Il mondo molto strano della ricerca sul sessismo

Proprio leggendo quel titolo, molti di voi probabilmente stanno già vivendo una serie di emozioni riguardo al tema del sessismo. È uno di quegli argomenti che illumina più del solito numero di incendi metaforici sotto gli asini metaforici della gente, come dovrebbe. È una delle etichette legate al valore delle persone come associati nel mondo sociale. Essere marchiati sessisti fa male agli affari, socialmente, professionalmente e in altro modo. Al contrario, essere in grado di etichettare gli altri come sessisti può essere utile per raggiungere i propri obiettivi sociali (dato che gli altri potrebbero acconsentire alle proprie richieste di evitare l'etichetta), mentre essere considerati come qualcuno che getta l'etichetta in modo inappropriato può portare alla condanna dei propri .

Poiché c'è così tanto sulla linea socialmente quando si tratta di sessismo, l'argomento tende ad essere uno che migra lontano dal regno della verità al regno della persuasione; un luogo dove la verità potrebbe o non potrebbe essere presente, ma è comunque oltre il punto. Produce anche alcuni documenti davvero strani con alcune affermazioni ancora più strane.

Flickr/ernest.borg9
"Mi piacerebbe presentarti ai miei coautori …"
Fonte: Flickr / ernest.borg9

Alcune di queste strane affermazioni – come le interpretazioni del sessismo dell'Amivalent Sexism Inventory (ASI) – di cui ho scritto prima. Nello specifico, ho trovato che fosse una scala piuttosto strana per valutare il sessismo; forse è più adatto per valutare se qualcuno è in grado di identificarsi come femminista (il che, a prescindere da eventuali commenti contrari, non è la stessa cosa). Ad esempio, una domanda sull'ASI riguarda il fatto che "la maggior parte delle donne interpreta affermazioni innocenti o agisce come sessista", che è un modo carino di costruire nella tua scala un modo di denigrare le persone che pensano che la scala interpreti erroneamente certe osservazioni o atti che indicano il sessismo . Mentre è aperto all'interpretazione se la scala misura ciò che pretende di misurare, è anche una questione aperta su quanto bene le risposte all'inventario si riferiscono ai comportamenti sessisti effettivi. Fortunatamente, lo studio di cui voglio discutere oggi ha cercato di esaminare proprio questo, che è una felice coincidenza. Sfortunatamente, proprio come l'interpretazione degli atteggiamenti sessisti è aperta all'interpretazione, l'interpretazione del comportamento sessista da parte del giornale è anche piuttosto aperta all'interpretazione, come discuterò presto. Inoltre, sfortunatamente, lo studio ha cercato di sviluppare un'associazione implicita (IAT) per misurare anche questi punteggi sessisti, e le mie riflessioni sugli IAT sono state storicamente meno che positive.

Il documento in questione (de Oliveira Laux, Ksenofontov, & Becker, 2015) inizia con una discussione su due tipi di sessismo (contro le donne) valutati dall'ASI: sessismo benevolo e ostile. Il primo si riferisce agli atteggiamenti che tengono le donne in grande considerazione e alla prospettiva che gli uomini debbano comportarsi altruisticamente nei loro confronti; l'ultimo tipo di sessismo si riferisce in gran parte agli atteggiamenti riguardanti il ​​fatto che le donne cercano vantaggi sociali esagerando i reclami e facendo richieste irragionevoli. Almeno questa è la mia interpretazione di ciò che l'inventario sta misurando guardando le domande che pone; se chiedeste agli autori del documento attuale, vi diranno che l'inventario del sessismo ostile sta misurando "l' antipatia nei confronti delle donne non tradizionali che sono percepite come una sfida per il potere maschile e costituiscono una minaccia per gli uomini " e che il sessismo benevolo misura " soggettivamente " visione positiva ma condiscendente delle donne che si conformano ai ruoli tradizionali. "Queste definizioni saranno importanti in seguito, quindi tienile a mente.

