Il maltrattamento psichiatrico cinese ai dissidenti politici

Chua Chin Hon, Straits Times
Fonte: Chua Chin Hon, Straits Times

La settimana scorsa, un articolo preoccupante sulla psichiatria e la politica cinese è apparso sul New York Times . "I cinesi assertivi affrontano il rischio di essere rinchiusi come pazzi" ha descritto il caso di Xu Lindong, un povero contadino della provincia di Henan, nella Cina centrale, che ha cercato di aiutare un vicino per una disputa sulla terra. Secondo la sua vicina (la signora Zhang Guizhi), una striscia di terra di un metro vicino a casa sua è stata illegalmente appropriata dal governo locale e consegnata a un vicino benestante.

Mentre la signora Zhang è polio-cavalcata e incapace di leggere, Xu Lindong ha deciso di aiutarla. Ha premuto il suo caso un certo numero di volte, ma ha perso il caso in tribunale. Ha quindi cercato di presentare un reclamo contro il governo locale, ma è stato intercettato sulla via per presentare tale denuncia. Secondo gli scrittori del Times Sharon LaFraniere e Dan Levin, "la risposta del governo è stata quella di redigere un ordine per affidarlo a un ospedale psichiatrico e poi di forgiare il nome di suo fratello sulla linea della firma". Il British Medical Journal , che pubblicava un account dell'arresto a giugno (Xu è stato rilasciato ad aprile), ha fornito ulteriori dettagli: "Alla periferia di Pechino è stato intercettato da un funzionario del governo della città di Daliu e da un poliziotto, portato a casa, e successivamente incarcerato nell'ospedale psichiatrico Zhumadian, Henan, su richiesta dei funzionari del governo della contea e della contea. "

Essendo stato diagnosticato come malato di mente, il signor Xu è stato detenuto per sei anni e mezzo. Nell'ospedale psichiatrico di Zhumadian e in un altro ospedale cinese, secondo gli scrittori del Times LaFraniere e Levin, "subì 54 trattamenti di elettroshock". Fu anche "ripetutamente legato al suo letto e. . . iniettato di routine con farmaci abbastanza potenti da farlo svenire. "

Secondo suo fratello, che ha trascorso quattro anni a cercare di localizzarlo, il signor Xu era irriconoscibile quando fu rintracciato nel 2007. Altrettanto angosciante: il signor Xu aveva "non [stato] minimamente intonato". Quello che aveva stato, insiste suo fratello, era persistente nell'aiutare il suo vicino a cercare giustizia. Aveva in programma di sporgere denuncia perché era arrabbiato per i suoi maltrattamenti.

Le ramificazioni politiche di chi è completamente sano di mente rinchiuso perché le autorità governative le considerano come molestie non sono aiutate, o diminuite, da un capo della psichiatria forense dell'Università di Pechino che risponde in questo modo al caso: "Non ho dubbi che almeno il 99 percento dei "petizionisti professionisti" ostinati e persistenti in Cina sono malati di mente. "

Lo psichiatra in questione, il dott. Sun Dongdong, si scusò rapidamente, LaFraniere e Levin notarono che ciò che diceva era un'osservazione "inappropriata". Inappropriato, ma dichiarato lo stesso – e al New York Times , all'Observer britannico e a molti altri giornali importanti che hanno ristampato la storia scioccante. Il British Medical Journal ha intitolato il proprio servizio giornalistico: "Gli ospedali psichiatrici cinesi fanno collusione con i funzionari per soffocare il dissenso, dire gruppi per i diritti civili".

Nell'articolo del New York Times , Xu Lindong è raffigurato, disperatamente magro, dopo il suo calvario di sei anni e mezzo. Suo fratello e altri fratelli erano "affrancati" quando finalmente lo scoprirono, solo per trovarlo a malapena riconoscibile. "Mio fratello era forte come un toro", ha detto il fratello maggiore. "Ora sembra come un paziente ospedaliero."

Du Bin/New York Times
Fonte: Du Bin / New York Times

Due giorni dopo che un giornale locale in Cina ha riferito il caso, seguito da China Youth Daily, una pubblicazione nazionale, il sig. Xu è stato rilasciato. Quattro "funzionari locali sono stati licenziati", aggiungono gli autori del Times , tra cui "l'uomo che ha prestato servizio come segretario del Partito Comunista di contea quando il sig. Xu è stato commesso".

