Il pericolo di affrontare il membro della famiglia che ti fa male

Air Images/Shutterstock
Fonte: Air Images / Shutterstock

Nel mio lavoro di terapeuta, mi siedo spesso con una persona arrabbiata o ferita che sta pensando di affrontare un trasgressore, spesso un genitore, nella speranza di ricevere una scusa sincera. L'infortunio potrebbe essere recente o potrebbe essersi verificato decine di anni fa. Le questioni più urgenti – quelle su cui ci sentiamo più disperati di essere ascoltate e comprese – riguardano le violazioni di fiducia da parte delle persone sulle quali ci siamo più affidati.

Le lunghe scuse includevano il riconoscimento del danno che era stato ignorato in quel momento, la convalida per il fatto che certi eventi o comunicazioni si sono verificati ed erano emotivamente dannosi per la parte ferita, e autentiche espressioni di rimorso e dolore – cioè, scuse sincere .

Invece del risultato desiderato, però, la parte danneggiata potrebbe finire per sentirsi re-traumatizzata dopo un tale confronto. La maggior parte delle persone che commettono gravi danni non arriva mai al punto in cui possono ammettere le proprie azioni dannose, tanto meno scusarsi e lavorare per ripararle. La loro vergogna porta alla negazione e all'autoinganno che annullano la loro capacità di orientarsi verso la realtà – e nessuna persona può essere più onesta con noi di quanto possa essere con se stessa.

Prima di aprire una conversazione con una persona che ti ha fatto del male, tieni presente che la protezione di te stesso viene prima di tutto . Riduci le tue aspettative per ottenere la risposta che desideri e merita di essere pari a zero. Desiderare una scusa che includa un riconoscimento sincero ed emotivamente ricco del danno fatto e parole autentiche di rimorso siano totalmente comprensibili. Ma spesso è anche irrealistico quando entri in una conversazione con qualcuno che ti ha tradito o ti ha fatto del male.

Nessun individuo si sentirà responsabile e sinceramente pentito, non importa quanto bene comunichi, se così facendo minaccia di definirlo in modo inaccettabile o intollerabile. Ma la volontà dell'altro di detenere azioni dannose non ha nulla a che fare con quanto lei o lui o non ti ama.

Come spiego in Perché non ti scuserai? la capacità di assumersi la responsabilità, provare empatia e rimorso e offrire scuse significative è correlata a quanto l'amor proprio e il rispetto di se stessi siano disponibili. Tuttavia, non abbiamo il potere di conferire questi tratti a nessuno tranne a noi stessi.

Parla solo se hai bisogno di parlare, per te stesso. Fallo, se parlare delle tue verità è la base su cui vuoi stare, indipendentemente dalla risposta che ricevi. Comprendi che più grave è il danno, meno probabile che una vera scusa possa essere imminente, ora o mai.

Solutions Collecting From Web of "Il pericolo di affrontare il membro della famiglia che ti fa male"