Il nostro senso evolutivo di identità

Waugaman
Fonte: Waugaman

Mentre la scienza avanza, stiamo scoprendo che il nostro senso del sé tradizionale è troppo stretto per comprendere le complessità di ciò che crea un'identità. Credevamo a lungo che avessimo cinque sensi; ora sappiamo di avere almeno ventuno. In Frames of Mind , Howard Gardner ha rivelato che abbiamo sette diversi tipi di intelligenza e due forme di intelligenza personale. Daniel Goleman ci ha resi consapevoli dell'intelligenza emotiva.

Questa comprensione dell'intelligenza come sfaccettata piuttosto che singolare, rispecchia la nostra crescente consapevolezza delle complessità dell'identità sessuale. La società sta gradualmente accettando i diritti della comunità LGBT, il cui concetto di sessualità è più reminiscente di quello dei tempi pre-monoteistici. Ciò pone la questione se le religioni monoteiste, con il loro senso di unità e indivisibilità, abbiano contribuito a sopprimere una comprensione più complessa del mondo, del sé e persino della natura del divino.

Non solo l'intelligenza umana e la sessualità sono state rivelate molto più complesse di quanto avessimo immaginato, anche la nostra comprensione del modo in cui comunichiamo viene radicalmente rivista. C'è un mare di libri sul linguaggio del corpo conscio e inconscio: la corrente più popolare è What Every BODY is Saying e The Definitive Book of Body Language . Elizabeth Mayer, psicoanalista, affronta una conoscenza straordinaria: scienza, scetticismo e l'inesplicabile mente umana -ESP- da un punto di vista scientifico.

Abbiamo intuito da tempo che esiste una forma di comunicazione umana che semplicemente non capiamo. Le culture antiche lo davano per scontato, ma con Age of Reason e la rivoluzione scientifica, tutto ciò che non poteva essere dimostrato era discutibile, nella migliore delle ipotesi. Con buone ragioni, Freud non avrebbe discusso la straordinaria conoscenza (ESP, ecc.) Perché temeva che la psicoanalisi in erba avrebbe perso credibilità, non perché non pensasse che l'ESP fosse un fenomeno degno di essere investigato.

Il dottor Mayer intervista numerosi esperti scientifici, tra cui psicoanalisti, chirurghi e scienziati molto apprezzati in diversi campi sulla straordinaria conoscenza di rivelare una sorprendente quantità di ricerche incontrovertibili condotte da scienziati molto apprezzati, e persino dal nostro stesso governo, che dimostra che gli umani sono capaci di straordinari conoscenza anomala, ESP, chiaroveggenza, intuizione, a volte. Gli studi indicano anche che alcuni di noi hanno una capacità maggiore di altri. Mayer studia studi presso il Rhine Research Institute, precedentemente parte della Duke University, e le università di Columbia, Princeton, Stanford, Shanghai Jai Tong, Friburgo, Edimburgo e persino la CIA.

Tutti noi abbiamo storie di famiglia o di amici su una trasmissione inspiegabile di conoscenza: un sogno su qualcuno lontano, un'intuizione su come risolvere un problema, la lista è senza fine. Il Dr. Mayer cita numerosi casi di analisti che sognano quello che i loro pazienti hanno sperimentato – sogni telepatici che si verificano così frequentemente, che non possono essere spiegati con la semplice casualità. Ora che gli scienziati possono provare che l'essere umano è in grado di raggiungere una conoscenza anomala, la domanda senza risposta è come possiamo farlo. Ci sono solo congetture.

In Social Intelligence: La nuova scienza delle relazioni umane , Daniel Goleman spiega che i nostri cervelli hanno neuroni specchio che riflettono ciò che vediamo negli altri. Questo spiega perché guardare gli sport può essere così avvincente ed esilarante per gli appassionati di sport: stanno percependo l'azione con i loro neuroni specchio. Lo stesso vale per ascoltare la musica suonata o guardare gli attori sul palco. A causa del mirroring, viviamo letteralmente l'altro fisicamente e mentalmente.

Il mirroring ci collega su un piano sia emotivo che fisico. Questo legame fisico-emotivo potrebbe avere ramificazioni più profonde che non comprendiamo ancora? Si potrebbe rispecchiare uno sguardo su un fenomeno molto più complicato della comunicazione umana? Otteniamo la conoscenza attraverso l'esperienza e l'educazione e la trasformiamo in un'abilità fisica, un'astrazione mentale e / o un'emozione / i. La nostra esistenza è un paradosso che unisce corpo e mente: il fisico e l'intangibile.

La sinestesia fornisce un altro esempio di come i nostri sensi possono influenzare la nostra percezione. Immagina di vedere numeri o musica a colori o di assaggiare numeri o odorare i colori. Gli individui con la sinestesia specchio-touch lo sentono letteralmente quando qualcun altro viene toccato, un esempio biologico di empatia. Alcuni individui sentono le emozioni degli altri così intensamente, non possono guardare la violenza cinematografica perché è troppo reale per loro fisicamente – un'altra forma di sinestesia empatica. C'è una lunga lista di musicisti con sinestesia (ad es. Liszt, Bernstein, Duke Ellington, Billy Joel). È interessante notare che gli artisti ottengono punteggi più alti rispetto alla popolazione generale nei test di conoscenza straordinaria con musicisti che eseguono i test più alti. Questo perché gli artisti hanno a che fare con le sensazioni emotive create dalla voce, dal colore o dal suono? Perché i musicisti testano il più alto di tutti per una conoscenza anomala?