In entrambi i casi, i ricercatori si sono chiesti se le risposte esplicite delle persone a queste domande potrebbero nascondere i loro veri livelli di sessismo, dal momento che il sessismo ostile è socialmente condannato. Di conseguenza, il loro primo obiettivo era cercare di creare uno IAT che misurasse il sessismo implicito ostile e benevolo. Hanno cercato di sviluppare questa misura implicita nonostante la loro (sicuramente a priori ) aspettativa che sarebbe meno predittivo del comportamento sessista rispetto alle misure esplicite, che è uno di quegli aspetti più strani di questa ricerca che ho citato prima. Stavano cercando di creare una misura implicita che peggiori nel predire il comportamento rispetto a quelli esistenti ed espliciti. Per nulla scoraggiato da questa aspettativa, i ricercatori hanno reclutato 126 uomini per prendere il loro sessismo IAT e compilare l'ASI. La porzione IAT del benevolo sessismo ha visto i partecipanti 10 fumetti in cui l'uomo o la donna stavano assumendo il ruolo attivo. Più precisamente, un uomo / donna era: (1) proteggendo l'altro con una pistola, (2) proponendo, (3) portando il proprio sposo attraverso una porta, dopo il matrimonio, (4) proteggendo l'altro con quello che sembra un bastone, e (5) mettendo un cappotto sull'altro. La porzione ostile del sessismo aveva parole – non immagini – riferite a donne "tradizionali" (casalinghe / madri) o "non tradizionali" (attiviste femministe / per i diritti delle donne). I partecipanti dovevano ordinare queste immagini / parole in categorie piacevoli e sgradevoli, penso. (La sezione riguardante i metodi non è specifica di quali fossero le istruzioni alla base del compito).

Flickr/mattmo
"La segnalazione precisa è uno strumento del patriarcato"
Fonte: Flickr / mattmo

Ora lo studio ha già un problema in quanto non è chiaro che cosa rispondano esattamente anche i partecipanti quando vedono le immagini nel benevolo IAT: potrebbero trovare le donne attive o l'uomo dietro di sé la parte sgradevole dell'immagine che stanno categorizzando ? A parte questa preoccupazione, c'erano effettivamente delle correlazioni tra gli IAT e le loro misure di contropartita esplicite sull'ASI: coloro che erano più in alto nel sessismo benevolo erano più veloci ad accoppiare le donne nel ruolo di protettore con parole negative, e quelle più alte nel sessismo ostile erano più rapide da accoppiare femminismo con parole negative. Sicuro; entrambe queste correlazioni erano circa r = .2, ma non erano statisticamente pari a zero. Inoltre, le misure IAT di sessismo benevolo e ostile non si correlavano tra loro (r = -.12), anche se le misure esplicite sull'ASI lo facevano (r = .54). Naturalmente, gli autori hanno interpretato questo come un "forte sostegno" per la validità di queste misure IAT.

Per un rapido accorgimento, trovo questo metodo un po 'strano. Gli autori ritengono che il sessismo ostile potrebbe essere soppresso consapevolmente, il che significa che le misure esplicite potrebbero non essere particolarmente efficaci nel misurare gli atteggiamenti reali delle persone. Tuttavia, stanno cercando di convalidare le loro misure implicite correlandole con quelle esplicite che hanno appena suggerito potrebbero non essere accurate riflessioni di atteggiamenti. Ciò rende le cose piuttosto difficili da interpretare se vuoi sapere quale misura, esplicita o implicita, tocca meglio nel costrutto.

Andare avanti…

Nella seconda fase dello studio, 83 dei partecipanti originali sono stati riportati per valutare il loro comportamento sessista. Che tipo di comportamenti venivano valutati come sessisti? Divertente suppongo che tu abbia chiesto: nella condizione di sessismo benevolo, i partecipanti sono stati abbinati a una femmina confederata e hanno chiesto di fare un po 'di ruolo giocando in tre scenari. Durante questi scenari di gioco, i partecipanti potevano scegliere tra un'azione "sessista" preselezionata (come pagare il pasto per il loro anniversario, esprimendo preoccupazione per la sicurezza della sorella se lei avesse fatto uno stage di consulenza agli stupratori, o chiesto alla loro partner femminile creare una lista della spesa per cuocere una torta mentre si assegnava il compito di creare una lista della spesa per gli strumenti pesanti) o non sessisti (come semplicemente esprimere la preoccupazione che sua sorella sarebbe delusa dallo stage di consulenza per stupratori; potrebbe esserne messa a rischio, dato che sarebbe sessista).

