Il mio modello di ruolo per affrontare le avversità

jomo at Bigstock.com
Fonte: jomo su Bigstock.com

Ci sono alcune persone che hanno ricevuto una quota sproporzionata di cose brutte che capitano loro, più della quantità prevista di eventi che verrebbero a uno nella vita. Questo nonostante ciò che fanno o non fanno. Non causano nulla per portarlo avanti, e non c'è modo di comprenderlo. Non è chiaramente giusto! Ma poi, nessuno ha mai promesso che la vita sarebbe stata giusta. Conosco personalmente una donna in questa situazione, una mia cara amica. È straziante per me e per chi la ama. L'ironia è che il mio amico ha onestamente giocato con tutte le regole, si prende cura di se stessa, non beve o fuma, mangia pasti sani, tiene fisicamente attivo e un peso sano. Ha anche dedicato la sua vita alla sua amata famiglia e ad aiutare gli altri a mantenersi in salute come medico praticante. Eppure il nastro trasportatore di disavventure mediche continua con lei, quest'ultima è la più cupa.

Penseresti che una persona nella sua situazione sarebbe depressa e depressa, con umore amaro e perdita di interesse per la vita, la famiglia e tutte le cose intorno a lei. BENE – questo non è assolutamente il caso! Lei è il mio modello per come affrontare le avversità. Indipendentemente dall'evento negativo della vita, ha sempre mantenuto una disposizione allegra quando interagiva con gli altri, anche se in profondità nella realtà della sua situazione fa riflettere. In qualche modo è riuscita a mantenere le cose in prospettiva mentre percorre la lunga strada da un serio problema medico a quello successivo. E lo fa con una speranza che sfugge a molti di noi.

Dicono che l'atteggiamento è tutto, ed è certamente vero per il mio caro amico. Ha l'atteggiamento più positivo e realistico che abbia mai visto, senza essere malaticcio a riguardo. La ringrazio per le molte volte che ha condiviso questo con me, mi ha aiutato a uscire dalla mia profonda depressione, sempre lì ad ascoltare e incoraggiarmi nonostante i suoi problemi. Di fronte a seri problemi di salute che devasterebbero qualcun altro, li prende in giro come inconvenienti temporanei, pianificando la nostra prossima uscita a Fenway Park o alla scuola di golf. Non penso mai a se stessa prima di me, trovo spesso che lei non si senta molto bene, ma che spinga fuori le signore "più anziane e più malate" a fare da ponte o a gestire il tavolo del Garden Club nella sua vendita annuale di piante. Sempre chiedendo alle altre persone e minimizzando i propri problemi.

Scrivo questo perché faremmo tutti bene a imparare da una persona come la mia cara amica, dal suo esempio. Saremmo molto avvantaggiati assorbendo le sue capacità su come affrontare i momenti difficili della nostra vita, di cui ha avuto troppi. Li porta con una grazia e una compostezza che supera la nostra immaginazione e che faremmo bene ad emulare. Mi dispiace solo che abbia dovuto sopportare questo peso.

Solutions Collecting From Web of "Il mio modello di ruolo per affrontare le avversità"