Il mio pranzo con una stella del cinema

Ci sono filosofi che credono che l'universo sia stato creato non da un Big Bang, ma da un Primo Motore; un'entità che ha spinto gli ingranaggi cosmici e li ha fatti iniziare a girare. Un unico salto divino dopo il quale il mondo è stato lasciato a correre da solo.

Non è una cattiva teoria per quanto riguarda l'inizio degli scenari del mondo, e ne si sentono ancora variazioni a cascata di tanto in tanto. Una cosa ne spinge un'altra che ne spinge un'altra che ne spinge un'altra, e improvvisamente George Bailey sta vivendo una vita meravigliosa . Una farfalla sbatte le ali in Cina e poche settimane dopo è un tornado in Kansas. Sentiamo un sacco di racconti che si trasformano in twister, e non abbastanza da non farlo, ma esistono.

Uno di loro è accaduto nel 1958, quando un giovane cazzato di 33 anni stava raggiungendo il suo passo. Era l'attore più pagato a Hollywood con il programma televisivo più votato in America quando un piccolo dottore in Africa gli diede una spinta portentosa. Non era tanto una spinta, ma piuttosto uno sguardo fisso, poche parole scelte e l'esempio delle sue azioni.

Il programma televisivo era Wyatt Earp , l'attore era Hugh O'Brian e il dottore: Albert Schweitzer. Oggi, sessant'anni dopo, due generazioni hanno raggiunto l'età adulta senza aver mai visto un episodio di Wyatt Earp o sentito parlare del Dr. Schweitzer. Hugh O'Brian e il Dr. Schweitzer sono entrambi morti, eppure 10.000 studenti delle scuole superiori sono ancora commossi dal loro messaggio ogni anno.

Wikimedia Commons
Hugh O'Brian, Rod Serling e Lloyd Bridges.
Fonte: Wikimedia Commons

Il 9 maggio 1993, ho avuto l'opportunità di trascorrere la giornata con Hugh O'Brian quando ha incontrato per la prima volta Rhena Schweitzer Miller, la figlia di Albert Schweitzer. Il capitolo della Georgia della Hugh O'Brian Youth Foundation (HOBY) mi ha chiesto di scrivere un articolo sul loro incontro per la pubblicazione. Mi hanno anche chiesto di andare a prenderlo all'aeroporto di Atlanta.

Non sapendo molto di Hugh O'Brian, sono andato in biblioteca e ho fatto delle ricerche. Ho imparato che ha usato un paio di nomi di scena diversi prima di sistemare quello attuale. Uno di quei nomi era Jaffer Gray, quindi, essendo un po 'burlone, stampai quel nome su una lavagna. Quando la gente ha iniziato ad uscire dall'aereo, sono rimasto in mezzo alla folla di amici in attesa, parenti e autisti di limousine e ho tenuto il mio segno. Quando O'Brian uscì dall'aereo, scrutò la folla da sinistra a destra passando sopra di me, ma un attimo dopo la sua testa tornò al mio segno e lui si precipitò verso di me con un grande sorriso sul suo volto.

"Dove hai trovato quel nome?" Chiese.

"In Who's Who ", ho risposto.

Mentre camminavamo verso la mia macchina, mi spiegò che era nato Hugh Krampe. Tuttavia, all'inizio della sua carriera, il suo nome è stato erroneamente stampato in una locandina come Hugh Krappe. Questo assomigliava troppo a Huge Krap per i suoi gusti, quindi quel nome doveva andare.

Andammo in albergo dove si svolgeva una conferenza HOBY. Una volta lì, ci hanno mostrato una sala riunioni dove la signora Miller stava aspettando. La figlia di Schweitzer, allora sessantenne, era venuta a testimoniare uno dei 90 seminari di leadership giovanile tenuti annualmente ispirati a suo padre.

I seminari HOBY completamente volontari sono orientati a insegnare al decimo anno delle scuole superiori il Free Enterprise System, incoraggiando allo stesso tempo le loro capacità di leadership a emergere. Questo obiettivo è affermato con decisione nel motto di HOBY: Motivare i leader di domani oggi . Gli studenti frequentano diversi panel composti da imprenditori locali. Questi sono seguiti da intense sessioni di discussione guidate dagli studenti stessi. Partecipano inoltre a una serie di attività e giochi progettati per suscitare abilità di leadership latente.

