Il potere della vulnerabilità

Notoriamente Maya Angelou ha detto che: "La qualità della forza rivestita di tenerezza è una combinazione imbattibile." Questo è vero sia nello sport che nella vita. L'altro giorno mi sono imbattuto in un video clip di "Fearsome Four", la leggenda del calcio Rosey Grier che canta " It's Alright to Cry" della serie degli anni '70 Free to Be … You and Me, che aveva lo scopo di abbattere gli stereotipi di genere. Guardare il video mi ha dato istantanei flashback alla mia infanzia e come, come tanti giovani ragazzi, ho faticato a mascherare la mia sensibilità e ho cercato di essere più mascolino. Era giusto che le ragazze piangessero, ma non per i ragazzi. Vedere un atleta così duro come Rosey Grier che difende la tenerezza ha trasformato gli stereotipi sulla testa per me da bambino. Consiglio vivamente di guardare questo video e condividerlo:

Come un triatleta Ironman e corridore ultraendurance, so sempre che sto vivendo una bella gara se comincio a piangere. Le lacrime di gioia sono un segno per me che corro con tutto il cuore e completamente connesso al momento e all'esperienza. Se non mi alzo le emozioni quando corro, so che sarà una brutta giornata. La connessione emotiva è la chiave per essere un campione di resistenza.

Al fine di spingere il tuo corpo e la tua mente verso l'esterno di ciò che è umanamente possibile, devi essere senza paura di toccare i tuoi serbatoi emozionali più profondi e usare ogni emozione in quel pozzo come combustibile. Ho canalizzato il dolore di essere gay in carburante per missili per farmi andare più lontano e più veloce come atleta. Era un meccanismo di coping, che è una delle ragioni per cui le cose che ho fatto atleticamente non sembrano "eroiche" in alcun modo per me.

Sono stato in grado di andare avanti e indietro perché il dolore fisico dello sport è diventato uno sbocco e un modo per me di eliminare tutto il dolore emotivo che è stato sepolto così profondamente dalla crescita gay. Se non avessi scoperto di correre, tutto quel dolore imbottigliato mi avrebbe distrutto. Visualizzo dolore emotivo e ferisco come cirripedi che si attaccano alla colonna vertebrale e serrano la mente. Correre lava via questi cirripedi e mi fa sentire di avere di nuovo una lavagna pulita. Mi dà un nuovo inizio ogni giorno.

Da giovane adolescente gay sono diventato emotivamente chiuso. Mi sentivo vuoto e morto dentro. Mi sono rifugiato in un abisso vuoto che era scollegato da tutti i miei sentimenti come un modo per affrontare tutto il dolore. Diventare insensibile è stato l'unico modo per sopravvivere fino a quando ho scoperto di correre quando avevo 17 anni. La combinazione di correre e ascoltare musica sul mio "Walkman" mi ha permesso di creare un posto sicuro dove poter iniziare a sentire qualcosa di nuovo. Inoltre ha fortificato la mia capacità di recupero. Correre ti rende tenero e duro allo stesso tempo, che è una cosa bellissima.

Gli sport ultra-resistenti erano sempre legati alla brama umana e alla ricerca. Nello sport, ho trovato un modo per sfruttare la passione umana e sentirsi più vivo. Più mi spingevo più profondamente nella mia biologia, più mi si apriva qualcosa che mi collegava al mondo esterno, agli altri esseri umani e alla mia natura cellulare. Potevo spingermi più forte dei miei concorrenti, perché più andavo più a fondo e più emozioni provavo e più vivo mi sentivo.

Il 'posto speciale' che vai nella tua testa quando corri diventa un santuario. Lascerai letteralmente il mondo del lavoro al giorno e attraverserai un altro piano di coscienza che sembra una destinazione. È un'esperienza universale. Visualizzo questo "posto speciale" dove andiamo quando siamo circondati da vetri a una direzione rivestiti di Kevlar. Puoi vedere e sentire tutte le emozioni all'interno, ma nulla può toccarti o ferirti quando sei in questo posto, a meno che tu non decida di farlo entrare. Altrimenti, viene deviato, e nessuna o nessuna cosa può penetrare in questo fortezza.

Non avrei mai potuto sopportare il livello di passione e gioia che ho avuto dallo sport se fossi un robot a riguardo. Attraverso lo sport sono stato in grado di attraversare un "foro stenopeico" e collegarmi a una fonte infinita di energia che era nelle persone, nella natura e nel mondo intorno a me. Se non avessi tutti i miei sensi completamente impegnati e al tempo presente, il mio accesso a questo luogo magico è stato negato. Così, ho imparato come diventare un canale per questa energia. Ma per correre con tutto il cuore ho dovuto imparare a essere completamente grezzo e vulnerabile ma duro come le unghie contemporaneamente. Brene Brown parla molto del potere della vulnerabilità e della spontaneità. Se hai qualche minuto consiglio vivamente di guardare questo video:

Mia madre era molto coinvolta nel movimento di liberazione delle donne degli anni '70 e vedo molti parallelismi con il suo attivismo politico e con quello che ho combattuto per ACT-UP negli anni '80 e per l'abrogazione di DOMA oggi. La lotta per l'uguaglianza matrimoniale è molto più sui diritti civili e l'invio di un messaggio a una giovane generazione di persone LGBT che sono liberi di amare chi vogliono amare. I giovani devono esercitarsi a formare relazioni teneri e affettuose durante l'adolescenza e non essere arrestati a livello emotivo.

Essere nell'armadio è l'esatto contrario di vivere con la spontaneità. Finché dividi in compartimenti e respingi alcune parti di te, non utilizzerai mai tutta la tua potenza. Il tuo potere viene da ogni aspetto di ciò che sei, comprese le tue lotte e i tuoi punti di forza. Essere autentici e genuini è il miglior carburante per aiutarti a eccellere nella vita. Più persone sono disposte ad esporre la loro vulnerabilità ed essere onesti su chi sono, più facile sarà per la prossima generazione sentirsi "liberi di essere … tu ed io" e vivere contemporaneamente con forza e tenerezza.

Solutions Collecting From Web of "Il potere della vulnerabilità"