Il più grande trucco magico di sempre, parte I

C'è un trucco magico che siamo ingannati da sempre, ogni giorno. È così convincente che la maggior parte della gente non crede nemmeno che sia un trucco, e anche quelli che lo fanno sono ANCORA ingannati. Che cos'è?

È l'illusione del libero arbitrio.

Sì, il libero arbitrio è un'illusione. Ma aspetta, ogni volta che decidi consapevolmente di alzare il braccio, succede. E puoi anche scegliere di non sollevare il braccio, e non succede. Questa è la prova del reale controllo sul tuo comportamento, giusto? Bene, non esattamente. Le prove suggeriscono che il tuo cervello prende questo tipo di decisioni senza di te ("tu" sei la tua coscienza), e poi te ne informano più tardi. Sei solo in giro per il viaggio, fingendo che tu stia chiamando i colpi.

La prima prova sorprendente di questo fenomeno è arrivata negli anni '80, quando Benjamin Libet chiese alle persone di premere un pulsante nel momento che preferivano, e di notare il momento esatto in cui avevano scelto di premerlo. Nel frattempo le misurazioni dell'attività elettrica nei loro cervelli indicavano che i loro cervelli in realtà mettevano le dita in movimento da un terzo a mezzo secondo prima che i soggetti avessero una consapevolezza cosciente di quello che stavano per fare. Il lavoro più recente sulla risonanza magnetica pubblicato la scorsa settimana su Nature Neuroscience mostra che il cervello decide se premere un pulsante con la mano sinistra o destra fino a 7 secondi prima che tu sia a conoscenza della tua decisione. La macchina sa cosa stai facendo prima di te.

(Circa 7 anni fa scrissi un trattamento per una sceneggiatura cinematografica che incorporava questo concetto.Le mie capacità di combattimento simili a Matrix erano basate non su incredibili riflessi ma su anticipazione. Attraverso qualche fuzzy schema di entanglement quantistico potevo leggere consapevolmente l'attività neurale dei miei avversari prima potevano e potevano, diciamo, alzare il braccio per bloccare un pugno prima ancora che fosse lanciato. Il film doveva essere chiamato Godspeed .)

Se ci pensi, l'idea che i tuoi pensieri possano sollevare il tuo braccio è pazzesca come la telecinesi, l'idea che i tuoi pensieri non siano quella di sollevare quella lampada laggiù. Oh, ma il tuo cervello è fisicamente collegato al tuo braccio attraverso i nervi. Scusa, questo non spiega molto. Anche i neuroni sono fatti di materia, quindi che cosa traduce il mindstuff non fisico della tua psiche con la sostanza fisica dei tuoi neuroni? In che modo tale causalità da un ambito ad un altro è in definitiva attuata? È ancora una questione di materia, pura magia.

In un certo senso, l'idea che la mente possa influenzare la materia in modo causale non è più folle dell'idea che la materia abbia origine nella mente, e ci sono buone prove per quest'ultima. Cioè, non sto negando l'esistenza della coscienza – in realtà, è l'unica cosa nel presunto universo per il quale io personalmente ho qualche prova diretta – e ovviamente fare cose per il cervello fa roba alla mente. Ma, mentre non possiamo escludere completamente la possibilità che la mente influenzi la materia – che, diciamo, abbiamo il libero arbitrio e possiamo controllare il nostro comportamento con esso – nessuna ricerca ha mai fornito nemmeno un briciolo di prove per dimostrarlo.

Nel mio prossimo post ti dirò perché credi ancora.

AGGIORNAMENTO: Eccolo. So già che farai clic su di esso.

Solutions Collecting From Web of "Il più grande trucco magico di sempre, parte I"