Valutare i comportamenti ostili sessisti che coinvolgono gli uomini con altri confederati maschi. Il lavoro di questa coppia uomo-maschio era di rivedere e raccomandare barzellette. A ognuno sono state date 9 carte che contenevano uno scherzo sessista e uno neutro, o due neutrali. A loro è stato chiesto di scegliere a turno quale scherzo gli piaceva di più e ha indicato se lo avrebbero raccomandato ad altri. Se entrambi sono d'accordo dovrebbe essere raccomandato ad altri, sarebbe passato al gruppo successivo che completa l'attività. Ecco un esempio di uno scherzo neutro:

"Chi ha inventato il Triathlon? – Il polacco. Camminano fino alla piscina, nuotano per un round e tornano a casa in bicicletta. "

Se riesci a capirlo, per favore fammelo sapere nei commenti, perché di certo non posso analizzare ciò che dovrebbe essere divertente a riguardo, o anche ciò che dovrebbe significare. Possiamo anche considerare l'esempio di uno scherzo che tocca il sessismo ostile:

"Perché una donna ha una cellula cerebrale più di un cavallo? In modo che non beva dal secchio mentre lava le scale. "

Mentre quella battuta suona davvero male, ho qualche riserva sul fatto che contenga come sessismo ostile il modo in cui gli autori lo definiscono : come antipatia nei confronti delle donne non tradizionali che sfidano le strutture del potere maschile. In quella battuta, la donna non è impegnata in un compito non tradizionale, né sta sfidando il potere maschile, per quanto ne so. Mentre la battuta potrebbe corrispondere a ciò che le persone pensano quando sentono le parole "sessismo ostile" (cioè, essere meschine con le donne a causa del loro sesso) non corrisponde bene alla definizione che gli autori usano. Sembra che ci siano migliori esempi di barzellette che riflettono il sessismo ostile che gli autori sperano di attingere (anche se queste battute sicuramente toccano anche molte altre cose).

cintrasclass.weebly.com
Come questo, per esempio.
Fonte: cintrasclass.weebly.com

Saltando su un altro compito di ruolo per limiti di lunghezza, la parte finale della valutazione del comportamento ostile ostile ha esaminato un ultimo comportamento sessista: se il partecipante avrebbe firmato una petizione per un'organizzazione per i diritti degli uomini che il confederato maschile gli mostrò. La firma della petizione era considerata un comportamento sessista, mentre la non firma era considerata non sessista. Prendi quello che vuoi.

Per quanto riguarda i risultati di questa seconda parte, i punteggi del sessismo comportamentale del partecipante non erano affatto correlati alle loro misure di IAT sul sessismo benevolo, a prescindere dal fatto che quel comportamento fosse considerato benevolo o ostile. La misura IAT del sessismo ostile ha, per qualsiasi ragione, correlata con entrambi i comportamenti benevoli e ostili, ma correlata più fortemente con il sessismo benevolo (rs = .33 e .21, rispettivamente), che, per quanto posso dire, non era predetto. Forse l'evidenza che favorisce la validità di queste misure di IAT non era così forte come avevano sostenuto in precedenza gli autori. Inoltre, come apparentemente atteso, le misure implicite hanno correlato meno bene con il comportamento rispetto alle misure esplicite in tutti i casi (le correlazioni tra risposte esplicite e comportamento erano entrambe di circa .6), facendo riflettere sul perché fossero state sviluppate.

Interpretando generosamente questi risultati, potremmo concludere che gli atteggiamenti espliciti predicono i comportamenti – una constatazione che molti non considererebbero particolarmente singolari – e che le associazioni implicite predicono i comportamenti meno bene o per niente. Interpretando questi risultati meno caritatevolmente, potremmo concludere che non impariamo molto sul sessismo o sugli atteggiamenti, ma apprendiamo invece che gli autori probabilmente si identificano come femministe e, forse, sentono che coloro che non sono d'accordo con loro dovrebbero essere etichettati come sessisti, poiché sono disposti a estendere la definizione di sessismo ben oltre il suo normale significato mentre studia solo il comportamento degli uomini. Se ti inclini a quella seconda interpretazione, tuttavia, probabilmente significa che sei sessista.

Riferimenti : de Oliveira Laux, S., Ksenofontov, I., & Becker, J. (2015). Le credenze sessiste esplicite ma non implicite predicono un comportamento sessista benevolo e ostile. European Journal of Social Psychology, 45 , 702-715.

Solutions Collecting From Web of "Il mondo molto strano della ricerca sul sessismo"