Il passato è un prologo

Per rendere questa la migliore stagione delle vacanze, festeggerete con amici e familiari. Tutti questi eventi sono benvenuti. Ciò che non è benvenuto sono i vecchi fantasmi di famiglia. Per i fantasmi di famiglia intendo interazioni infantili dannose.

Come i familiari sgraditi che si intrattengono nei momenti più inopportuni, queste vecchie interazioni intromettono e riportano il vecchio dolore, le offese, il senso di ferita, le delusioni e i risentimenti. A peggiorare le cose, il rilascio di serotonina e GABA, vasopressina, dopamina, oppiacei naturali, estrogeni e testosterone – che una volta erano stati innescati dai neuroni specchio – sono diminuiti. Anche la chimica del cervello che induce all'amore e al buonumore è stata scarsamente disponibile durante gli scenari dell'infanzia negativa, quindi quando i neuroni specchio attivano questi copioni infantili che portano con sé i nostri vecchi stati d'animo – entrambi esacerbano la relazione che si sta facendo ora.

In un senso molto reale, la relazione attuale diventa un nuovo stadio in cui le vecchie sceneggiature trovano nuova vita. Se potessimo liberarci da questi vecchi scenari familiari dolorosi, risolvere i problemi nelle nostre relazioni sarebbe molto più facile.

Troppo spesso, ripetiamo ciò che è familiare anche se è doloroso. Non importa quanto sia tossico il vecchio dramma, è quello che sappiamo. Per molti, ripetere costantemente il passato travagliato deriva da un desiderio inconscio di finalmente raddrizzarlo. Più e più volte, le vecchie dinamiche familiari, giocate di nuovo, intensificano i problemi della relazione.

Ciò che è veramente inquietante di questa ripetitività è che il tuo partner assomiglia spesso a un genitore o giocatore del passato. Quante volte hai disperato che hai sposato tuo padre o tua madre? Oppure ti viene l'idea che potresti trasformarti in tua madre o tuo padre? Può essere uno shock di riconoscimento vedere il tuo partner – attraverso un prisma del passato – trasformarsi in tuo genitore.

C'è un'altra svolta strana al replay di questi drammi familiari. Se il nuovo attore, il tuo partner, non assomiglia al vecchio giocatore del passato, potresti involontariamente costringere il tuo partner ad attuare il vecchio script. Questa era la storia di Gail e Nino.

Nino era tutto ciò che Gail voleva – gentile, premuroso, premuroso – così diverso dal suo padre iperprotettivo, severo, restrittivo. Eppure, a dieci anni dal matrimonio, Gail si lamenta amaramente che Nino è iperprotettivo, controllante e soffocante. Come mai?

Quando Gail si è messo nei guai per aver bevuto mentre era al volante, Nino è immediatamente venuta in suo soccorso. Ma una lezione severa seguì il piano di salvataggio. Quando Gail si è perso in un pericoloso quartiere a tarda notte, chi credi che abbia chiamato? Nino, certo. Quindi Nino ora insiste che Gail gli dica in anticipo dove sta andando, con chi e come sta arrivando. Proprio come il suo padre iperprotettivo, severo e controllante, Nino vuole controllare ogni mossa che fa. La ragione? Senza volerlo, i neuroni specchio interconnessi si assicurarono che Gail avrebbe costretto Nino a diventare suo padre, recitando di nuovo una vecchia sceneggiatura – l'adolescente ribelle che sfidava il suo genitore controllante.

Il risultato è che Gail oggi è una donna sgomenta che ha perso completamente la speranza nella relazione. "Non lo amo più", dice. "La relazione è così dolorosa e non vedo come possa tornare l'amore."

Ma la verità è che per Gail e Nino come per gli attori in ogni relazione, le vecchie sceneggiature non sono scritte con inchiostro indelebile. Come sapete, i nostri cervelli adattabili ci assicurano che possiamo ricablare i neuroni specchio, separare le vecchie dinamiche e sostituirle con nuove. E questo è ciò su cui Gail ha lavorato in terapia. Una volta riconosciuta la vecchia relazione di famiglia e il modo in cui ha influito sul suo attuale, ha preso provvedimenti per riconoscere il suo ruolo e per cambiare il suo comportamento.

Alla veneranda età di 35 anni, Gail lasciò definitivamente l'adolescenza e si unì ai ranghi della femminilità. Per quanto riguarda Nino─, con l'aiuto di riflettere e rispondere ai neuroni specchio – anche lui è cambiato e sta iniziando a fidarsi della maturità emergente di Gail. Due adulti che interagiscono in modo sano hanno sostituito un bambino "recitazione" e un genitore protettivo. Per saperne di più su come separare il passato dalla tua relazione, leggi il mio libro, La nuova scienza dell'amore: Come comprendere i cavi del tuo cervello può aiutarti a riaccendere la tua relazione (Sourcebooks, Casablanca, 2011).

Email: drpraver@cs.com
Web: www.drfranpraver.com
Social Network: www.facebook.com
Sito web del libro: www.facebook.com/love.dr.fran
Rete professionale: www.linkedin.com

Solutions Collecting From Web of "Il passato è un prologo"