Il potere dell'auto-conversazione positiva

hyperionpixels/BigStock
Fonte: hyperionpixels / BigStock

Ognuno di noi ha una serie di messaggi che giocano continuamente nelle nostre menti. Questo dialogo interno, o commento personale, inquadra le nostre reazioni alla vita e alle sue circostanze. Uno dei modi per riconoscere, promuovere e sostenere l'ottimismo, la speranza e la gioia è di riempire intenzionalmente i nostri pensieri con auto-discorsi positivi.

Troppo spesso, il modello di auto-discussione che abbiamo sviluppato è negativo. Ricordiamo le cose negative che ci sono state dette da bambini dai nostri genitori, fratelli o insegnanti. Ricordiamo le reazioni negative di altri bambini che hanno diminuito il modo in cui ci siamo sentiti riguardo a noi stessi. Nel corso degli anni, questi messaggi hanno continuato a ripetersi nelle nostre menti, alimentando i nostri sentimenti di rabbia, paura, colpa e disperazione.

Una delle strade più critiche che usiamo in terapia con chi soffre di depressione è identificare la fonte di questi messaggi e quindi lavorare con la persona per "sovrascriverli" intenzionalmente. Se una persona imparata da bambino era inutile, gli mostriamo quanto sia veramente speciale. Se durante la crescita una persona ha imparato ad aspettarsi crisi ed eventi distruttivi, le mostriamo un modo migliore per anticipare il futuro.

Prova il seguente esercizio. Scrivi alcuni dei messaggi negativi nella tua mente che minano la tua capacità di superare la depressione. Sii specifico, quando possibile, e includi chiunque ricordi di chi ha contribuito a quel messaggio.

Ora, prenditi un momento per neutralizzare intenzionalmente quei messaggi negativi con verità positive nella tua vita. Non arrenderti se non li trovi velocemente. Per ogni messaggio negativo c'è una verità positiva che sovrascriverà il peso della disperazione. Queste verità esistono sempre; continua a cercare finché non li trovi.

Potresti avere un messaggio negativo che si ripete nella tua testa ogni volta che commetti un errore. Come un bambino ti è stato detto, "Non sarai mai pari a nulla" o "Non puoi fare nulla di giusto". Quando commetti un errore, e lo farai perché lo facciamo tutti, puoi scegliere di sovrascrivere quel messaggio con uno positivo, come "Scelgo di accettare e crescere dal mio errore" o "Come imparo dai miei errori, sto diventando una persona migliore." Durante questo esercizio, gli errori diventano opportunità per sostituire le opinioni negative su chi sei con opzioni positive per il miglioramento personale.

Il self-talk positivo non è autoinganno. Non sta guardando mentalmente le circostanze con gli occhi che vedono solo ciò che vuoi vedere. Piuttosto, l'auto-conversazione positiva riguarda il riconoscere la verità, in situazioni e in te stesso. Una delle verità fondamentali è che tu commetterai degli errori. Aspettarsi la perfezione in te stesso o in chiunque altro non è realistico. Non aspettarsi alcuna difficoltà nella vita, sia attraverso le proprie azioni o circostanze, è anche irrealistico.

Quando si verificano eventi o errori negativi, l'auto-conversazione positiva cerca di portare il positivo fuori dal negativo per aiutarti a fare meglio, andare oltre, o semplicemente andare avanti. La pratica del self-talk positivo è spesso il processo che ti permette di scoprire l'oscurato ottimismo, speranza e gioia in ogni situazione data.

Scritto da Dr. Gregory Jantz, fondatore di The Center • A Place of HOPE e autore di 30 libri. Una cura pionieristica per la persona intera quasi 30 anni fa, il Dr. Jantz ha dedicato il lavoro della sua vita a creare possibilità per gli altri e ad aiutare le persone a cambiare le loro vite per sempre. Il Centro • A Place of HOPE, situato sul Puget Sound a Edmonds, Washington, crea programmi individualizzati per il trattamento di problemi comportamentali e di salute mentale, compresi disturbi alimentari, dipendenza, depressione, ansia e altri.