Il presidente Obama controlla la scatola "nera"

Questa settimana, il New York Times ha riferito che " È ufficiale: Barack Obama è il primo presidente nero della nazione ". Evidentemente, il presidente Obama ha scelto di controllare la scatola "afro-americana" quando ha definito la sua corsa per il censimento del 2010.

Obama ha avuto diverse opzioni, così come chiunque ha compilato il censimento. A partire dal censimento del 2000, gli intervistati non sono più stati costretti a scegliere un'identità di razza singola; ora possono spuntare una casella, diverse caselle o spuntare "qualche altra razza" e quindi scrivere la loro identità. Obama è il figlio di un padre nero del Kenya e una madre bianca del Kansas. Era nato alle Hawaii e cresciuto lì e in Indonesia. Scelse semplicemente di controllare "afro-americano".

Dal punto di vista della scienza e dell'antropologia biologica, la razza non esiste. In altre parole, non esiste un gene, un tratto o una caratteristica che distingua tutti i membri di una razza da tutti i membri di un'altra . In effetti, l'85 percento di tutte le variazioni umane può essere trovato in qualsiasi popolazione locale, e un pieno novantaquattro percento può essere trovato in qualsiasi continente. In altre parole, non ci sono sottospecie quando si tratta di esseri umani; siamo, in verità, una delle specie geneticamente più simili tra loro di tutte le specie sulla terra.

Cos'è allora la razza? E se non è un concetto che può essere misurato scientificamente, come (e perché) lo definiamo?

La risposta alla prima domanda (cos'è la razza) è più semplice della seconda (come e perché): la razza è una costruzione sociale . In altre parole, i gruppi di persone definiscono la razza in base a gerarchie sociali, pregiudizi, cultura, lingua, ecc. In qualunque modo abbiano senso per loro o li soddisfino. Ad esempio, all'interno del Guatemala, le popolazioni native potrebbero essere considerate una razza diversa da quelle di origine spagnola. Ma quando qualsiasi guatemalteco arriva negli Stati Uniti, verrebbe probabilmente definito come "bianco, ispanico". I nazisti potrebbero aver definito ebrei e zingari come razze inferiori, ma in altre parti del mondo potrebbero essere visti semplicemente come "bianchi". "In Rwanda, la razza potrebbe essere definita come tutsi e hutu mentre altre parti del mondo potrebbero considerarle semplicemente" nere ". Il termine" asiatico "cerca di abbracciare una vasta gamma di persone con culture, lingue e storie incredibilmente diverse, molte con le loro definizioni di razza all'interno di ciascuna. La domanda "ciò che è razza", quindi, viene così risposto: la razza non esiste e la razza è definita da un particolare gruppo di persone (cultura, nazione, continente, città, città, ecc.) In un modo particolare in qualsiasi momento specifico .

Le domande che rimangono, quindi, sono come e perché la definiamo. Queste domande sono più cariche di significato e implicazioni, identità e storia. Come si può vedere in molti degli esempi sopra riportati, nel corso della storia la razza è stata spesso definita da un gruppo come un modo per giustificare pregiudizi, trattamenti negativi, schiavitù, oppressione e persino annientamento di un altro gruppo . Apparentemente, il censimento pone domande sulla razza al fine di misurare la segregazione di una società che continuiamo a essere, e se vi sia o meno una rappresentazione equa di tutti i gruppi.

Tuttavia, le statistiche raccolte sono veramente utili e in che modo? Ciò è particolarmente vero quando si tenta di rispondere alla domanda di "come" è definita la gara. Il numero di persone multirazziali negli Stati Uniti è aumentato del 3,4% lo scorso anno a circa 5,2 milioni, secondo alcune stime, ed è una delle popolazioni in più rapida crescita nel suo insieme. I matrimoni interrazziali sono triplicati dal 2000, con circa 1 su 13 matrimoni di razza mista. Se questa tendenza continua, la domanda sulla razza di un individuo diventerà probabilmente sempre più difficile da definire . Un bambino nero allevato da genitori bianchi dalla nascita è ancora semplicemente nero? Può essere visto / trattato dalla società in quel modo, ma quale è l'esperienza e l'identità interiore – sicuramente l'identità dei suoi genitori influenza anche lui. E che dire di tutti i bambini biracial o multietnici? Ora possono avere l'opzione di controllare più caselle, ma inizia a parlare della loro esperienza o identità?

Per essere sicuri, il presidente Obama aveva buone ragioni per identificarsi come afroamericano sul censimento; si può solo immaginare quello che potrebbero essere. Ma questa tendenza crescente di identità multiple e difficili da definire è un problema che non andrà via; infatti, sappiamo che crescerà solo con il tempo. I giorni di facile categorizzazione sono numerati, e con esso vanno i nostri concetti fissi di sé e dell'altro. Come società, cultura e pianeta dovremo lavorare per capire nuovi modi di capire chi siamo, chi sono gli altri e come siamo simili o diversi gli uni dagli altri. Dipenderà da noi se questi nuovi modi di comprendere noi stessi e gli altri creeranno più distanza o avvicinarci, creare più odio o più compassione, e alla fine aiutarci o ferirci nella nostra ricerca di diventare una specie umana più grande.

Solutions Collecting From Web of "Il presidente Obama controlla la scatola "nera""