Il necrologio che non potevo – ma dovevo scrivere – per il mio amato fratello

Il necrologio non potevo, ma dovevo scrivere, sul mio amato fratellino, il custode dei miei segreti, il testimone della mia vita, il mio migliore amico.

Joe, "Josh" Cytrynbaum, di Evanston, uno straordinario insegnante di Chicago, avvocato degli studenti e padre, figlio, fratello e amico profondamente adorato, è morto sabato all'Havocate Illinois Masonic Medical Center di Chicago, dopo aver sofferto di un'emorragia intra-cerebrale estremamente rara. Aveva 37 anni.

Era un assistente professore e coordinatore di Field Education nel programma di lavoro sociale della Northeastern Illinois University, un lavoro iniziato solo un anno fa. È venuto a Northeastern dalla sua posizione di direttore del programma per Umoja Student Development Corporation, un'organizzazione senza scopo di lucro che lavora con le scuole più difficili di Chicago per tenere gli studenti a scuola, vederli diplomarsi con successo e prepararli per andare avanti Università.

L'impatto di Joe sugli studenti si riflette nelle centinaia di messaggi e immagini su Facebook di studenti le cui vite sono state profondamente toccate e cambiate dalla sua fede contagiosa in tutti, dal suo imperscrutabile entusiasmo, dalla sua trascendente empatia e compassione, dalla sua energia e amore senza pari, dalla sua risata ruggente e il suo inarrestabile senso dell'umorismo.

"Joe ha fatto sì che ogni singola persona – specialmente tutti i suoi studenti – sentisse che non importa cosa, aveva tutto il tempo del mondo per loro, le loro vite, le loro storie", ha detto Lila Leff, fondatrice e direttrice di UMOJA, dove Joe ha lavorato per quattro anni e mezzo. "Stiamo ricordando la sua concentrazione e passione del raggio laser e la sua generosità di spirito che gli ha permesso di connettersi con TUTTI, superando tutte le differenze e gli ostacoli. Non importa lo stress, Joe ha attraversato questo mondo con grazia e gentilezza ", ha detto Leff.

I messaggi in rapida crescita di Facebook su centinaia di pagine Facebook degli studenti sono una testimonianza dello spirito di Joe, dell'impatto e dello straordinario potere della sua gentilezza, ha affermato Leff. "Stanno moltiplicando di minuto in minuto, i ragazzi stanno postando foto con Joe, scrivendo 'Joe era la mia guida', 'Joe era il mio mentore'; 'Joe era la figura di mio padre' … Joe era una bussola morale e creativa per noi e per il mondo. "

Una delle sue parti preferite del suo lavoro presso UMOJA serviva come guida e mentore per gli studenti della squadra "Louder Than A Bomb", un gruppo di studenti che creava, scriveva e eseguiva poesie di parole parlate dal programma Young Chicago Authors . Joe era anche nel consiglio di autori di Young Chicago. Joe adorava anche prendere gruppi di studenti delle scuole superiori per visitare college e università in tutto il paese. Una delle sue più grandi gioie è stata aiutare ad aprire il mondo agli studenti.

È laureato nel 1995 alla Northwestern University. Ha conseguito un master in servizi sociali presso la Columbia University di New York e un dottorato di ricerca presso la School of Education presso l'Università della Pennsylvania.

La più grande gioia di Joe era stare con sua moglie, Erin Flynn, e con il loro stupefacente figlio, Rocky Seeger, che ha compiuto il 3 luglio.

"Era la persona migliore che abbia mai conosciuto. Aveva il cuore più grande, la mente più acuta, l'anima più onnicomprensiva mai prestata a questa terra. Era il mio fratellino, ma volevo crescere per essere proprio come lui ", ha detto la sorella maggiore, Pamela Cytrynbaum, ex scrittrice del Chicago Tribune.

I sopravvissuti includono: sua moglie, Erin Flynn, il figlio Rocky Seeger Cytrynbaum; i genitori, Bryna Cytrynbaum, Salomone "Sonny" Cytrynbaum e Susan Lee; sorelle, Pamela Cytrynbaum e Glenna Cytrynbaum; suoceri, Peter e Joan Flynn; cognati, Clark Peters e Jeff Sklansky; cognata, Kristin Flynn Peters; nipoti, Lea e Maggie; nipote Lincoln; la rumorosa e amorevole famiglia di Toronto; la sua amata squadra di Evanston; amici e compagni di Philly, da New York; centinaia di studenti della famiglia Umoja e del nord-est, dai quali ha trovato così tanta ispirazione e amore.

La sua memoria è una benedizione per tutti noi.
Pace
Pamela Cytrynbaum

La sorella maggiore riflette sulla perdita del suo migliore amico
Mary Schmich, 15 luglio 2009
Pam Cytrynbaum ha assistito alla vita di suo fratello Joe dall'inizio alla fine. http://www.chicagotribune.com/news/columnists/chi-schmich-15-jul15,0,711…

DR. JOSEPH CYTRYNBAUM 1972-2009
Dr. Joseph Cytrynbaum, 1972-2009; ha aiutato a guidare le vite dei giovani urbani a Chicago, insegnato alla Northeastern Illinois University
Rimase attivo a Umoja a Manley dopo essersi unito allo staff universitario
http://www.chicagotribune.com/news/chi-hed-cytrynbaumjul15,0,3860954.story

Solutions Collecting From Web of "Il necrologio che non potevo – ma dovevo scrivere – per il mio amato fratello"