo libro ( The Dangerous Case of Donald Trump ), co-autore di 27 esperti che riflette sullo stato psichiatrico, sulla diagnosi e sul funzionamento della salute mentale di Trump. Questo libro è senza precedenti nei moderni tempi psichiatrici. Il materiale promozionale per il libro è un po 'fuorviante in quanto riporta che 27 esperti di salute mentale hanno firmato come co-autori del progetto, ma molti co-autori non sono affatto professionisti della salute mentale. Ad esempio, il professor Noam Chomsky è un intellettuale pubblico di spicco e famoso, ma è un professore di linguistica e non uno psichiatra o uno psicologo. Gail Sheehy è un noto autore e giornalista, ma non è un professionista della salute mentale. E il professor Phil Zimbardo è un noto psicologo, ma è uno psicologo sociale e non uno psicologo clinico o di counseling e quindi non addestrato a fare diagnosi, valutazioni e trattamenti psicologici.

In poche parole, il libro suggerisce che il signor Trump è un individuo molto disturbato, psichiatricamente altamente compromesso e molto pericoloso che soffre di disfunzione grave e diagnostica della personalità. Mentre il libro viola chiaramente la Regola Goldwater di vecchia data e generalmente accettata, gli autori sostengono in modo convincente che il dovere di avvertire il pubblico della loro preoccupazione è più importante.

Curiosamente, un altro libro molto recente (cioè Twilight of American Sanity ) è stato pubblicato da un noto psichiatra della Duke University, il professor Allen Frances, che è stato autore principale di parti del manuale diagnostico e statistico (il DSM spesso definito come "il bibbia psichiatrica ") che presenta le stesse diagnosi evidenziate dal nuovo libro di Dangerous Case . Il dott. Frances riferisce che concentrarsi sulla diagnosi psichiatrica del signor Trump è inutile e forse irrilevante. Egli suggerisce che il signor Trump è, francamente, solo un cattivo essere umano con o senza una diagnosi psichiatrica o malattia mentale. Lui suggerisce che concentrarsi sui problemi psichiatrici e sulla diagnosi di Mr. Trump è una falsa pista che fa un'ingiustizia a coloro che soffrono di problemi di salute mentale che spesso funzionano bene senza pericolo per nessuno. In poche parole, il professor Frances sostiene che il signor Trump non è essenzialmente malato, ma piuttosto un coglione.

A prescindere dalla prospettiva politica o psichiatrica, questi sono tempi senza precedenti e sembra che stiamo attraversando acque completamente inesplorate. Le comunità di salute mentale, psicologica e psichiatrica possono offrire una vasta gamma di competenze per aiutare a comprendere meglio questi tempi difficili e a comprendere meglio il comportamento dei leader primari che influiscono su dove potremmo andare. Forse loro, così come altri con competenze adeguate, possono aiutarci a capire come meglio affrontare e rispondere alle nostre sfide attuali e future. E forse, se tutti noi utilizziamo le nostre capacità e talenti per contribuire a creare un mondo migliore per tutti con il bene comune in mente saremmo molto meglio comunque. Rimanendo in silenzio, mantenendo i nostri talenti e contributi sotto controllo, non sembra un'opzione appropriata o addirittura etica. In questo modo, entrambi questi nuovi libri sono completamente d'accordo.

Cosa ne pensi?

Solutions Collecting From Web of "Il presidente Trump è mentalmente sano? I professionisti pesano"