Il presidente ha bisogno di imparare le interviste motivazionali

Il presidente in modalità hectoring – come al solito

Il presidente ha bisogno di un nuovo stile per persuadere le persone. Come caratterizzato da Maureen Dowd nel New York Times , dopo la sua recente vittoria sul Partito repubblicano guidato dal Tea Party nell'innalzare il tetto del debito, "non ha potuto resistere nel prendere un tono più santo rispetto alla sua coda tra nemici di Tea Party alle loro gambe. Assunse il suo ruolo preferito del cavaliere luccicante che tormentava l'ottenebrante: Sir Lecturealot. "" Tutti vedono che ho ragione ", crede il presidente. "Adesso anche tu dovresti."

Come diciamo nel campo delle dipendenze, "Come è stato fino ad ora questo lavoro per te?" (Lo dico a persone che sono state dentro e fuori da AA e terapia in 12 fasi per decenni). Vedete, c'è un altro approccio che ha è stato dimostrato efficace, più e più volte, nella dipendenza e in altri tipi di interviste motivazionali alla terapia (MI).

MI, come sviluppato dallo psicologo William Miller e dai suoi colleghi, è stato l'approccio più caldo nell'alcolismo e in altre pratiche cliniche per diversi decenni. Jon Morgenstern della Columbia University e i suoi colleghi hanno confrontato l'efficacia di un approccio comportamentale basato sul MI con il naltrexone per ridurre il consumo di alcol in un gruppo di uomini gay, una popolazione con la quale gli interventi precedenti erano stati inefficaci. Il risultato: l'infarto miocardico era più efficace del naltrexone su tutte le misure di riduzione del consumo di alcoliche utilizzate. Inoltre, "non vi era alcun vantaggio nell'aggiungere naltrexone a MBSCT (terapia di autocontrollo basata su MI)."

Ho addestrato i consulenti della mia riabilitazione residenziale per la dipendenza in interviste motivazionali (MI). Era la base per tutto il nostro trattamento. In poche parole, ecco come funziona MI. Non devi dire alla gente cosa fare, o come dovrebbero pensare a se stessi e ai loro problemi. Piuttosto, poni loro delle domande – domande a cui non fai finta di conoscere le risposte – in modo che possano considerare le loro scelte in base al loro modo di pensare e ai loro valori. Perché, vedi, le persone non cambiano il loro comportamento e le loro attitudini perché tu glielo chiedi. Invece, reagiscono all'essere informati sul da farsi erigendo barriere difensive e barcollando.

E questa semplice verità, nonostante tutta l'educazione del presidente e le esperienze politiche in senso contrario, è sfuggita al Presidente e ai suoi gestori. O, in termini di MI, non si sono permessi di pensare alle conseguenze del loro approccio. Un'altra cosa, ovviamente, è che devono essere addestrati nell'approccio motivazionale. Ora che il mio libro, Recover !: Stop Thinking Like a Addict, è completo, posso venire a Washington per un giorno o due per fare alcune domande al Presidente.

Qui, le prime dieci domande sono gratuite:

1. Sei soddisfatto delle tue recenti esperienze nel governo dell'America?
2. Quali sono i principali problemi che hai riscontrato?
3. Cosa pensi che causi questi problemi?
4. C'è qualcosa che puoi fare per affrontare queste fonti di conflitto?
5. Follow up: stai dicendo che non hai modo di affrontare questi problemi? Sei impotente su di loro?
6. Quali persone ti causano più problemi nello svolgere il tuo lavoro?
7. Come descriveresti le tue relazioni personali con ciascuna di queste persone?
8. Ci sono dei passi realistici che potresti intraprendere per migliorare queste relazioni?
9. Scusami, signor presidente. La domanda non era "In che modo queste persone rendono impossibile trattare con loro?" Era "Come puoi affrontare meglio queste persone andando avanti?"
10. Pensi che ci sia qualcosa nel tuo approccio – anche nel tuo stile personale – che ti rende difficile rispondere a queste domande in modo costruttivo? Forse Michelle potrebbe avere qualche suggerimento qui?

Segui Stanton su Twitter

Solutions Collecting From Web of "Il presidente ha bisogno di imparare le interviste motivazionali"