In mille giorni di meraviglia , lo psicologo Charles Fernyhough parla di test neurologici infantili che suggeriscono che la sinestesia non è così rara nei bambini. Da Rousseau's Émile (1762), i filosofi hanno ipotizzato che i neonati possano solo gradualmente differenziare i sensi, il che significa che la loro percezione del mondo è molto diversa da quella di un adulto. Sembra che alcuni adulti conservino varie forme e gradi di sinestesia infantile.

I grandi scrittori hanno un'incredibile capacità di incarnare un personaggio – un'abilità che consente all'autore di diventare i suoi personaggi al punto che molti autori ammettono che i loro personaggi a volte subentrano nel loro processo creativo e costringono le storie in direzioni che non avevano immaginato o voluto. In questi casi, un altro personaggio o stato personale travolge quello dell'autore. Che dire degli attori che immergono le proprie personalità per diventare qualcun altro quando recitano un ruolo? La grande scrittura e la grande recitazione richiedono l'abilità di sopprimere il sé per diventare un altro. Queste forme artistiche e controllate di accesso a diversi stati di sé o addirittura, nei casi più estremi, una forma artistica di MPD ? Queste abilità utilizzano una specie di sinestesia e repressione psichica?

Forme molto complesse di sinestesia intrecciano più sensi. Forse i più grandi scrittori e attori hanno una forma molto complessa di sinestesia psichica che non comprendiamo ancora. L'incredibile capacità di grandi scrittori come Shakespeare di abitare personaggi in conflitto, classi sociali e credenze religiose derivano da una complessa forma di sinestesia?

I grandi psichici descrivono uno svuotamento del sé che consente loro di ottenere informazioni che di solito non sono disponibili semplicemente perché sono sepolti dal rumore e dalle distrazioni della vita di tutti i giorni. Questo suggerisce che ci sono diversi piani di coscienza. In Straordinaria Conoscenza , il Dr. Mayer cerca indizi scientifici per aiutarci a capire come possono esistere più piani di realtà con la psicologia della Gestalt . L'esempio che lei dà è l'immagine che viene vista come un vaso o due profili. Pochissime persone possono vederle contemporaneamente. Ordiniamo al nostro mondo di vedere cosa ha senso per noi, il che significa che abbiamo una naturale tendenza ad eliminare o ignorare ciò che per noi non ha senso.

Il dott. Mayer annota anche studi sulla preghiera fatti al Duke University Medical Center, pubblicato su The Lancet , e al College of Surgeons and Physicians della Columbia University, che scoprì che i pazienti pregati erano migliori di quelli che non erano pregati, anche se i pazienti non sapevo di essere pregato per I medici non hanno idea di come o perché questa guarigione a distanza sia possibile. L' effetto placebo è un altro processo curativo non compreso. La psiconeuroimmunologia (PNI), nota anche come psicoendoneuroimmunologia (PENI) o psiconeuroendocrinoimmunologia (PNEI), studia l'interazione del sistema psicologico, neurologico e immunitario. Il dottor Mayer si chiede se la chiave di tutti questi enigmi non possa essere trovata nella fisica quantistica, lo studio delle più piccole dimensioni fisiche.

La teoria del caos fornisce il concetto dell'effetto farfalla: piccoli cambiamenti, come il battito delle ali di una farfalla, possono avere effetti drammatici nel tempo. Come la straordinaria conoscenza, sappiamo che l'effetto farfalla esiste; ma entrambi restano al di fuori della nostra comprensione e controllo. L'effetto farfalla e la straordinaria conoscenza suggeriscono che esistono relazioni complesse sia nella dimensione fisica che in quella mentale che non comprendiamo

La teoria delle stringhe sostiene che al livello fisico di livello più piccolo, tutto è interconnesso. Se tutto è connesso, il mondo è, in effetti, un luogo molto più complicato di quanto immaginato in precedenza. Secondo i teorici delle stringhe ci possono essere ben 11 dimensioni. Nel frattempo, la teoria delle stringhe rimane una teoria fino a prova provata dalla ricerca al Large Hadron Collider in Svizzera. La teoria quantistica afferma che "non c'è alcuna differenza fondamentale nel trucco e nel comportamento di energia e materia". Come la teoria delle stringhe, anche la teoria quantistica postula una molteplicità di dimensioni rese popolari da Stephen Hawking e Richard Feynman.

In The Hidden Life of Trees (13 settembre 2016), Peter Wohlleben rivela che gli alberi comunicano tra loro per creare microclimi per aiutare a controllare il clima, per proteggersi l'un l'altro contro i parassiti, anche per mantenere vivi i ceppi antichi. Gli alberi sono "esseri sociali" con strutture simili a un cervello ai loro vertici e la capacità di comunicare tra loro. In Conoscenza Straordinaria , il Dr. Mayer fornisce la prova che gli esseri umani sono capaci di qualcosa di simile che non comprendiamo ancora. Questa nuova comprensione del sé è così difficile perché sfida il nostro concetto ormai radicato di confini fissi, confini tra individui e confini nel tempo e nello spazio. Sappiamo cose che non possiamo spiegare. Non abbiamo le risposte, ma sappiamo che la nostra esistenza è una creazione molto più sfaccettata e bella di quanto si pensasse in precedenza. Cosa possiamo fare di tutto questo? Immagina una vita senza barriere fisiche: pensa ai bordi big banditi, alle entità mesh.

Solutions Collecting From Web of "Il nostro senso evolutivo di identità"