Durante il pranzo, il signor O'Brian e la signora Miller ricordarono il lavoro di suo padre. Albert Schweitzer costruì un ospedale in Gabon e portò l'assistenza sanitaria a migliaia mentre attirava l'attenzione del mondo sui bisogni e sui problemi dell'Africa. Durante questa conversazione, O'Brian ha condiviso con me come è iniziato il suo viaggio per ispirare gli adolescenti. Nel 1958, in parte su suggerimento di un amico e in parte per curiosità, si avventurò nella giungla africana per visitare la clinica del premio Nobel per la pace Schweitzer. Dopo un lungo volo su un aereo primitivo, e un giro ancora più lungo su una canoa remata fino al fiume, finalmente arrivò. L'eroe dell'azione televisiva, che era abituato al più elegante Tinseltown poteva offrire, fu assegnato al suo lettino per zanzariere e prontamente messo al lavoro costruendo culle per bambini.

Alla fine di quel primo lungo giorno, fu convocato negli alloggi di Schweitzer. L'ora era tardiva ed era esausto, ma il missionario 83enne voleva parlare. O'Brian mi ha detto che è stato portato un interprete e, mentre il vecchio parlava, "ho guardato negli occhi penetranti che potevano vedere dentro di me fino in fondo ai miei piedi".

Il Dr. Schweitzer ha detto molte cose quella notte, ma nella memoria della star della televisione sono incise queste parole: "Sei il primo giovane degli Stati Uniti che è venuto a vedermi. Questo è positivo, perché gli Stati Uniti sono l'unico paese che ha la forza di assumere un ruolo di leadership nel portare la pace nel mondo. "Schweitzer, che aveva a lungo protestato i test delle armi nucleari, era acutamente consapevole della minaccia comunista e gli disse "Non puoi battere il comunismo spingendolo sotto un tappeto".

Le parole che hanno colpito maggiormente O'Brian sono state queste: "La cosa più importante dell'istruzione è insegnare ai giovani a pensare da soli". Sentendo questo O'Brian mi ha detto che sentiva che Dio stava parlando con lui attraverso Schweitzer.

Dieci giorni dopo, dopo aver lavorato duramente nell'umido ospedale della giungla e aver osservato il dottore sempre in fermento, era ora di andare. Schweitzer lo raggiunse sulla riva del fiume mentre saliva in canoa e disse: "Non lasciare mai che il mondo ti derubi del tuo entusiasmo." Mentre la sua guida spingeva la canoa fuori dalla riva, Schweitzer lo guardò negli occhi un'ultima volta e pose la domanda retorica, "Che cosa hai intenzione di fare con questa esperienza?"

O'Brian ha avuto tutto il tempo per riflettere su questa domanda. Rimase solo con i suoi pensieri per le 48 ore che impiegò a tornare a Los Angeles. Mi disse che voleva usare la sua notorietà per fare la differenza, e che voleva accentuare il positivo anziché il negativo. Ha spiegato che la tendenza degli anni '50 era di mandare i giovani delinquenti in un campo estivo mentre i bambini che cercavano di fare la cosa giusta venivano ignorati. Ha detto: "Volevo riunire quei ragazzi che volevano essere parte della soluzione e non far parte del problema; in modo che non fossero più stravaganti, ma parte della maggioranza. "Ha detto che voleva riunire questo gruppo di pari e farli conoscere. I due messaggi che voleva diffondere erano: "Il mondo non ti deve vivere" e "Il profitto non è una parolaccia".

Entro due settimane dal ritorno dall'Africa ha messo insieme il suo primo seminario. Ha raccolto 25 decimi selezionatori della scuola locale, Boy's Club e YMCA . Ha detto che il decimo grado era la sua scelta perché, "Quello fu l'anno in cui per la prima volta decisi di pescare o tagliare le esche con la mia stessa vita".

Chiamò il suo medico, il suo avvocato, il suo CPA e un amico che era un insegnante. Chiese loro di servire come oratori e consiglieri, e alla fine del fine settimana sapeva che stava facendo qualcosa. Oggi ci sono oltre 400.000 studenti che hanno partecipato a un seminario HOBY, e i primi sono ormai settantenni.

Per ulteriori informazioni sulla Hugh O'Brian Youth Foundation , visitare www.hoby.org .

Robert Evans Wilson, Jr. è un autore, umorista / relatore e consulente di innovazione. Lavora con aziende che vogliono essere più competitive e con persone che vogliono pensare come innovatori. Robert è l'autore di … e Never Coming Back , un thriller psicologico di un regista cinematografico; The Annoying Ghost Kid , un divertente libro per bambini su come affrontare un bullo; e il libro ispiratore: Wisdom in the Weirdest Places . Per ulteriori informazioni su Robert, visitare www.jumpstartyourmeeting.com .

Solutions Collecting From Web of "Il mio pranzo con una stella del cinema"