Il potere sorprendente dell'apatia

Uno dei temi a lungo termine di questo blog è stato il contagio degli obiettivi , l'idea che spesso adottiamo gli obiettivi delle persone che ci circondano. Vedi qualcuno che aiuta gli altri, e improvvisamente vuoi essere utile. Vedi qualcuno che è aggressivo e ti rende più propenso ad interagire in modo aggressivo con gli altri.

Ma per quanto riguarda l' apatia ? Se vedi che le persone sono indifferenti su un compito, è contagioso?

Questa domanda è stata esplorata da Pontus Leander, James Shah e Stacey Sanders in un articolo pubblicato nel numero dell'agosto 2014 del Journal of Personality and Social Psychology .

Hanno suggerito che quando le persone stanno esitando nel loro impegno verso un obiettivo, l'esposizione all'apatia diminuisce la loro motivazione a perseguire l'obiettivo.

In uno studio, i partecipanti hanno eseguito 12 problemi di analogia dal GRE (test di ammissione alla scuola di specializzazione). Prima di risolvere i problemi, i partecipanti hanno svolto un compito in cui hanno risposto alle parole presentate al centro dello schermo e, prima di vedere le parole, le immagini sono state rapidamente visualizzate sullo schermo, mostrando studenti che sembravano annoiati o studenti interessati. Queste immagini sono state visualizzate abbastanza velocemente da poter essere percepite in modo subliminale. (Un gruppo di controllo non ha visto immagini).

Dopo aver risolto i problemi GRE, ai partecipanti è stata chiesta la media dei voti scolastici, che è una misura del loro impegno nel lavoro accademico. I partecipanti con un alto GPA erano relativamente insensibili alle foto di preparazione. Quelli con GPA più bassi, tuttavia, hanno risolto un minor numero di problemi di analogia quando erano innescati da foto di studenti apatici rispetto a quando erano innescati da studenti energici (o non avevano ricevuto alcun priming).

Questo risultato suggerisce che l'esposizione all'apatia può ridurre la motivazione per le persone che sono già insicuri del loro impegno verso un obiettivo. Un altro studio ha utilizzato i numeri primi per l'apatia ei numeri primi per la rabbia, ma solo i numeri primi per l' apatia hanno indotto le persone a comportarsi in modo peggiore in un secondo esame. Questa scoperta suggerisce che l'apatia non è solo la creazione di emozioni negative che influenzano le prestazioni.

Un altro studio ha utilizzato una misura più sensibile di impegno per i risultati accademici. Ancora una volta, i partecipanti sono stati esposti a immagini di persone apatiche o meno. Per metà dei partecipanti, le immagini hanno mostrato situazioni accademiche e, per l'altra metà, situazioni non accademiche. Tutti i partecipanti hanno quindi risolto gli anagrammi, ai quali è stato detto che erano una misura della fluidità verbale, ad esempio, potevano vedere la lettera ECTAR e dovevano formare la parola CRATE.

È stato ottenuto un modello interessante di risultati: il primo che non era in un contesto accademico aveva una scarsa influenza sul comportamento delle persone. E le immagini che hanno rappresentato e il contesto accademico hanno avuto un'influenza interessante sul comportamento delle persone: i partecipanti che non erano fortemente impegnati nei risultati accademici passavano meno tempo sugli anagrammi, e ne risolvevano di meno, quando vedevano le immagini che inneggiavano all'apatia rispetto a quando vedevano immagini non correlate a apatia. Ma i partecipanti che erano fortemente impegnati nei risultati accademici passavano più tempo sugli anagrammi e ne risolvevano di più, quando vedevano le immagini relative all'apatia rispetto a quando vedevano immagini estranee all'apatia.

Questo schema suggerisce due conclusioni: in primo luogo, l'influenza dell'apatia è specifica della situazione. Secondo, l'influenza di vedere l'apatia dipende dall'impegno di una persona verso l'obiettivo. Le persone che non sono impegnate in un obiettivo interpretano l'apatia come un segnale che dovrebbero anche rinunciare. Le persone che sono fortemente impegnate in realtà sono ancora più impegnate vedendo l'apatia.

I ricercatori hanno condotto diversi altri studi per escludere altre interpretazioni, ad esempio uno studio ha dimostrato che il solo pensare a un obiettivo non porta a questi effetti. L'influenza dell'apatia richiede che le persone abbiano un impegno basso o alto verso l'obiettivo.

Cosa significa tutto questo?

Interpretiamo le azioni delle persone che ci circondano. Quando vediamo le persone agire indifferentemente su un compito, sappiamo che stanno esprimendo una mancanza di interesse per quel compito. Questa mancanza di interesse è quindi correlata al nostro impegno attuale verso un obiettivo. Quando stiamo vacillando nel nostro impegno verso un obiettivo, vedere gli altri che sono apatici ci spinge verso la rinuncia. Quando siamo fortemente impegnati in un obiettivo, vedere gli altri apatici aumenta effettivamente il nostro impegno.

Seguimi su Twitter.

E su Facebook e su Google+.

Dai un'occhiata ai miei libri Pensiero intelligente e abitudini di leadership

E il mio ultimo libro Smart Change.

Ascolta il mio nuovo programma radiofonico sulla radio KUT in Austin Two Guys on Your Head e segui 2GoYH su Twitter

Solutions Collecting From Web of "Il potere sorprendente dell'apatia"