Prevedibilmente o meno, la sezione commenti del Times si è rapidamente accesa con accuse rabbiose dopo la pubblicazione del rapporto. I lettori che difendono la modernizzazione rapida ma irregolare della Cina hanno criticato e attaccato i record della psichiatria americana, incluso il suo precedente uso della lobotomia, il suo punto di vista (tenuto nel 1973) che l'omosessualità era un disturbo mentale e la sua preoccupante storia di ospedalizzare coloro che erano inclini a dissenso – come ha notato questo blog a maggio, in un'intervista a Jonathan Metzl, autore dello studio di protesta Psychosis: Come la schizofrenia è diventata una malattia nera.

Inoltre, non dobbiamo dimenticare che l'American Psychiatric Association ha formalmente concordato nel 1980 e continua a sostenere nel DSM-IV che i sintomi del "Disturbo Oppositivo Defiant" includono essere "negativistici", "improduttivi" e "disobbedienti" ( DSM-IV 313.81, pagina 91). Alcuni lettori statunitensi quindi sono stati rapidi nel disegnare paralleli, con un commentatore (n. 7) che scrive: " Newsflash : ci sono molte persone" disfunzionali "attualmente incarcerate contro la loro volontà nelle istituzioni mentali e nelle prigioni [negli Stati Uniti]." "Questi stessi le tecniche di tortura e sminuire il testamento sono praticate negli Stati Uniti ", ha aggiunto" Dee "(commento n. 115):" Non mi sorprende che anche la Cina li stia facendo, così come ogni altro paese al mondo. " i tuoi specchi, Great Grey Lady, "" ca "consiglia anche (# 29).

Ma come "Aaron" a Boston, in Massachusetts, ha replicato (n. 123): "Il problema è che le persone che sono essenzialmente prigionieri politici vengono [mandate] in ospedali psichiatrici [in Cina] come un tipo di incarcerazione" fuori dai libri " perché hanno osato essere in disaccordo con il governo. Se riesci a trovare un esempio di ciò che accade oggi negli Stati Uniti, sentiti libero di pubblicarlo. "

A sostegno della forte preoccupazione di Aaron e del suo oltraggio, il seguente post, "La Cina fermerà la terapia d'urto sui tossicodipendenti di Internet", è apparso su questo blog lo scorso luglio, sulla base di un rapporto dell'AP che l'ospedale di salute mentale di Linyi nella provincia orientale dello Shandong aveva amministrato un trattamento 3.000 cinesi presumibilmente soffrono di dipendenza da Internet. Una foto di accompagnamento, originariamente pubblicata negli Stretti Tempi di Singapore, appare sopra.

"Se sei cinese", ha commentato Gabriel nell'articolo del Times più recente (n. 47), "ti mandano in un reparto psichiatrico per protestare contro il PCC [Partito Comunista Cinese]. Se sei tibetano, ti mandano direttamente in prigione, generalmente seguendo un pungolo di bestiame elettrico in bocca, o ti eseguono solo per "sovversione". "I numeri allarmanti di cinesi dissidenti effettivamente scompaiono".

Se la Cina, uno dei nostri principali partner commerciali, continua a trattare i propri dissidenti in questo modo, con il premio Nobel per la pace incarcerato Liu Xiaobo ha reso allo stesso modo un prigioniero politico e i servizi giornalistici cinesi che si rifiutano di riferire notizie del suo Premio Nobel, indica più di ogni altra cosa che la Cina non è ancora pronta ad assumere la responsabilità che deriva dall'essere un leader mondiale. Prima che possa farlo, deve abbandonare queste tecniche orwelliane e trattare meglio i suoi dissidenti politici. Sicuramente ciò includerebbe cercare di ascoltare le loro lamentele piuttosto che patologizzare e rinchiudere quelli che osano esprimere un'opinione contraria.

christopherlane.org Seguimi su Twitter @christophlane

Ulteriori letture :

Jonathan Mirsky, "China's Psychiatric Terror", New York Review of Books (27 febbraio 2003), recensendo Robin Munro's Dangerous Minds: Polity Psychiatry in Cina oggi e le sue origini nell'era Mao (2002).

Solutions Collecting From Web of "Il maltrattamento psichiatrico cinese ai dissidenti politici"